Aiuto soffro di DOC da relazione

Inviata da Francesca il 11 nov 2014 5 Risposte  · Disturbo ossessivo compulsivo

salve.. ho letto tutte le domande e le risposte date in merito al doc da relazione.
premetto che ho preso moltissime informazioni in merito a questo disturbo e la conclusione è... che secondo me ne soffro anche io. e ormai da un anno..solo che prima non sapevo dell'esisitenza di questo specifico disturbo..ora si.
spiego brevemente...
circa un anno fa... ero nel mio letto.. guardavo la televisione... ad un certo punto mi alzo di soprassalto con delle voci nella mia testa che mi dicevano "lascialo lascialo lascialo..." voci insistenti... voci forti... che mi hanno fatto venire un attacco di panico... non respiravo più.. ho vomitato .. mi sono venuti attacchi di diarrea... tutto nel giro di mezz ora circa. non riuscivo a calmarmi... perciò ho preso una compressa di ansiolitico..alprazolam da 0,25 ..solo cosi sono riuscita ad addormentarmi.

prima di questo la coppia aveva subito dei problemi... litigi miei con la sua famiglia... che ovviamente facevano litigare anche noi due.. problemi economici...dati dal fatto che il mio ragazzo non lavorava più da mesi...
ma fino ad u secondo prima che succedesse tutto questo..io non avevo nessun dubbio nonostante tutto.
la mia storia con lui per me ha sempre avuto un significato speciale... primo vero amore.. conosciuto all'età di 15 anni.. poi ci siamo persi di vista... e per lui ho sofferto moltissimo... volevo anche togliermi la vita... infatti un giorno tolsi da un temperamatite la lama.. e cominciai a procurarmi dei tagli sul polso. il mio intento era quello di farla finita.. ma poi entrò mia madre nella stanza e perciò mi fermai.

dopo ho avuto un altra storia.. durata 4 anni.. con una persona.. che all'inizio credevo di amare... ma che poi.. mi sono resa conto di non aver mai amato e infatti negli ultimi mesi l ho tradito due volte. questo ragazzo ..faceva finta di trattarmi bene.. lui come la sua famiglia... facevano finta di apprezzarmi come persona.. dicevano che ero il loro angelo... perchè ero sempre di aiuto.. soprattutto per la mia ex suocera. le davo sempre una mano nelle faccende domestiche, con i bambini ,perchè uno dei fratelli aveva avuto due bimbi .. e io ero la loro baby sitter praticamente... indirettamente mi mettevano contro la mia ex cognata.. parlandomi male di lei... dicendomi che lei non aiutava in casa pur vivendo li.. e perciò hanno scatenato in me la paura che potessero dire lo stesso di me.. anche se non abitavo con loro.. perciò..ero sempre disponibile per ogni cosa...

per quanto riguarda il mio ex... era un rapporto che è nato morto... qualche scintilla giusto i primi mesi.. e infatti mi chiedo come ho fatto a stare con lui...
probabilmente perchè vedevo in loro una famiglia unita...cosa che la mia non è mai stata...ero più infatuata da questo più che da lui... che tralaltro non mi piaceva nemmeno fisicamente... nell'intimità non ne parliamo... voleva che facessi delle cose che a me facevano schifo... tipo sesso orale... (premetto che quando mi chiedeva questo..le sue zone intime non erano nemmeno pulite... anche dopo aver urinato voleva che lo facessi.. non vi dico..da voltastomaco) ma lo facevo comunque... stupidamente... ero una ragazzina... ingenua... poi voleva fare sesso anale.. tralaltro non riuscendo nemmeno nella penetrazione... perciò era solo dolore... ogni volta dopo...piangevo... arrivava a dirmi.. se non faciamo sesso ti lascio... e cose così...
ci sono stati dei mesi in cui non mi sono mai fatta toccare...

poi..a parte questa storia... c era anche la mia famiglia... dalla quale non ho ricevuto grandi esempi di affetto... mio padre non ha mai dimostrato vero affetto x noi... per lui darci cose materiali tipo giochi o altro.. sopperiva alla sua mancanze.. poi vedevo che lui ..e tutt ora lo fa.. quando litiga con mia madre..le alza le mani... e le lascia segni evidenti... prima molto di più... ora no perchè è più anziano perciò non ha più molta forza come prima.. e poi perchè siamo più grandi anche io e mia sorella perciò riusciamo a fermarlo.
non ho avuto grandi insegnamenti di vita da loro... mia madre totalmente succube da lui... non è mai stata una famiglia la mia.. è come se fossimo persone messe in una casa costrette a vivere insieme... pur non volendo..

io non posso nemmeno abbandonare casa mia perchè non ho lavoro.

