Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Bimbo di 2 anni e mezzo vuole solo la mamma per dormire

Inviata da Maria Costanza il 24 feb 2018 Psicologia sociale e legale

Salve a tutti,
Ho un bambino di due anni e mezzo che, come scritto nel testo della domanda, vuole solo me per dormire.
Io sono in attesa della seconda bambina, e attualmente lavoro solo di pomeriggio: durante quelle ore lui sta con la nonna e poi con il padre che rientra un po' prima di me.
Il problema è che se lo lascio che già dorme e al risveglio trova la nonna non sorge quasi nessun problema, piagnucola giusto 5 minuti e poi subito a giocare...se invece lo lascio sveglio la tragedia, Piange disperatamente quando arriva la stanchezza, mentre comunque questo non accadeva fino a qualche giorno fa.
C'è da dire che mia madre (la nonna che si occupa di lui) è una persona ansiosa, che più volte mi ha fatto scappare dal lavoro perché sicura che il pianto del bambino denotasse un qualche terribile malessere.
Il bambino comunque l'adora perché giocano molto insieme.
Un'altra novità, legata appunto alla nuova gravidanza, è nel fatto che non posso più per ragioni fisiche, tenere il bambino in braccio come prima, anche se non gli faccio mancare le coccole.
Ultimamente lo rassicuro continuamente dicendogli che pomeriggio andrò a lavoro ma che comunque tornerò, sembra andare meglio e mia madre mi rassicura dicendomi che segue il mio consiglio di dirgli sempre la verità, e cioè che sto arrivando, ma credo che nei momenti di panico comunque non resista alla tentazione di "imprecare" contro di me in presenza del bambino (spesso dice: "questa mamma che va a lavoro...")

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Carissima, per quanto riguarda le imprecazioni, dica a sua madre di evitarle sempre e comunque. Lei ha il diritto di fare la sua vita primo perché non si può essere solo mamma, due perché suo figlio crescerà e farà la sua vita molto presto e tre perché i sacrifici che si fanno, si fanno anche per i figli. Soprattutto non lo faccia davanti al bambino. I bambini capiscono più di noi!
Per quanto riguarda il dormire il bambino sicuramente proverà un momento di gelosia, legato alla sua gravidanza oppure, si potrebbe trattare di un processo di separazione-individuazione che si sta man mano palesando in lui e che lo mette a disagio. Non la vedo una cosa grave anzi, Però è assolutamente importante che non venga sminuito il suo bisogno di averla comunque, vicino. Cerchi di far capire a suo figlio che per lui lei, ci sarà sempre e comunque. Se vuole dormire con lei va bene ogni tanto, ma non lo abitui, cerchi di stargli vicina magari durante la messa a letto e in altri momenti liberi. Cari saluti.
Dott.ssa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

396 Risposte

178 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15750

psicologi

domande 19950

domande

Risposte 79450

Risposte