Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Sognare l’ex fidanzato e altri sogni strani durante la quarantena

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

 Vi è capitato di realizzare sogni strani, come per esempio sognare un ex, durante il periodo della quarantena o di soffrire di insonnia?

22 APR 2020 · Tempo di lettura: min.
Sognare l’ex fidanzato e altri sogni strani durante la quarantena

Il periodo che stiamo vivendo, influisce sia sul nostro umore, che sui nostri ritmi quotidiani, creando una strana combinazione di effetto sul sonno e sui sogni.

Perché sogniamo?

Cosa siano i sogni e sul perché si sogni, ci sono diverse teorie, in diversi campi.


Comune a queste teoria è l’idea che il sonno sia una rappresentazione soggettiva di quello che pensiamo, abbiamo vissuto, etc e che svolga una funzione neurologica rigenerativa durante il sonno.

Dal punto di vista della psicoanalisi, in particolare secondo Freud, i sogni sono un’espressione dell’inconscio, e rivelano diverse caratteristiche della personalità del sognatore.

Alcune funzioni del sogno inoltre possono essere così riassunte:

  • Svolge la funzione di equilibrare pensieri e pulsioni. Molte emozioni e pulsioni che durante il giorno non esprimiamo, per esempio la rabbia e l’aggressività, possono apparire nei sogni, permettendoci così di non reprimerle e sfogarsi, salvaguardando il nostro equilibrio mentale.
  • Svolge la funzione di messaggero: molti sogni sono messaggi che mandiamo a noi stessi per riflettere o per spronarci.
  • Porta nuove idee e creatività. Il sogno è in grado di darci spunti creativi, rivelazioni e idee, che normalmente da svegli sono soffocati dalla presenza di troppi stimoli e pensieri.
  • Aiuta la formazione dei ricordi e a mettere in ordine le esperienze vissute durante il giorno, eliminando le cose non importanti (e aiutandoci anche a dimenticare quello che vogliamo dimenticare). Durante il sonno il cervello si rigenera: consolida i ricordi e cambiando la nostra personalità, e contemporaneamente impara e ripulisce da informazioni superflue.

sogni  vividi

Sogni vividi, ansia e quarantena

Secondo alcuni studi, molte persone, in questo periodo di quarantena, stanno avendo sogni molto vividi, e anche molti più incubi, rispetto al normale. Il motivo principale alla base di tali sogni, è che in questo periodo abbiamo cambiato i nostri ritmi e la  nostra routine: questo implica che alcune persone dormano di più, mentre altre di meno.

Vediamo più da vicino le due casistiche.

  • Sogni vividi dovuti a un aumento delle ore di sonnno. I sogni si verificano normalmente nella fase REM (acronimo di Rapid eyes movement), una fase profonda del sonno che si verifica più volte nel corso di una notte e che coinvolge, in diverse fasi, sia il cervello che il corpo. Normalmente le prime fasi REM, avvengono dopo che ci siamo addormentati e servono a passare da un sonno superficiale a uno più profondo, mentre quelle più lunghe e più profonde si verificano durante le ultime ore di sonno. Per questo motivo normalmente, potrebbero essere interrotte a causa della sveglia, ma in questo periodo in cui possiamo prolongare il sonno, possiamo prolungare anche le fasi Rem, riuscendo così a sognare di più.
  • Insonnia e ansia. Il secondo caso riguarda persone che si sentono più irrequiete durante la pandemia e pertanto che soffrono di problemi di insonnia, e, quando riescono ad addormentarsi, normalmente l’ansia e la paura si riversano nei loro sogni. In questo caso i sogni diventano come un prolungamento dello stato di veglia: nei sogni riversiamo lo stress e l’ansia che proviamo durante il giorno, nei confronti della pandemia.

Notte di sogni

Ma quale parti del cervello si attivano durante le notti di sogni più bizzarri?

Secondo alcuni scienziati, durante i sogni più vividi e bizzarri, nel cervello si attiva il sistema limbico, responsabile delle risposte comportamentali ed emotive: il sogno servirebbe pertanto anche a prepararci a situazioni impegnative o a problemi, che magari sono troppo complicati (emotivamente o pragmaticamente) da elaborare durante la veglia. Pertanto il sogno potrebbe aiutarci a diluire nel tempo e a sciogliere la carica emotiva degli eventi, che non riusciamo a elaborare di giorno.

