Le fasi dell'innamoramento

L’amore cambia e il cambiamento degli affetti non rappresenta il fallimento di un percorso ma la logica conseguenza di una presa di consapevolezza.

23 NOV 2022 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Le fasi dell'innamoramento

L'essere umano, come ogni specie animale, ricerca nell'altro l'unione per fini procreativi. Ma superando questa prosaica descrizione della ricerca, dobbiamo aggiungere una caratteristica che non sembra essere presente in altri animali (o quasi). Se parliamo dell'amore, infatti, gli esseri umani hanno aggiunto, si presume inconsciamente, una variabile ai giochi che complica il quadro della relazione. Complicazione che la rende unica, imprevedibile, fonte di gioia e di tristezza. Ma allora come funziona l'innamoramento all'interno di una coppia?

Se dovessimo decidere di scomporre l'innamoramento in fasi potremmo descriverne un numero variabile, ma questo poco importa. Appare logico dare dei significati generali a queste fasi che possono variare da tre a cinque in base agli studi presi in considerazione.

La fase iniziale è quella dell'innamoramento vero e proprio, potremmo quindi definirla come fase di Innamoramento/Idealizzazione. In questo primo stadio, variabile a livello temporale, l'altro viene idealizzato e ogni caratteristica viene apprezzata, lodata e anche ammirata. In questo delirio passionale l'attrazione fisica ed emotiva sono a livelli altissimi, tendiamo a non notare difetti nell'altro. La simbiosi è al culmine e crediamo che l'altro possa soddisfare i nostri bisogni infantili rimasti inascoltati, e perciò questa fase è caratterizzata dall'illusione. Vediamo l'altro per come vorremmo che fosse e non per come è realmente.

Quando ci rendiamo conto che l'altro non è come avevamo immaginato entra in atto la seconda fase che potremmo definire della Disillusione/Principio di Realtà. Ed è proprio in questa fase che la coppia si "scopre" realmente per quello che è, ovvero per l'unione di due singolarità che devono trovare la via per coesistere. Si inizia a non apprezzare tutte le parti dell'altro, iniziano i litigi e gli spazi personali, che prima erano stati mischiati con quelli dell'altro, mancano e creano un vuoto nella propria identità del sé. Per questo possiamo sentirci intrappolati in una relazione che non ci rappresenta e che ci fa soffrire.

A questo punto la coppia ha più possibilità di azione. Può decidere di rimanere in questo limbo e vivere un'esistenza non soddisfacente, e come affermava lo psicologo Salomè possiamo continuare ad essere fedeli all'altro ma non esserlo a noi stessi, e questo porterà alla fine ad un conflitto intrapsichico difficile da gestire. Potrà, inoltre, decidere di abbandonare la relazione e ricercare qualcosa di nuovo per riattivare quella fase dell'innamoramento con un'altra persona, una ricerca regressiva che potrebbe essere considerata come disfunzionale se attuata costantemente in tutte le relazioni. Infine l'ultima alternativa riguarda l'ultima fase che andrò a descrivere che possiamo chiamare dell'Amore/Riavvicinamento.

La fase dell'Amore/Riavvicinamento è la fase della presa di consapevolezza e della riscoperta. La coppia decide di rinegoziare il contratto relazionale e accetta che l'altro non è e non può essere come lo ha idealizzato. È la fase in cui si è in grado di dividere l'Io dal Noi, dove nel ritrovamento della propria individualità si cerca anche l'altro nella sua imperfetta unicità.

Per questo il cambiamento dei sentimenti non deve essere considerato come un fallimento personale o come la tendenza ad andare a ricercare costantemente relazioni insoddisfacenti. Il cambiamento dei sentimenti in una coppia è un processo naturale che avviene in quanto la coppia è un sistema composto da due Io che cercano di creare un Noi, e proprio attraverso il dinamismo e al cambiamento è possibile arrivare a questo Noi sano.

Pastore F., (2008), L'amore e il conflitto, Armando Editore, Roma.

Salomè J., Gallaud S., (2008), Rivoluzione Relazionale, Edizioni Amrita, Torino.

Willi J., (1996), La collusione di coppia, Franco Angeli, Milano.

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott. Samuel Dell'Anno

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su terapia di coppia