Relazione di coppia: ho bisogno di una dritta!

Inviata da Giulietta 24 · 29 apr 2022 Terapia di coppia

Buongiorno a tutti,

sono fidanzata da due anni, io 25 e lui 27 anni.
Dopo un ultimo lungo periodo di 7 mesi dove ho elemosinato attenzioni e gesti, il mio fidanzato mi ammette che questa sua freddezza è dovuta al fatto che non gli viene più spontaneo comportarsi come dovrebbe e che ha bisogno di una pausa per ritrovare la voglia di un "noi".
Mi dice di aspettarlo, che mi ama, che non si sente più se stesso ora e che avrebbe voluto chiedermela più volte la pausa, ma ha sempre avuto una paura terribile di perdermi.
Io non ho mai capito queste "pause", io credo che i problemi una coppia li debba affrontare in maniera unita.
La cosa che più mi ha stupita è il fatto che abbia bisogno di una pausa, quando ci vediamo 1 volta al massimo a settimana.
Mi sento anche presa in giro perché ho portato avanti la relazione per 7 mesi da sola, ricevendo solo freddezza ed ogni volta che gli chiedevo cosa non andasse, sono sempre passata per la paranoica. Per cosa? Per poi sentirmi confermare che questa freddezza era reale e sta portando ad una pausa.


Dopo aver pianto come una matta, mi sono ricomposta, ho raccolgo la mia dignità di donna e ho accetto la pausa..

Sono 10 giorni che non ci sentiamo e per quanto io cerchi di uscire e di andare avanti con la mia vita, sto molto male... sono molto delusa....
Vi scrivo perché vorrei se possibile avere una dritta su come affrontare questo momento.....
Io ho pensato tanto alle due alternative possibili:

1) Lo contatto io prima della fine della pausa e gli dico che mi sono rotta le palle di queste mancanze di rispetto nei miei confronti, che la mia vita in standby DA QUESTO MOMENTO NON CI STA PIU' e che io una persona come lui non la voglio più nella mia vita. In questo caso penserei razionalmente al mio bene e per evitare di logorarmi prenderei una decisione frettolosa e drastica. Probabilmente poi ci starei male perché i miei sentimenti sono veri e perché mi assumerei io la responsabilità di chiudere la relazione, quando la pausa l'ha chiesta LUI e dovrebbe assumersela lui. Probabilmente anche se un pensiero davvero inutile e stupido, penserei anche al fatto che magari se avessi aspettato, lui si sarebbe pentito e sarebbe tornato in maniera positiva;

2) Mi vivo la mia vita come se fossi già sola e attendo che sia lui a ricontattarmi. Sarebbe la cosa più sensata, ma come contro resterei con il pallino di cosa sceglierà dopo con annessa sensazione di angoscia addosso. Tra l'altro non so nemmeno quanto può durare per lui questa pausa. In questo caso potrei tipo mettermi un tempo limite entro il quale evito di scrivere io e in caso contrario passo alla prima alternativa. Altra cosa che mi irrita è il fatto di dover dipendere da una sua scelta…

Come si fa a lasciare una persona così Dottori?
Vorrei solo fare la cosa più giusta... So che starò molto male, ma per una volta vorrei fare la cosa più giusta per il mio bene. E sono combattuta sul darmi la possibilità di trovare quello che merito e addossarmi mille colpe su cosa posso aver sbagliato per portarlo a questo.... Sono combattuta ...
Attendo vostre.

Grazie
Saluti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 2 MAG 2022

Gentile Giulietta,
colgo opportunismo e mancanza di sincerità nella richiesta di pausa a tempo imprecisato del suo fidanzato.
Comprendo il suo dispiacere e la sua delusione ma condivido decisamente l'alternativa n. 1 soprattutto perchè viene prima il rispetto di sè e il giusto livello di autostima e solo dopo viene il sentimento di amore per il partner che può anche essere disinvestito quando, per qualche motivo, cadono i presupposti necessari a sostenerlo tra cui la reciprocità.
Allo stesso tempo le suggerisco di intraprendere un percorso di psicoterapia per prendersi cura di sè in questo momento di difficoltà.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8034 Risposte

