Bimbo che morde i suoi coetanei

Inviata da agnese antonucci · 16 gen 2015 Psicologia infantile

Quale segnali dà un bimbo che morde i suoi coetanei?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 GEN 2015

Gentile S.ra Agnese, dalla estrema brevità del suo intervento è difficile capire quali informazioni darle. Se potesse dirci qualcosa di più del suo bambino...età, da quanto tempo succede, dove succede, quando..., perchè secondo lei... Ci parli un pò anche di come è andata la sua crescita, che tipo di bambino è, se ha fratelli, se ha voglia può raccontarci qualche episodio specifico.

Psicologo Dott. Raffaele Farina Psicologo a Ostuni

21 Risposte

85 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 GEN 2015

Gent. Sig.ra Agnese
la Sua richiesta dimostra preoccupazione per il comportamento del bambino che effettivamente nasconde sofferenza. Mancano però gli elementi che riguardano la Sua storia quali l'età, se è figlio unico o ha dei fratelli, il comportamento all'interno della famiglia e la storia delle sue tappe evolutive.
Se decidesse di raccontare qualche elemento in più l'aiuto potrebbe essere maggiore. Paola Pique'

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 GEN 2015

Gent. Sig.ra Agnese
la Sua richiesta immagino segnali preoccupazione nei confronti del bambino. Effettivamente quando un bambino offende un altro spesso e' perché soffre. Mancano però diversi elementi per comprendere la storia del bimbo tipo l'età, se è figlio unico e tutte le tappe evolutive che ha attraversato. Se si sentirà di dare qualche indicazione ulteriore, potrà inviarLa. Paola Pique'

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 GEN 2015

Gent. Sig.ra Agnese
la Sua richiesta dimostra preoccupazione per il comportamento del bambino che,effettivamente nasconde una sofferenza.
Mancano però degli elementi che riguardano la Sua storia tipo l'età, se ha fratelli, il suo comportamento all'interno della famiglia e come si sono svolte le tappe evolutive.
Se decidesse di raccontare qualche elemento in più, potrà esserLe di maggior aiuto.

Dott.ssa Paola Piquè Psicologo a Mestre

29 Risposte

19 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 GEN 2015

Gentile signora Agnese, provi a darci maggiori informazioni, parlandoci un po di suo figlio, età, contesti in cui si verificano tali episodi e la frequenza. Sicuramente potremmo darle maggiore supporto.
Dott.ssa Gabriella Biancofiore

Dott.ssa Gabriella Biancofiore Psicologo a Grottaminarda

5 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Gentile Sig.ra Agnese,
avremmo bisogno di maggiori informazioni e contestualizzare la richiesta: anni del bambino, situazioni in cui si verifica questo comportamento, risposte che ottiene dall'ambiente circostante, durata e frequenza del comportamento. Infatti qualsiasi comportamento è una risposta a determinati stati mentali: pensieri ed emozioni, che vanno identificati per dare il giusto significato al mordere e capire come intervenire.

saluti,
Dott.ssa Monica Palla

Dott.ssa Monica Palla Psicologo a Pisa

58 Risposte

22 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Gentile Agnese,
ogni bambino esprime la sua sofferenza in modo diverso e per comprendere il motivo per cui suo figlio fa questo, sarebbe opportuno avere una maggiore conoscenza del bambino e del suo ambiente sociale/famigliare/amicale. Le cose da chiedersi sono tante: lo fa solo a scuola? Da quando lo fa? Cosa succede prima che lo faccia? Cosa dopo? Come si comporta con gli altri bambini quando non morde? etc...Io le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo evolutivo che possa fermarsi ad ascoltare suo figlio e cercare di comprendere insieme a lui cosa succede quando mette in atto questi comportanti. Sono sicura che lei da mamma ci abbia già provato ma spesso l'amore e la preoccupazione naturale che si provano in queste situazioni, non ci permettono di fare le domande giuste o anche solo nel MODO migliore; per questo un aiuto esterno credo possa essere d'aiuto.
Dott.ssa Marta Cogo, in Padova

Dott.ssa Marta Cogo Psicologo a Padova

16 Risposte

40 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Dipende da altri fattori che vanno valutati e osservati nell'insieme!Mordere può essere un modo per difendersi,solitamente per i bimbi parlare è decisamente difficile!quando si sentono indifesi trovano una modalità primordiale per difendersi e affermare la propria persona.Altrimente molto più semplicemente significa "io sono arrabbiato".in questo caso un adulto può aiutare il bimbo a dirlo con le parole.giusto essere arrabbiati,la rabbia è un'emozione come tante altre,ma la modalità per esprimerla può essere diversa,no?

Dott.ssa Carolina Rizzi Psicologo a Milano

49 Risposte

50 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Sicuramente aggressivita',bassa autostima e forse non possesso di adeguate strategie per relazionarsi con loro...bisognerebbe scavare nell'immaginario del bambino per capire le ragioni di un tale comportamento.le consulto un consulto con un terapeuta
cordiali saluti

Maria Pia Cavalieri Psicologo a Fabriano

5 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Cara signora, ciò che ci dice è veramente poco per poterle dare un'indicazione. In linea di massima, se è un bimbo piccolo intorno ai 16/18 mesi, può intendersi come una manifestazione di disapprovazione, utilizza il morso solo perchè non conosce altri modi, spiegandogli che non va fatto e insegnandogli un modo alternativo di dire no, la cosa dovrebbe risolversi in poco tempo. In tutti i casi va analizzato nel contesto di riferimento.

Cordiali saluti.
Dott.ssa Antonella Russo

Dr.ssa Antonella Russo Psicologo a Roma

51 Risposte

36 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Cara Agnese,
È davvero difficile rispondere alla sua domanda. Bisognerebbe approfondire davvero molti aspetti, iniziando dall'età del bimbo in questione, da quando questi comportamento è comparso, quando questo avviene, come il bimbo si sente prima e dopo aver morso i compagni, se lo fa anche con adulti etc
Se vorrà fornirci queste o altre informazioni potremo sicuramente iniziarle a dare qualche consiglio.
Un caro saluto,
Dott. Ssa Valentina Mossa, Torino

Dott.ssa Valentina Mossa Psicologo a Chivasso

159 Risposte

352 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia infantile

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia infantile

Altre domande su Psicologia infantile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124150

Risposte