Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Vorrei capire il suo comportamento

Inviata da Aurora33 il 18 set 2016 Autorealizzazione e orientamiento personale

Buonasera a tutti,
mi chiamo Aurora e sono una ragazza di 23 anni. Premesso che è da circa un anno che mi ritrovo a pensare al mio ex, vorrei capire il suo comportamento perché non so come comportarmi. Quattro anni fa ho chiuso la mia storia con il mio ex ragazzo. Lui è stato il mio primo amore però eravamo molto giovani (andavamo insieme a scuola) e io l'ho lasciato perché pensavo che alla nostra età era giusto fare altre esperienze. Il mio comportamento é stato sicuramente molto infantile. In questi anni ho frequentato altre due persone però la conoscenza non è mai andata oltre perché io continuavo a pensare a lui. Qualcosa mi bloccava, nonostante questi ragazzi mi piacessero fisicamente, ad un certo punto mi dava fastidio anche il contatto fisico. Oggi mi sento quasi in torto ad essermi avvicinata ad un altro ragazzo diverso dal mio ex. Per quanto riguarda P. (il mio ex), diciamo che non ne vuole sapere di me. Inizialmente mi ha eliminato dalla sua vita: quindi niente amicizia su Facebook, ha cancellato anche il mio numero. Ha tagliato tutti i ponti per dimenticarmi. Lui adesso é fidanzato da due anni. Ma se il contrario dell'amore é l'indifferenza, lui è tutto tranne che indifferente nei miei confronti. Io e lui, negli ultimi mesi ci siamo ritrovati a prendere lo stesso treno per motivi di lavoro quindi ci siamo incontrati spesso dopo diverso tempo. Da una parte, quando mi vede fa finta di non accorgersi di me, passa avanti e nemmeno mi saluta. Io, la mattina, aspetto il treno ferma sempre in un punto. Se lui arriva prima di me, lo trovo esattamente in quel punto. Se vuoi evitarmi, perché non scegliere un altro posto? La stazione é lunga e larga. Un giorno sono salita sul treno dopo di lui, P. evidentemente si è accorto dove mi ero seduta perché il giorno dopo si è seduto esattamente in quel posto e quando sono arrivata mi sono ritrovata lui che mi guardava. Io sono andata avanti. Ci sono stati altri diversi episodi simili a questo che non racconto perché se no questa lettera diventerebbe un papiro. Da quel momento, ho cominciato a pensare che forse anche lui prova ancora dei sentimenti per me. Circa un mese l'ho incontrato a un bar. Quando sono arrivata ci siamo lanciato un lungo sguardo in lontanza, la sua ragazza non c'era. Quando lei é arrivata e stava accanto a lui, soltanto una volta lui si è girato a guardare dalle mie parti. Ho parlato con i miei amici di questa situazione, e tutti mi hanno rispondo allo stesso modo: che la nostra storia é una porta che è rimasta aperta. Voi sicuramente vi chiederete: perché non mi sono avvicinata in quei momenti? Non l'ho fatto perché benché convinta che ci potessimo riavvicinare se solo avessi fatto un passo verso lui, non me la sono sentita. So quanto ha sofferto in passato per me, e volevo essere prima sicura di me prima di compiere un gesto verso di lui. Temevo che la mia fosse soltanto nostalgia, ma é situazione che va avanti da tempo. Secondo voi, da cosa é dettato il suo comportamento? É normale che provi ancora tutto questo risentimento nei miei confronti dopo tutti questi anni? Perché prova a fare l'indifferente ma poi non ci riesce?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

gentile Aurora,
evidentemente molto indifferente non è. Su questo credo che lei abbia ragione in pieno. Quegli sguardi, quel cercarla allo stesso posto in cui lei è stata il giorno prima sono decisamente più che degli indizi. Evidentemente il suo ex ragazzo conserva uno spazio nelle sua mente in cui i ricordi piacevoli ritornano a presentarsi e potrebbe essere intenzionato a riviverli. Il modo con cui vi siete lasciati tuttavia è indice di una certa rabbia e mi permetto di suggerire che dovrebbe provare a chiarire il motivo per cui lei lo ha lasciato. Oltre a voler fare altre esperienze può darsi che a lei mancasse qualcosa in quel rapporto ed è bene avere chiarezza in sé stessa per non ripetere problemi e malesseri. Se ritiene mi faccia sapere qualche sua considerazione. Un saluto.

Dott. Mazzoleni Damiano Psicologo a Lecco

100 Risposte

145 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamiento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19800

domande

Risposte 79200

Risposte