22065 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 MAG 2022

Cara Giulietta,
scrive che secondo lei una coppia i problemi dovrebbe affrontarli insieme, in maniera unita.
Forse saro' dura nei suoi riguardi, ma io la vostra coppia non la intravedo in alcun modo....dalle sue parole non traspare alcun accenno di preoccupazione, di tristezza per il suo fidanzato, ma solo rabbia da parte sua e idee strategiche da attuare per allontanarlo in modo deciso e non pensarci piu'.
Ha frequentato questo ragazzo per 7 mesi e non si e' domandata il perche' di questa freddezza? Lui le scrive che non ha osato parlarle perche' aveva paura ( perche' dovrebbe temere di parlare con la propria fidanzata???) e le chiede soprattutto di aspettarlo. Lei ha idea di cosa vuole fare lui in questo tempo che le ha chiesto? Forse non sta bene? Forse ha un grosso problema che lo tormenta?
Prima di provare rabbia, risentimento e sentirsi ingannata da lui, forse mi domanderei cosa e' successo o non e' successo fra di voi per non essere riusciti ad essere di supporto l'uno per l'altro. Ma soprattutto, se sente di avere sentimenti sinceri per questo ragazzo, sceglierei la strada del dialogo e, una volta presa la decisione ( se lasciarlo o meno) sia coerente e convinta della scelta fatta. Se decide di aspettarlo, lo supporti e cerchi di capire come aiutarlo. Se decide di interrompere la relazione, lo lasci andare e cerchi di comprendere quali ragioni le hanno fatto accettare di stare accanto ad una persona cosi lontana dalle sue aspettative: magari le potra' essere utile per i prossimi incontri. Un caro saluto,
Dott.ssa Stefania Scarduelli

Dott.ssa Stefania Scarduelli Psicologo a Torino

4 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 MAG 2022

Buongiorno Giulia,
sicuramente sta vivendo un periodo della sua vita amorosa molto difficile e doloroso. Durante una crisi di coppia entrambi i partner tentano di addossare all'altro colpe e fallimenti, evitando di assumersi le proprie responsabilità e dimenticando i motivi che li hanno messi insieme. Questa pausa potrebbe essere un tentativo di evitare di prendere una decisione, ma potrebbe essere una possibilità per Lei per riflettere sul vostro rapporto, sui suoi desideri rispetto ad un partner giusto per Lei e sui progetti per la sua vita futura. Il consiglio è di concentrarsi su ciò che vuole Lei così da non dover accettare una decisione di altri o di dover essere obbligata a prenderla. Non penso sia indicata una terapia di coppia perchè servirebbe una motivazione al percorso da parte di entrambi, ma potrebbe iniziare un suo percorso di sostegno per una riflessione centrata su di Sè.
Io rimango disponibile, anche online.
Buona giornata
Dott.ssa Michela Tebaldini

Dott.ssa Michela Tebaldini Psicologo a Concesio

2 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2022

Buon pomeriggio Giulia.
Mi dispiace per questo senso di impotenza che sta provando. Rabbia, angoscia, incertezza e sofferenza la staranno tormentando.
Io credo che un pò di risposte se le sia già date da sola. Deve solo trovare la forza di crederci maggiormente e soprattutto abbandonare sensi di colpa. Sicuramente non merita di vivere "sospesa". Potrebbe pensare di farsi aiutare da un professionista per appropriarsi maggiormente delle sue risorse.
Se vuole, io sono disponibile anche on line.
Resto a disposizione e le auguro una buona giornata.
Dott.ssa Rosa Leone

Dottoressa Rosa Leone Psicologo a Valenzano

8 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2022

Buongiorno Giulietta,
capisco che lei si trova in una situazione difficile e delicata. Però non penso che il più indicato sia una terapia di coppia. Ritengo che in questo momento, il più importante sia che lei riesca a esaminare il suo rapporto di coppia, ma anche nel contesto più ampio della sua vita e storia. Questo potrebbe aiutarla a capire perché si è messa in questa condizione di elemosinare affetto
e ciò contempla anche un esame della sua autostima e la possibilitàdi migliorarla. Una tale analisi potrà aiutarla a chiarire le sue idee in relazione suo ragazzo e anche che decisione prendere. Tenga presente che anche lui avrebbe bisogno di chiarire le cose dentro di sé e una terapia di coppia non sarebbe lo spazio più adatto.
Se lei è d'accordo con il mio suggerimento, sarebbe il caso di avere un colloquio con uno psicoterapeuta per valutare la situazione e il migliore modo di essere aiutata. Una psicoterapia, un ciclo di consultazione o altro.
Un saluto e una buona giornata.

