Cambiare università dopo due anni

Inviata da AM1999 · 15 mag 2020 Orientamento scolastico

Buongiorno,
Sono uno studente di 21 al secondo anno di un corso di scienze della comunicazione (in corso) in una prestigiosa università di Milano. Nonostante il blasone dell'università già dal primo anno ero titubante sulla mia scelta in quanto il corso mi sembrava troppo semplice e riempito di materie che definirei inutili, incapaci di conferirmi delle competenze "concrete". Ho pensato a lungo di cambiare dopo il primo anno ma ci furono una serie di fattori che mi fecero (ahimè) cambiare idea. In primo luogo non potevo pensare a tutti i soldi spesi dalla mia famiglia per farmi studiare in una grande università andare sprecati per quello che, da loro, era considerato un capriccio, in secondo luogo la mia media era decisamente alta e quindi decisi di mettermi il cuore in pace e sperare in un secondo anno più stimolante. Come potete immaginare così non è stato, ormai si stanno avvicinando gli esami della sessione estiva e io faccio una fatica immensa a studiare queste materie che ritengo inutili e ho paura di finire una triennale che non mi porterà a nulla. Al liceo sono sempre andato bene e non ho mai rischiato bocciature, sicuramente non il più bravo della classe ma con una media niente male (sono uscito con 81 dal Liceo Linguistico).
Per decidere l'università sono partito da una sicurezza: non voglio avere nulla a che fare con la matematica. Era la materia in cui ero meno portato e questo mi portò ad escludere i vari corsi di Economia, per non parlare di Ingegneria.
In questi due anni mi è capitato di assistere ad alcune lezioni di economia di un mio amico e ne sono rimasto fortemente colpito. Mi sono accorto che la mia decisione di escludere corsi economici in realtà fu un immenso errore, in quanto non sapevo veramente di cosa si trattasse.
Venendo al succo della mia domanda, è da tempo ormai che mi sto informando su un corso di economia dell'università Bicocca chiamato "Marketing, comunicazione aziendale e mercati globali" da cui sono molto attirato. Come potrete immaginare davanti a me si porrebbero diversi problemi nel caso decidessi di effettuare questo cambiamento in quanto:
1 perderei ben due anni della mia vita
2 perderei due anni pagati interamente dai miei (cosa che non mi fa dormire di notte)
3 inizierei un corso che, per quanto mi possa piacere, "non è nelle mie corde"
Ormai sono due anni che mi interrogo su questa possibilità e più passa il tempo, più io ci penso e più sto male, mi sento come intrappolato in una situazione che non posso cambiare e che non mi fa stare bene. Sono sempre stato una persona positiva, mi sono sempre trovato bene nelle più svariate situazioni e all'improvviso sono diventato estremamente negativo e sono convinto che la cosa abbia avuto delle ricadute anche sulle mie relazioni interpersonali.
Non so bene cosa fare, non so se una perdita di anni e di denaro del genere potrà mai essere sanata, ma so per certo che questa situazione non mi sta facendo bene e vorrei cercare in tutti i modi di superarla. Vi ringrazio enormemente per il tempo dedicatomi e vi porgo cordiali saluti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 MAG 2020

Buongiorno AM! Può succedere di rendersi conto, una volta iniziato un percorso universitario, che gli argomenti studiati siano nella realtà diversi da ciò che ci si aspettava. In questo caso c'è la possibilità di cambiare corso all'interno della stessa università o di trasferirsi in altra università senza necessariamente perdere tutti gli esami già fatti. La terza alternativa potrebbe essere quella di terminare il triennio in corso e, nel caso avesse intenzione di proseguire gli studi, scegliere un corso di laurea di specializzazione (o un master) maggiormente vicino ai suoi interessi. Prima i farlo però le consiglierei di effettuare qualche incontro di orientamento con uno specialista che la aiuti ad elaborare un profilo personalizzato basato non solo sui suoi interessi ma che tenga conto anche delle sue abilità specifiche, del suo potenziale, delle strategie di apprendimento, del grado di motivazione e di altri fattori importanti per un percorso formativo appagante.
I due anni che lei ha già fatto non sono certo due anni di vita "persi" ma vale la pena di fermarsi e riflettere, considerato che questa sua scelta in qualche modo influenzerà il suo futuro. Ne parli con i suoi genitori ed eventualmente patteggi con loro un modo per "sdebitarsi".
Buona fortuna!
Dott.ssa Loredana Volpi

Dott.ssa Loredana Volpi Psicologo a Bergamo

9 Risposte

6 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 MAG 2020

Ciao!
mi dispiace aver sentito dalle tue parola la tua insofferenza e soprattutto una forte preoccupazione relativamente legata al fatto che pensi che i tuoi genitori non accetterebbero forse un tuo cambio di facoltà. Mi capota spesso di sentire storie come la tua, accompagno i ragazzi nella scelta di percorsi universitari, oppure tante persone arrivano alla fine di una qualifica professionale o di una laurea e si rendono conto di non essere portate per quello per cui hanno studiato.

Non è mai troppo tardi, intendiamoci, ma prima ci rendiamo conto che forse non fa per noi quello che stiamo facendo, prima abbiamo modo di stare meglio, di correggere il tiro diciamo e di scegliere una strada più affine ai nostri interessi.
1. prima cambi meno tempo perdi: se vai avanti così rischi di non riuscire a fare il tuo lavoro (Architetto) perchè se siamo insoddisfatti non siamo produttivi.
2.per quanto riguarda il problema economico: siamo sicuri che non sono soldi buttati quelli che ci portano ad essere infelici? Ricordati che potresti anche sospendere l'università per es, prenderti del tempo magari provare a fare un'esperienza lavorativa ( ci sono molti finanziamenti, stage e tirocini retribuiti sia a livello nazionale che europeo)
3. Hai veramente capito quali sono le tue attitudini, abilità, cose che ti piacciono? sarebbe interessante approfondire..e questo è il momento!

Spero di averti dato qualche spunto di riflessione, se hai bisogno contattami, possiamo fare qualche colloquio di psicologia del lavoro e dell'orientamento.
Buona giornata
Drssa Giorgi Giulia

Drssa Giulia Giorgi Psicologo a Viareggio

44 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 MAG 2020

Buongiorno,
il suo lungo scritto propone uno stato di incertezza sul percorso di studi intrapreso, il ritrovarsi a pensare a un altro e la paura di pesare economicamente e la paura di perdere tempo. Il suo disagio meriterebbe una conoscenza e approfondimento da un punto di vista psicologico per affrontare tutto ciò. Proverei a pensarci.
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Psicologo a Milano

416 Risposte

121 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 MAG 2020

Caro AM, è normale poter avere dei ripensamenti durante il corso di studio universitario sono colpita da quanto ti senti in difficoltà rispetto ai tuoi genitori. Hai provato a parlare con loro apertamente dei tuoi dubbi? Hai verificato se ci sono esami che ti possono essere convalidati nel corso di laurea che desideri? Hai pensato di proporre ai tuoi di collaborare all’aspetto economico con un piccolo lavoro?
Dott.ssa Michela Roselli

Dott.ssa Michela Roselli Psicologo a Aprilia

135 Risposte

48 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84200

Risposte