Un’altra ricerca ha sottolineato come l’amigdala e l’ippocampo, due delle componenti principali del sistema limbico, che regolano la reazione all’emozioni e la costruzione della memoria rispettivamente, siano attive anch’essi durante i sogni facendo notare come i meccanismi neurofisiologici che utilizziamo per ricordare e per sognare siano molto simili. I sogni ci aiutano ad elaborare e immagazzinare i ricordi. Pertanto se aveste sognato qualcosa di strano in questo, periodo probabilmente è un elaborazione mentale delle tante esperienze che state vivendo.

Ma cosa potrebbe significare il fatto di sognare il proprio ex fidanzato o marito? Significa che ancora siamo innamorati?
  O è semplicemente nostalgia del passato? O nessuna delle due?

sognare ex

Sognare l’ex fidanzato: cosa vuol dire quando sogni una persona in particolare

Abbiamo visto che il periodo legato alla quarantena e alla pandemia, è un periodo che modifica le nostre abitudini, e unitamente all’ansia e allo stress che questo periodo può portare, potrebbe alterare le nostre ore di sonno i nostri sogni.

Pertanto anche i nostri sogni potrebbero tingersi di situazioni che non amiamo o che fanno capolino dal passato, come se volessero suggerirci qualcosa, ma che in realtà non sappiamo bene cosa.

Tra i vari sogni che potremmo fare, potrebbe esserci quello che riguarda un nostro ex marito o fidanzato, un qualcuno che pensavamo di aver già dimenticato e lasciato alle nostre spalle, fuori da quello spazio nel nostro cuore che concediamo al nostro presente. E invece no.

Quella persona è di nuovo nella nostra testa, espressione di qualcosa di più profondo che razionalmente non riusciamo a capire. Ma quindi, cosa vorrà dire aver sognato il propio ex?

È normale sognare un ex?

Sognare un ex in realtà è una situazione che si verifica in maniera molto comune ed è abbastanza normale, sia che la relazione sia finita da poco  che da molto tempo.

Nel caso la relazione sia finita da poco, è normale ricordare e sognare l’ex, perché probabilmente ancora non ci siamo separata dalla routine e dalla vita vissuta con questa persona. Questo spiega perché sogni le cose fatte insieme, provando di nuovo le stesse emozioni, rivivendo situazioni che magari neanche ti ricordavi così bene. Tutto ritorna vivido alla mente, attraverso il sogno. Ma questo non deve preoccuparti eccessivamente e non vuol dire che si è ancora innamorati dell’ex. Semplicemente si ricorda l’ultimo amore provato: un sentimento forte che è difficile dimenticare. Ma come abbiamo visto  il sogno potrebbe avere anche lo scopo di farti dimenticare l'ex: un'elaborazione del nostro cervello, per mettere ordine tra i ricordi e i sentimenti. Col tempo potrai capire se sei ancora innamorato o meno e cosa effettivamente significhi ciò che hai sognato.

Anche nel caso si sogni un ex fidanzato o marito di molto tempo prima, potrebbe essere normale. Vi è mai capitato di sentire un profumo o vedere qualcosa che vi ricorda qualcuno? Magari un amico o un famigliare? Lo stesso succede con per i nostri ex fidanzati. La nostra memoria molto spesso funziona per associazione, quindi se vediamo qualcosa che richiami un ricordo o una persona è normale pensarci. Con i nostri ex fidanzati abbiamo trascorso molto tempo, condiviso intimità e fiducia, e possono essere molte le situazioni che ci fanno pensare loro. Allo stesso modo, nei sogni, che, come abbiamo visto sono un’elaborazione soggettiva di quello che viviamo e dei nostri pensieri, potrebbero riapparire echi del passato e anche i nostri ex.

Sognare l’ex non è pertanto qualcosa di strano o fuori dal comune, né assume significati particolari in sé. Nel caso, invece fosse una cosa che ci tocca profondamente, duratura e ricorrente nel lungo periodo, sicuramente dovremo farci delle domande sui nostri sentimenti verso il passato e verso la situazione attuale che stiamo vivendo.

fare l'amore con l'ex

Sognare di fare l’amore con l’ex o di baciare l’ex

Allo stesso modo sognare di fare l’amore con l’ex o di baciare l’ex, non vuol dire necessariamente che vogliamo tornare insieme a quella persona.

Potrebbe significare per esempio tutto il contrario: un’elaborazione della storia, un ultimo addio, proprio prima di voltare pagina. Oppure potrebbe essere un ricordo, o un momento di eccitazione.

