Differenze tra coaching, counseling, psicoterapia.

Quali sono gli interventi che uno psicologo può attuare? Tra i vari si sente molto parlare del coaching, del counseling e della psicoterapia. Vediamo insieme brevemente alcune differenze.

2 LUG 2020 · Tempo di lettura: min.
Differenze tra coaching, counseling, psicoterapia.

"Gli ostacoli sono quelle cose spaventose che vedi quando togli gli occhi dalla meta" – Henry Ford

Un "allenatore" per migliorare performance e raggiungere obiettivi: il coaching

Il termine è mutuato dall'ambito sportivo e ricorda il lavoro dell'allenatore (dall'inglese to coach = allenare), che promuove l'apprendimento e il miglioramento delle performance nell'atleta, e personalizza i suoi obiettivi di crescita.

Al di fuori dell'ambito sportivo, lo psicologo può rivestire il ruolo di coach quando non si è in presenza di disturbi o momenti di fragilità psicologica, ma chi lo richiede vuole potenziare le performance in alcuni ambiti, aumentare le proprie abilità per risolvere uno specifico problema o migliorare le probabilità di raggiungere un obiettivo.

Il coaching in senso lato, individuale o di gruppo, è un intervento che supporta le persone nel migliorare una o più competenze personali, interpersonali, manageriali. Riguarda obiettivi specifici concordati e aiuta ad utilizzare le proprie risorse e scoprire nuove opzioni di azione.

Ascolto e supporto in un momento di difficoltà in assenza di disturbi: il counseling

Il counseling (to counsel = consigliare, ma la parola richiama pure il significato di consulenza) è un intervento individuale o di gruppo che mira a migliorare la qualità di vita delle persone, aiutando a superare le difficoltà legate a momenti di cambiamento, con nuove possibilità di azione. Supporta nell'affrontare difficoltà o problemi personali e relazionali, lavorativi, organizzativi, o decisioni da prendere, ed è rivolto a persone che non presentano allo stesso tempo disturbi psicologici.

Si focalizza in genere su un tema specifico ed è portato avanti per un periodo di tempo circoscritto.

Tra i vari orientamenti psicologici, citiamo l'esempio del counseling strategico, che si concentra sulle modalità con cui le persone percepiscono le difficoltà, su come vi reagiscono, e sui tentativi di soluzione risultati fallimentari. Ciò senza squalificare le persone, ma aiutandole a scoprire nuove prospettive che facilitano nuovi modi di agire per risolvere quegli specifici problemi, sbloccare risorse personali e raggiungere i propri obiettivi.

Un percorso per superare i disturbi psicologici: la psicoterapia

Nella descrizione degli psicoterapeuti Lorenzo Cionini e Clarice Ranfagni (in Psicologia clinica dell'interazione e psicoterapia), l'oggetto della psicoterapia può essere "presentato dalla persona come una condizione di scompenso, un blocco del movimento evolutivo" (nda = uno scompenso può anche essere definito come la rottura di un equilibrio).

A differenza del counseling, dove il cambiamento o difficoltà da affrontare sono circoscritti nel tempo, nella psicoterapia si tratta di un cambiamento più profondo e radicale. Per gli autori si tratta di accompagnare il paziente-cliente nel processo di conoscenza di sé, e dei propri meccanismi di costruzione della realtà, per riattivare il processo di crescita psicologica della persona. Mentre per il coaching si tratta per lo più di "allenare" la persona nell'apprendimento e nelle performance, e nel counseling si dà un supporto per un problema o in un momento di difficoltà in assenza però di disturbi psicologici, questi sono in genere presenti nei casi di psicoterapia, come ad esempio nei disturbi dell'umore (depressione), nei disturbi d'ansia (attacchi di panico, fobie, disturbi post-traumatici da stress), nei disturbi ossessivo-compulsivi.

Per la psicoterapia ci si deve avvalere necessariamente di una figura professionale, uno psicologo o un medico, che, oltre ad essere iscritto al proprio albo professionale, abbia frequentato con profitto anche una scuola di specializzazione almeno quadriennale in psicoterapia, dove si maturano diverse centinaia di ore di tirocinio pratico nella materia.

Scritto da

Dott. Giovanni Iacoviello

Lascia un commento

ultimi articoli su psicoterapia