Trauma, Doc, Depressione? Aiuto!

Inviata da User4250 · 11 dic 2019 Disturbo ossessivo compulsivo

Sono una ragazza di 24 anni e in passato ho già sofferto di attacchi di panico e ansia generalizzata che ho curato con un antidepressivo, che abbiamo poi scalato gradualmente, e psicoterapia ancora in atto.
A fine agosto, dopo diversi litigi per causa mia (troppe richieste di rassicurazioni riguardo i suoi sentimenti che lo hanno stressato e in più la distanza che non avevamo mai sperimentato), il mio ragazzo mi ha lasciata (dopo 4 anni di relazione simbiotica) e io mi sono sentita morire.
Ho passato una settimana infernale in cui mi sono imposta di reagire, ma dentro mi sentivo lacerata.
Alla fine di questa settimana ci siamo rivisti e abbiamo deciso di ritornare insieme.
Mi sono sentita davvero felice all'inizio... ma dopo qualche ora ho cominciato a sentire di nuovo quel vuoto.

Inizialmente ho provato ad ignorare quella sensazione, ma poi si è ingigantita e ho cominciato a farmi mille domande e a cercare di capire cosa mi stesse succedendo... perché non ero felice?
Lui era di nuovo con me... che cosa c'era che non andava?
E lì la fatidica domanda... NON LO AMO PIÙ?

Ho cominciato a cercare risposte sui forum, a cercare di farmi una diagnosi, a capire che cosa mi stesse succedendo.
Ho cominciato a baciare il mio ragazzo alla ricerca di una prova del mio amore... una sensazione, un'emozione... ma nulla! Mi è venuta un'ansia che non dimenticherò più.

Da allora sto male.
Ho momenti in cui non ci penso e sento di voler stare con lui.
Altri in cui sto con lui ma ho ansia.
Giornate nere come questa in cui non faccio altro che pensarci.
La cosa che noto è che le sensazioni spiacevoli che provo sono molto simili, se non uguali, a quelle provate in quella settimana in cui credevo di averlo perso per sempre. Sentimenti di perdita, mancanza, angoscia...
E allora mi chiedo se non devo rassegnarmi al fatto che non sarà mai più come prima e che il mio amore è finito.
Ma se penso questo mi sale un'ansia incredibile perché io non voglio perderlo, lui è una persona eccezionale e nel mio futuro voglio solo e soltanto lui! Ma sono terrorizzata.
Non so più cosa sia vero.
Questi pensieri, sensazioni, impulsi (non so cosa siano) mi stanno logorando... e spesso penso che per non soffrire più sia meglio farla finita.
Mi sento senza alcuna via d'uscita.
Ho anche paura di riprendere i farmaci perché ho il terrore di scoprire che è vero che non lo amo più.
Ma in realtà cos'è l'amore?!
Io vorrei solo tornare ad essere felice e amarlo come prima!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 DIC 2019

Gent.le utente,
Chiarire cosa la faccia soffrire e quale sia il problema principale della sua sofferenza non è semplice senza colloqui approfonditi ma in diversi passaggi ciò che lei descrive fa pensare ad un disturbo d'ansia e, nello specifico, a tratti ossessivi che generano confusione, dubbi, paure che non riesce a controllare e panico.
Il terrore che lei descrive all'idea di non amare più il suo compagno o tutte le paure che iniziano con "io ho paura che, temo di non ecc", di solito, sono indicative di uno stato ansioso e di una forma di pensiero ossessivo che si autoalimenta: tenga presente che l'attivazione emotiva ansiosa, quando molto intensa, genera dubbi e confusione che diventano sempre più intensi e realistici e alimenta lo stato emotivo ansioso di partenza che, a sua volta, peggiora la produzione di pensieri spiacevoli e ansiosi, che finiscono per organizzarsi in una modalità di funzionamento rigida che si ripete in presenza di stimoli attivanti.
Inoltre, l'intensa sofferenza che ne deriva e che lei descrive può determinare un vissuto depressivo importante con pensieri suicidari che è bene chiarire se siano una vera e propria ideazione con possibilità di attuazione o semplice espressione di un dolore che si fatica a contenere.
Le consiglio, in ogni caso, di rivolgersi ad un professionista e di farsi seguire almeno nelle fasi iniziali e più dolorose della sua vita e, se deciderà,del suo trattamento.
Resto a disposizione
Cordialmente

Dott.ssa Federica Martino
Psicologa e Psicoterapeuta

Dott.ssa Federica Martino Psicologo a Varese

58 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21200

psicologi

domande 36400

domande

Risposte 123950

Risposte