Dr. Gilberto G. Villela Psicologo a Roma

387 Risposte

155 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2022

Buongiorno,

lei è portatrice di una istanza di coppia, per tanto è in un setting terapeutico di coppia che potreste affrontare le problematiche qui esposte. In questi casi lo specialista per eccellenza è uno psicoterapeuta sistemico relazionale, vi potrebbe aiutare nel trovare un nuovo equilibrio e una nuova formula per poter stare insieme in totale serenità. Aggiungo inoltre che la psicoterapia di coppia è un luogo protetto nel quale potreste trovare la possibilità di poter esprimere i bisogni reciproci e di attribuire un significato per quanto vi sta accadendo. Potrebbe aiutare entrambe a star meglio insieme!! Ne parli con il suo compagno, si dia la possibilità di intraprendere la strada indicata al fine di poter meglio vivere la relazione di coppia.

Cordiali Saluti
Studio Associato Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli

Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli Psicologo a Quarto

573 Risposte

298 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2022

Buongiorno,
da quanto scritto non emerge una presa di decisione condivisa, che nelle relazioni di coppia può accadere. Quello che però le vorrei rimandare è la presa di coscienza, la consapevolezza dei suoi bisogni. Cosa la tiene vicina a questa relazione? A quali bisogni risponde la presenza di questo uomo nella sua vita? Perché cercare di far tutto per tenere in piedi qualcosa in cui l'altro non ci tende la mano?
Sono domande a cui farei attenzione.
Aggiungerei di voler far spazio al suo benessere, se non erro una delle due opzioni a lei creerebbe angoscia... la sua scelta deve essere libera, ascolti le proprie sensazioni e il corpo, la decisione sembra già presa.

Chiara Antonini Psicologo a Grottammare

9 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2022

Carissima, ho trovato la sua lettera piena di energia, rabbia e determinazione. Voglia di risolvere la cosa e irritazione del dover star sospesa e ,come lei dice, dover dipendere. Purtroppo la sua situazione è proprio legata ad una relazione dipendente, Lei é già dipesa per mesi chiedendogli affetto.
Il suo compagno ha una modalità affettiva che la mette in condizione di dipendere da lui, attendere lui, sperare che lui ci sia... le consiglio la soluzione due.. senza più attenderlo e se questo fosse difficile le consiglio di prendersi cura, attraverso un percorso, del suo bisogno di averlo, della difficoltà a lasciarlo nonostante lui sia evidentemente distanziante. Ci sono tanti vissuti in queste modalità affettive, di impotenza, rabbia, dolore.
Le auguro il meglio e rimango a disposizione.
dott.ssa Silvia Chiavacci

Dott.ssa Silvia Chiavacci Psicologo a Firenze

43 Risposte

18 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2022

Cara Giulietta da ciò che scrivi appari come una ragazza sveglia, ben strutturata capace di affrontare le avversità della vita. Condivido molte delle tue riflessioni come ad esempio che la relazione richieda lealtà e rispetto. Inoltre ritengo le pause di riflessione solo un mezzo per prendere tempo, il più delle volte sono richieste che nascono dall'interesse per altro. Lascialo nelle sue riflessioni, non sprecare lacrime per una persona che ha saputo ignorare le tue richieste portando avanti un comportamento atto a salvaguardare soltanto se stesso. Ci sarà un periodo di sofferenza che riuscirai comunque a superare, sempre meglio che dipendere dalla volontà di qualcun altro.
Auguri
Dott.ssa M.A. Consalvi

Dott.ssa Maria Assunta Consalvi Psicologo a Roma

65 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2022

Cara Giulietta, mi spiace per la situazione descritta. Dal suo racconto emerge tutto il suo malessere e lo comprendo. Le relazioni non sono sempre facili e quando diventano a senso unico è comune sentirsi confusi. Prima di prendere una decisione definitiva dovrebbe lavorare su se stessa, per comprendersi meglio e per trovare le risorse personali che le saranno utili per ritrovare la felicità di un tempo, anche da sola.
Resto a disposizione.
Un caro saluto,
Dott.ssa Sara Manzoni

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

331 Risposte

127 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2022

Cara Giulia immagino la sofferenza e l'ansia che questa situazione comporti per lei. Il fatto che il legame sia rimasto in sospeso e non ci sia una chiara definizione rende tutto più complesso e più difficile da accettare e comprendere. Credo che lei si meriti di essere messa al centro e debba ripartire proprio dalle sue risorse interne ma anche esterne. Se ci sono e può contattarmi per un primo incontro gratuito e insieme capiremo quale scelta sente e vuole prendere dando voce ai suoi pensieri alle sue emozioni e ai suoi desideri. Le auguro una buona giornata

Dott.ssa Giada Alberti Psicologo a Roma

50 Risposte

16 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 33900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20250

psicologi

domande 33900

domande

Risposte 115750

Risposte