comunque.. questa era una piccola parentesi per riassumere ciò che è la mia vita anche se in una piccolissima parte... ci sarebbero tantissime cose da dire ancora. comunque.. dopo quella storia di 4 anni.. ho incontrato dinuovo il mio primo amore che ora è il mio attuale ragazzo.. mi sono resa conto di non averlo mai dimenticato. perciò siamo tornati assieme. ora stiamo insieme da 3 anni e due mesi.
io ora ho 23 anni.
e da un anno... ho iniziato a stare male partendo dall'episodio che vi ho raccontato prima. sono momenti ciclici... a volte più forti... a volte meno... e perciò sto meglio... mi vengono dei dubbi fortissimi e parecchie volte sono stata sul punto di lasciarlo. ma non l ho mai fatto. perchè lui è la persona più importante della mia vita e di qst sn sicura.
ho anche fatto un tattoo che riguarda noi due. sono sicura che se penso ad una famiglia è con lui che la vorrei.

quando mi vengono questi attacchi forti d ansia sto malissimo... mi debilitano.. non riesco a fare più nulla... nemmeno riesco a pensare... alterno momenti di ansia forte.. momenti così così... momenti di euforia... momenti di astenia.. a volte non mi riesco davvero a muovere... e vorrei stare tutto il giorno a letto...
ho pensato tantissime volte al suicidio... avevo immagini in testa di me con una pistola in mano...


aiutoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo mi sento d impazzire.

amore

Miglior risposta

Cara Francesca, dalle sue parole emerge in maniera forte il suo malessere e il suo disagio. Le consiglio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta in modo da intraprendere un pecorso che la aiuti a risolvere le sue problematiche.

La saluto cordialmente
Dott.ssa Giselda Attanasio

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesca,
capisco la sua è situazione complessa e molto difficile da gestire in maniera autonoma. Le consiglio di rivolgersi ad uno specialista psicoterapeuta ad orientamento cognitivo comportamentale. Si può rivolgere all' ASL della sua zona prenotando telefonicamente un colloquio oppure rivolgendosi ai privati.
Se ha piacere mi contatti privatamente per eventuali approfondimenti e chiarimenti.
Dott.ssa Chiara Piscopia

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2014

Logo Dott.ssa Chiara Piscopia Dott.ssa Chiara Piscopia

1 Risposta

Piccola Francesca, il suggerimento più utile che possa darti è recarti alla ASL o consultorio della tua città, chiedendo consulenza preso uno psicoterapeuta esperto che possa prima di tutto farti una corretta diagnosi (le autodiagnosi sono fuorvianti e non necessariamente corrette...).

Qui non possiamo darti, solo scrivendo, l'aiuto di cui realmente necessiti per trovare un tuo equilibrio e portarti a scelte che ti possano fare stare bene.
Sei giovane, puoi farlo :)
ciao!

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2014

Logo Claudia Popolillo - Studio Logos Claudia Popolillo - Studio Logos

213 Risposte

203 voti positivi

Carissima,
ascoltandoti, ho la sensazione penosa di trovarmi con te all'interno di un automobile carica di materiale e lanciata ad alta velocità e con un impellente bisogno di rallentare usando un freno che funziona male...
Fuor di metafora, è necessario trovare il modo di rallentare il tuo pensiero e da qui non posso fare altro che suggerirti di contattare subito un/a dei miei colleghi con specializzazione psichiatrica per intervenire con un supporto farmacologico di partenza, dopodichè, dietro la sua guida, iniziare un percorso piscoterapico di persona. Sono qui qui a tua disposizione per ulteriori comunicazione, ma non perdere tempo. Auguri
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2014

Logo Dott.ssa Carla Panno Dott.ssa Carla Panno

1057 Risposte

612 voti positivi

Cara Francy, leggendo la sua storia emerge chiaramente quanto sta male e quanto ha bisogno di un aiuto. Cerchi un bravo psicoterapeuta, ha bisogno di essere seguita per queste problematiche. Mi sembra abbastanza consapevole delle difficoltà che le rendono la vita così dolorosa.
Saluti
Maria Rita Milesi
Psicologa Psicoterapeuta a Bergamo e a Milano

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2014

Logo Dr.ssa Maria Rita Milesi Dr.ssa Maria Rita Milesi

140 Risposte

187 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Aiuto, soffro di Doc?

9 Risposte, Ultima risposta il 19 Febbraio 2016

Soffro di Doc da relazione?

10 Risposte, Ultima risposta il 28 Ottobre 2014

Possibile che io soffra di DOC da relazione?

1 Risposta, Ultima risposta il 19 Luglio 2017

Doc da relazione aiuto

6 Risposte, Ultima risposta il 11 Ottobre 2016

Doc da relazione e attrazione per una donna?aiuto..

4 Risposte, Ultima risposta il 25 Maggio 2019

Soffro di Doc o la mia storia è finita?

1 Risposta, Ultima risposta il 27 Dicembre 2016

Anche io soffro di DOC?

5 Risposte, Ultima risposta il 21 Giugno 2017

Non so se sia DOC da relazione, ma mi sta uccidendo

2 Risposte, Ultima risposta il 20 Marzo 2018