O magari un suggerimento per riflettere sulla tua situazione attuale.

Allo stesso modo potrebbe anche significare che quella persona ti manca molto.

 Il vero significato del sogno probabilmente si svelerà con i giorni e con l’ascolto dei tuoi sentimenti che ti diranno se effettivamente quella persona è una persona della quale sei ancora innamorata o solo fa parte del passato.

Non avere paura dei sogni

Nonostante il sogno che hai appena fatto possa destabilizzarti un po’, è importante non averne paura e cercare di capirne l’origine.

Sogni e incubi possono significare molte cose, cose che il nostro subconscio sta nascondendo o semplicemente sta ripercorrendo, perché riguardano la giornata appena trascorsa.

Potrebbe per esempio capitare di vedere una fotografia sui social network, di una nostra amica incinta, magari anche senza farci troppo caso, e la notte sognare di essere incinta. Qualsiasi input che vediamo prima di andare a dormire, o durante la giornata, può essere correlato con ciò che sogniamo in seguito.

I sogni, in generale, ci mostrano paure o fatti che magari ancora non abbiamo elaborato o che stiamo evitando, e la cui interpretazione varia ed è diversa per ogni persona. Per esempio, una persona che ha paura dei ragni potrebbe fare dei sogni riguardanti questi animali e svegliarsi sconvolta come se fosse un incubo. Mentre una persona per cui i ragno non hanno significato, potrebbe sognarli e non farci neanche caso.

Le cose che sogniamo hanno a che fare con il valore e l'interpretazione che ogni persona dà loro, e non devono significare la stessa cosa per tutti. Abbiamo infatti visto che tra le funzioni dei sogni c’è quella di elaborare o esprimere emozioni che durante le ore di veglia non reprimiamo e allo stesso modo servono per “pulire il nostro cervello”, mettendo ordine negli avvenimenti che sono successi durante il giorno.

Le nostre esperienze quotidiane e quegli eventi o persone con un'importante carica emotiva per noi sono uno spunto fondamentale per creare la materia di cui sono fatti i sogni.

pensare all'ex fidanzato

Pensare all’ex e al passato

Pertanto pensare all’ex e al passato con nostalgia, e sopratutto in questo periodo, non è necessariamente un campanello d’allarme.

Per le persone che magari stanno vivendo da sole la quarentena, può essere normale vivere un po’ di più i ricordi. Magari con più tempo a disposizione, o sistemando casa e ritrovando vecchi cimeli, potrebbe capitare di imbatterci in ricordi e pensieri lontani, e magari sentire un po’ di nostalgia o di voglia di ritornare a quei momenti. Lo stesso potrebbe capitare a persone in coppia che magari ripensano al passato o ad alcune persone importanti della loro vita, in questi giorni che si fanno più silenziosi e più lenti, senza la frenesia a cui siamo abituati.

Anche in questi casi il fatto in sé non significa niente di preoccupante. Solo nel lungo periodo potremo capire se è stato solo un momento nostalgico o i nostri sentimenti sono reali.

Ma in entrambi i casi è importante non avere paure delle nostre emozioni: nel caso in cui dovessero durare nel tempo, l’accettazione e l’elaborazione sono il primo passo verso il superamento di certe sensazioni, o magari un buono spunto per provare a cambiare la nostra vita, mentre se non dovessero durare, sarebbe solo un modo di fare un viaggio magico nei ricordi.

Da dove vengono i sogni?

I sogni provengono dal contenuto e dalle esperienze vissute durante la nostra vita che vengono conservate nel subconscio. A seconda della situazione in cui ci troviamo, come per esempio lo stato di confinamento attuale, in cui lo stato d’animo potrebbe essere più ansioso o triste del solito, i nostri sogni potrebbero diventare più vividi o farci rivivere vecchie situazioni. Rappresentazioni che la nostra mente ci fa vivere per cercare di dirci che siamo ansiosi, stressati o qualsiasi altro stato mentale che non stiamo affrontando correttamente. 

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Bibliografia

  • https://www.psychologytoday.com/us/blog/dream-catcher/202004/covid-inspired-dreams
  • https://www.jneurosci.org/content/31/18/6674.abstract
  • https://www.healthline.com/health/why-do-we-dream
  • https://www.healthline.com/health/facts-about-dreams

Lascia un commento

ultimi articoli su neuropsicologia