Come affrontare una novità?

Inviata da Alessandra · 16 mar 2016 Ansia

Mi spaventano molto le novità come posso fare?
Ogni volta che nella mia vita c'è una novità (come ad esempio un nuovo lavoro, una nuova persona nella mia vita) mi viene l'ansia, nausea, mal di stomaco, mal di testa. Come posso fare per superare tutto ciò? Da una parte so che le novità fanno bene perché ti permettono anche di conoscere nuove persone e altre visioni del mondo ma allo stesso tempo mi mettono paura.
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 MAR 2016

Gentile Alessandra,
per noi tutti è abbastanza normale essere in ansia quando sappiamo di dover affrontare qualcosa di nuovo, non sperimentato prima e quindi sconosciuto.
E' ovvio che non possiamo e non dobbiamo sottrarci a tutte quelle esperienze nuove che per la stragrande maggioranza dei casi non sono pericolose ed anzi contribuiscono ad arricchirci mentalmente e a rafforzare la nostra autostima.
Suggerisco a questo punto di non rimandare il contatto con queste novità perchè in tal modo, quanto meno, si ridurrà l'attesa e quindi anche l'ansia anticipatoria.
Specie se i disturbi psicosomatici che lei ha citato e che sono conseguenti all'ansia, dovessero diventare consistenti, sarebbe preferibile farsi aiutare da uno psicoterapeuta cognitivo-comportamentale che utilizzi anche tecniche di rilassamento.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7180 Risposte

20397 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 MAR 2016

Cara Alessandra
la prima cosa che mi viene da pensare, a fronte di un'ansia eccessiva legata alle novità, è che c'è, da parte del soggetto, un forte desiderio di avere tutto sotto controllo e di muoversi nel conosciuto.
I "territori" nuovi e i contesti diversi dal solito creano insicurezza se la persona è molto introversa, magari un po' timida e un poco insicura.
Qual'è il suo caso?
Anche l'eccessivo perfezionismo e il desiderio di fare tutto bene giocano un ruolo importante riguardo l'ansia del nuovo.
Ancora una domanda: nella sua vita quando ci sono state delle novità erano positive o negative?
La novità è sempre qualcosa che rompe precedenti equilibri.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7081 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 MAR 2016

Salve Alessandra,
la paura è una delle emozioni principali di cui l' essere umano è caratterizzato, per cui è possibile che davanti ad eventi nuovi si provi questo senso di paura, di cui il nostro corpo ci avverte dandoci dei segnali.
Forse potrebbe pensare che questa sia una sua modalità di affrontare "le sorprese" che la vita le propone, mi sembra un pensiero molto funzionale quello di pensare che comunque le novità comportino una crescita, e che abbiano una loro importanza, probabilmente potrebbe essere una buona opportunità affrontare tutte le novità che potrebbero essere interessanti per lei, magari poco alla volta a piccoli passi...

Dott.ssa Maria Chiara Contilli Psicologo a Foligno

2 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 MAR 2016

cara Alessandra,i cambiamenti e tutto ciò che è nuovo spesso spaventano. rappresentano la scoperta ed insieme la "perdita" di ciò che è stato che in quanto tale è rassicurante perché conosciuto.
Non trascuri i suoi sentimenti soprattutto qualora si accorgesse che la sua paura diventa ostacolo nella realizzazione di suoi progetti.
un abbraccio
dott.Luca Pinciaroli - Studio Psicoterapia Mana, torino

Studio di psicoterapia Mana Psicologo a Torino

9 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAR 2016

Gentile Alessandra,
la situazione che descrive non deve essere facile.
Le novità l'angosciano poiché si tratta di qualcosa che ha a che fare con l'ignoto...e non sapere a volte spaventa molto.
Le consiglio di rivolgersi ad un terapeuta, in questo modo potrà trovare un modo per affrontare in modo positivo le novità.

a disposizione.
Un caro saluto
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

395 Risposte

435 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAR 2016

Gentile Alessandra,
essere in ansia dinanzi a dei cambiamenti è molto frequente.
Il cambiamento, di qualsiasi natura sia, come incontrare una nuova persona o intraprendere una nuova attività lavorativa, richiede energie e risorse.

Sicuramente per vivere l'emozione dell'ansia avrà dei pensieri "ansiosi".
Provi a riflettere su cosa ha pensato quando, per esempio, ha iniziato un nuovo lavoro?
Cosa l'ha spaventata? O come si è immaginata/percepita nel fronteggiare la nuova situazione?

Ciò che pensiamo guida le nostre emozioni ed i nostri comportamenti, ma spesso ci fa cadere in dei tranelli, in quanto irrazionale.

Provi a riflettere su suoi pensieri e sulle conseguenze di questi nella sua vita quotidiana.

Saluti
Dott.ssa Claudia Distefano

Dott.ssa Claudia Distefano Psicologo a Bari

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAR 2016

Gentile Alessandra,
negli anni Cinquanta del secolo scorso Hans Selye affermò che lo stress si manifesta come una difficoltà al cambiamento. Ogni volta che affrontiamo delle novità nella nostra vita, resistiamo al cambiamento perché siamo costretti a modificare i nostri equilibri. Se seguiamo questa idea, l'ansia appare una reazione sensata all'emergere di nuove situazioni nella Sua vita.

Detto questo, mi permetto di farLe alcune domande. Innanzitutto: A quali novità, nello specifico, si associa l'Ansia? Vi sono novità in cui l'Ansia si manifesta in maniera meno intensa?
Inoltre: Lei come fronteggia l'Ansia? Quali strategie adotta? Quali strategie si rivelano più efficaci?
Infine: In quali situazioni riesce a tenere a bada l'Ansia? Quai risorse mette in atto per tenerla a bada? Chi, tra le persone che conosce, può aiutarLa a tenere a bada l'Ansia?

Resto a Sua disposizione, qualora volesse rispondere alle mie domande e condividere con me le Sue riflessioni.

Un saluto,

Dr. Luigi Frezza, lo psicologo delle storie

Studio di Psicologia del dott. Luigi Frezza Psicologo a Battipaglia

33 Risposte

32 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAR 2016

Cara Alessandra, ovviamente non so la sua storia personale quindi è difficile capire da che cosa possa nascere questa sua difficoltà, da qualche suo precedente vissuto? qualche esperienza che non ha saputo gestire bene? Quelli che descrive sembrerebbero essere sintomi psicosomatici, in qualche modo quindi il suo corpo le dice qualcosa, qualcosa di cui la mente non è consapevole, qualcosa che viene ben evidenziato da sintomi tangibili come una nausea o un mal di testa. Bisognerebbe andare un po' in profondità e capire da dove possano derivare, potrebbe contattare uno psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico, in grado di analizzare insieme a lei la situazione attuale e pregressa. Spero di esserle stata di aiuto. Dott.ssa Laura Carsetti, Ancona

Dott.ssa Laura Carsetti Psicologo a Ancona

18 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25650

domande

Risposte 90400

Risposte