I piccoli aumenti di peso stagionali: il fenomeno delle fobie estetiche estive

Il 70% della popolazione soffre di fobie da "prova costume" per i piccoli inestetismi dovuti ai piccoli aumenti di peso stagionale...

15 FEB 2022 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

I piccoli aumenti di peso stagionali: il fenomeno delle fobie estetiche  estive

I piccoli aumenti di peso stagionali e le fobie estetiche in vista della stagione estiva: come portare aventi uno stile di vita vincente uscendo dall'autoinganno di diete illusorie con veri risultati estetici a breve termine? Gli interventi tecnologico-strategici di psicologia estetica.

Un'alta percentuale di persone con l'arrivo del freddo tendono a mangiare di più, aumentando il fabbisogno calorico tendono ad ingrassare, favorendo l'accentuazione di piccoli inestetismi fisici che tendono a creare il solito problema psicologico della fobia della prova costume, fino ad arrivare alle porte della bella stagione con la corsa ai rimedi, spesso online, di palestre e diete fai da te con risultati catastrofici, talvolta pericolosi per la propria salute.

Citiamo il più comune inestetismo nei generi maschile e femminile, ovvero l'aumento del grasso addominale e girovita, la classica "pancetta" presente in gradi diversi statisticamente in 7 persone su 10, ovvero il 70% della popolazione.

Naturalmente non parliamo oggi alle persone con problematiche di obesità, diabete o problemi cardiovascolari che seguono programmi medici, ma dei piccoli inestetismi che le persone in buono stato fisco tendono con difficoltà a debellare in tempi brevi. La chirurgia estetica ha fatto passi da gigante, ma solo in pochi possono permettersela economicamente, e allora qual è la best practice per arrivare all'obiettivo del risultato estetico in tempi brevi?

L'intervento tecnologico-strategico di psicologia estetica

L'intervento tecnologico-strategico di psicologia estetica stabilisce, dopo un'accurata anamnesi e il dialogo strategico, la soluzione estetica al problema in tempi brevi. Si parte con le misurazioni di BMI e l'osservazione fisica allo specchio dell'inestetismo da correggere, stabilendo un obiettivo di peso ideale e un programma di attività sportiva (cardio, fitness, body sculpt...) da porre in essere, a questo sarà legato l'intervento psicologico e strategico alimentare che porterà al risultato estetico desiderato.

L'intervento psicologico

L'intervento psicologico si occupa di riprogrammare lo stile di vita della persona nei parametri principali:

  • strategie alimentari,
  • qualità del sonno,
  • tempo impiegato per mangiare nella giornata
  • tempo impiegato nelle attività di vita.

Nello start sarà misurata la perdita calorica metabolica giornaliera basale su cui si fonda il bilancio di approvvigionamento calorico e peso alimentare.

Ci saranno poi sedute psicoterapiche con verifiche specchio/bilancia con follow up ad uno o due, e il risultato desiderato tra il terzo e il quarto mese d'intervento; durante le verifiche intermedie, il terapeuta apporterà le correzioni per arrivare al "goal" (risultato) desiderato.

Tempi di intervento

Questa nuova tecnologia è stata formulata dal mio centro di ricerca psicologica estetica strategica con risultati sempre più strabilianti, che hanno visto la riuscita di 9 casi su 10. Alla base del cambiamento durante il percorso terapeutico resta sempre la motivazione personale! Generalmente l'inizio degli interventi di psicologia estetica inizia nel mese di Marzo e si conclude tra Maggio e Giugno di ogni anno. La media del numero di terapie per il risultato desiderato con soluzione estetica sono tra le 7 e le 10 sedute.

Potete contattarmi attraverso il mio profilo su GuidaPsicologi cliccando qui.

 

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott. Nesi Fabio

Bibliografia

  • Anita Bean " Nutrizione per lo sport" Edizioni Elika 2019
  • Giorgio Nardone "Dieta o non dieta" Edizioni Ponte alle Grazie 2014
  • Valeria Arnaldi " Psicologia della bellezza Edizoni Ultra Life 2019

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su autostima