AIUTO,SOFFRO DI DOC E NON SO COME USCIRNE.

Inviata da Blazer · 7 dic 2020

Salve mi chiamo Francesco e ho quasi 18 anni e da 5 mesi oramai vivo in uno stato di depressione e ansia.
Parto col dire che già da bambino,a seguito di diversi interventi al cuore e problemi psicologici(tra cui doc religioso,ipocondria e anginofobia) ho sempre manifestato comportamenti ossessivi(a 4 anni sentivo delle voci mentali che mi sussurravano bestemmie,dato che ero e sono molto cattolico).
Mi sono sempre piaciute solo e unicamente le ragazze ma già a 13 anni sviluppai una nuova fobia cioè quella di avere un contatto con le persone del mio stesso sesso(due mie amici attuarono scene omosessuali e non volevo fare la stessa cosa).
Superata questa fase mi concentrai nel fidanzarmi con una ragazza ,anche perché non ho mai avuto minime attrazioni nei confronti dei ragazzi ma non ci sono mai riuscito perché sono molto timido e ho una bassa autostima di me stesso.
In estate mi sono follemente innamorato di una ragazza la quale non corrispondeva ma mi ha risposto che è preoccupata per me perché sono troppo magro e sembro anoressico.
Da lì è partito tutto:ho iniziato a pensare di essere sbagliato,a chiedermi il Perchè tutte mi rifiutassero e così da un momento all’altro mi è passato per la testa il pensiero di essere gay...all’idea mi veniva e mi viene ansia peró il problema è che all’inizio il disturbo era contenibile ora invece ho dubbi,immagini e pensieri intrusivi dalla mattina alla sera(nel vero senso della parola)
A seguito di immagini inizio a testarmi su materiale pornografico gay e ogni volta che lo guardo rimango disgustato;lo stato di tranquillità dura poche ore e poi cominciano di nuovo le immagini e i dubbi.
Ho notato che più ci penso e più l’ossessione diventa reale e inizio a dubitare su cose che pochi mesi fa ritenevi disgustose e che neanche pensavo.
Io non vorrei mai stare con un uomo,mi fa schifo l’idea e anche se non ho nulla contro gli omosessuali per me sarebbe orrendo diventarlo.
Vorrei gentilmente chiedervi come uscire da tale fase,come non far sembrare reali le cose che in realtà mi disgustano(quando sono tranquillo in realtà so che non mi piacciono,la cosa che più affligge il mio cervello è il pensiero di poter fare sesso orale con un uomo).
Grazie e scusate per il disturbo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 DIC 2020

Caro Francesco,
quando ci sono i pensieri intrusivi, le ossessioni, si prova l'ansia proprio perché si confonde il pensiero con la realtà. Per placare l'ansia si cercano rassicurazioni che aiutano per poco tempo, dopodiché il problema peggiora. Chi soffre di questo disturbo, va continuamente in cerca delle certezze che non si possono avere. Ogni giorno affrontiamo qualche rischio ma lo accettiamo, perché ritenuto poco probabile. Così per esempio ogni giorno ci si mette al volante senza pensare necessariamente alla possibilità di fare un incidente, si cammina nei centri storici senza pensare che un pezzo di cornicione possa caderci in testa, si viaggia nelle zone sismiche senza pensare che potrebbe capitare un terremoto proprio durante le nostre vacanze, si instaurano nuove relazioni, anche se potrebbe arrivare un rifiuto o una delusione e così via. Chi soffre di doc, non riesce ad accettare il rischio (solo negli ambiti legati al suo disturbo) e anzi, lo rifiuta categoricamente. Un esempio di questo rifiuto è il pensiero "sarebbe orrendo diventare omosessuale".
Per lavorare su questi aspetti e superare il problema è necessaria una psicoterapia, in alcuni casi accompagnata, per un periodo, dalla terapia farmacologica. Il malessere dovuto al disturbo ossessivo può portare alla depressione. Il pensiero frequente è "Non ne uscirò mai" o "Succede solo a me". Ma curando il doc migliora anche l'umore.
Prima dei 18 anni, per intraprendere un percorso psicologico, è necessario il consenso dei genitori, da maggiorenne ovviamente non più. L'alternativa a un professionista privato può essere il consultorio della propria zona. Con lo psicologo si può poi affrontare anche il tema della bassa autostima.
Cordialmente,
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

430 Risposte

201 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte