Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Come gestire una persona che non si fida di te?

Inviata da Julia Soprani il 23 mag 2018 Terapia di coppia

Ho conosciuto un ragazzo 6 mesi fa e dopo aver trascorso del tempo insieme a lui ho incominciato a coltivare dei sentimenti molto forti verso di lui. Penso di non avere mai provato un'emozione cosi' intensa per una persona. Purtoppo viviamo in due paesi diversi e dopo 3 mesi trascorsi insieme sono dovuta partire. E' una persona che apparentemente possiede dei principi etici molto solidi ed e' questo che all'inizio mi ha affascinato molto. Un ragazzo affascinante e forte. Ho scoperto poi che ha alle spalle un passato di abusi fisici e psicologici da parte del padre e fuma marijuana ogni giorno diverse volte al giorno per rilassarsi ( quest'ultima cosa non mi piaceva affatto ma cercavo di non darci troppo peso). Sono tornata a Millano a Novembre ma ci siamo sentiti ogni giorno fino ad oggi. Tuttavia dopo il primo mese che sono tornata, mi sono accorta che pretendeva tutta la mia attenzione, che io rispondessi ai suoi messaggi anche quando ero in presenza di amici fuori a cena, con la famiglia o semplicemente fare la spesa. Ma la cosa peggiore e' che non si e' mai fidato di me. Ogni occasione in cui io sono fuori di casa, ai suoi occhi e' una mia occasione per tradirlo. Mi ha accusato diverse volte di aver invitato ragazzi a casa mia per passare una notte insieme quando non e' mai successo o che io vada a letto con altri ragazzi per tradirlo a sua insaputa. Dice di non aver mai amato tanto una persona come ha amato me e dice che sono la sua anima gemella ma allo stesso tempo io mi sento privata della mia liberta' di poter passare le mie giornate tranquillamente. Non riesco piu' a concentrarmi su niente e ho passato una grandissima quantita' di tempo a dovermi giustificare, a dimostrare che sono una persona degna di fiducia e di rispetto soprattutto. Dopo che mi sono stufata, gli ho detto che non voglio piu' stare nella relazione ma nonostante cio' non riesco a lasciarlo andare del tutto. Dice che non sono capace di amare ed aiutare le persone che amo ( in questo caso lui) e che mi arrendo troppo facilemente. MI fa sentire in colpa di volerlo lasciare. Mi sento molto confusa. Ho forse confuso amore per qualcos'altro? Sarei grata di qualche suggerimento. Mi sento in una trappola

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Julia, è proprio una vera e propria trappola quella che descrive. Purtroppo questa relazione non sembra fatta di reciprocità e libertà, ma di possessività e malessere continuo. Capisco i suoi sentimenti e la difficoltà a lasciare andare questa persona, anche perchè sembra smuova in lei delle corde sensibili legate al senso di colpa e al fatto di poter deludere qualcuno....non credo che questa relazione, con questi presupposti, possa essere definita sana, ma sono solo impressioni basate sulle due righe che scrive. Si sente privata della libertà, messa in dubbio nella sua sincerità e fedeltà, controllata e soffocata e, nonostante ciò, c'è una parte di se stessa che non riesce a lasciarlo andare. Si sente "cattiva" se lo abbandona e non lo aiuta? E' tollerabile per lei questo? e cosa può succedere se lo abbandona del tutto? Sente di doverlo "salvare" per forza? Come la fa sentire questa persona? Cosa prova pensando a lui? Solo qualche domanda di riflessione per invitarla a fermarsi su se stessa e su quello che prova per questa persona...ci sono aspetti, forse, che vanno oltre la sfera relazionale e che dicono qualcosa del suo modo di essere e della sua storia. Arriva forte la confusione e il bisogno di fare chiarezza: se prima non si guarda dentro e non arriva a sentire dove si trova rispetto a questa relazione e alla sua vita in genere, sarà ancora più difficile prendere una decisione chiara o mettere dei confini. Se vuole, valuti l'idea di rivolgersi ad un professionista della sua zona che a pelle le ispira fiducia per iniziare ad incontrasi e ascoltarsi davvero.
Un grosso in bocca al lupo per la sua vita, Dott.ssa Daniela Cannistrà.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

225 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77850

Risposte