Sono mamma e il mio compagno non mi desidera piú

Inviata da Laura · 8 giu 2015 Terapia di coppia

Salve, sono una ragazza di 25 anni e io e il mio compagno (lui ha 40 anni) stiamo insieme da 2 anni e abbiamo un bimbo di 5 mesi. Da quando sono rimasta incinta lui non mi desidera piú..baci e carezze si, ma niente rapporti. Pensavo fosse una cosa relativa alla gravidanza e infatti sono stata molto comprensiva, ma adesso mi sento non apprezzata come donna. Con il bambino é bravissimo, ma ho l'impressione che mi veda solo nel ruolo di mamma. Non so piú cosa fare e pensare, anche perché parlandone con lui é venuto fuori che per lui non é un problema e che, anzi, sta bene cosí. Cosa posso fare? Grazie mille

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 GIU 2015

Gentile Laura,
l'attesa e la nascita di un figlio costituiscono un grande cambiamento ed inevitabilmente hanno delle ripercussioni nella coppia. è necessario includere nel nucleo famigliare un altro individuo, è necessario calarsi e sperimentarsi in un nuovo ruolo, è necessario misurarsi e confrontarsi con responsabilità, emozioni, richieste differenti oltre che con il nostro passato e questo richiede energie ed investimento. L'elaborazione di tutto questo richiede del tempo. è altrettanto importante però non dimenticarsi di essere una coppia ed una coppia ha tra i suoi elementi definienti l'intimità e la sessualità. La nascita di un bambino incide anche su questo.
Dal momento che la situazione attuale in lei genera disagio è indispensabile per lei fare chiarezza ed approfondire ed in questo potrebbe esservi utili un percorso di coppia. Un percorso di coppia che però ha un senso se entrambi i coniugi vivono la situazione come problematica e decidono di mettersi in gioco. Faccia bene chiarezza sui suoi vissuti, sulle sue emozioni e pensieri in merito alla situazione attuale. Faccia mente locale su quello che era la sessualità con il suo compagno prima della gravidanza ed insieme al suo compagno provi a riflettere su come veniva vissuta, sul significato/valore/importanza che ad essa attribuito (valore a se stante o finalità procreativa per esempio?). Cercate di chiarire se eravate sulla stessa lunghezza d'onda. Partire da ciò per capire cosa è cambiato con la gravidanza e perchè vivete in modo così differente l'assenza di essa (lei la vive male, il suo compagno sta bene in questa situazione).
Cordiali saluti,
Dott.ssa Stefania Valagussa

Dott.ssa Stefania Valagussa Psicologo a Concorezzo

251 Risposte

1048 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 GIU 2015

Gentile Laura,
non ci dà alcune informazioni: il bambino è stato desiderato? il suo partner ha pensato di fare una visita medica?
Penso bisognerebbe almeno chiarire questi due punti nell'iniziare una ricerca di motivazioni e cause. Secondariamente potrà essere utile consultare uno psicologo da soli (può andarci anche lei da sola) o in coppia.
cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

774 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 GIU 2015

Salve Laura,
ho letto quanto scrive e posso dirle, da neo mamma, che l'arrivo di un figlio comporta dei grandi cambiamenti sia nella vita di coppia e sia nella vita dei genitori e nella loro individualità. Spesso gli equilibri cambiano e le attenzioni sono rivolte al bambino, c'è più stanchezza e si tende a trascurarsi e trascurare maggiormente l'altro.
Immagino che per lei che desidera il suo compagno, sia difficile non sentirsi desiderata; anche perchè dopo una gravidanza il nostro corpo cambia ed è importante accettare per prime questo cambiamento e poi sentirsi desiderate dal nostro uomo ci aiuta a sentirci belle come prima.
I ruoli certamente si modificano e lei sta esprimendo un disagio rispetto a questo; nella relazione si pensa che debba essere l'uomo ad avere maggior desiderio o a cercare la donna, la relazione comporta anche che noi donne possiamo cercare l'altro; quindi cosa fa per stuzzicare il desiderio del suo compagno? come si sente nel suo corpo? com'è per lei essere mamma? credo siano domande importanti da porsi e ancora più importante è parlare nella coppia e cercare di spiegarsi.
Può essere utile fare chiarezza sia individualmente sia attraverso un percorso di coppia.
Resta per me importante considerare che il desiderio varia ed è legato a molti eventi della nostra vita.
Resto a disposizione per qualsiasi domanda.
Un caro saluto
Dott.ssa Eleonora Sellitto

Dott.ssa Eleonora Sellitto Psicologo a Roma

30 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 GIU 2015

Cara Laura,
dal suo messaggio intuisco che prima della nascita del vostro bimbo la vostra vita sessuale fosse attiva. Per questo penso sia bene, per voi, rivolgervi ad uno psicologo che aiuti a comprendere le nuove dinamiche di coppia, come si senta il suo compagno, cosa desideri, cosa significhi per lui il suo ruolo di mamma.

Un caro saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2145 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 GIU 2015

Gentile Laura probabilmente sarebbe importante approfondire questo problema di coppia con un esperto per capire se nel suo compagno la gravidanza ha provocato un blocco, una rottura dell'equilibrio che si rivela poi nel rapporto intimo tra voi due. Diventare genitore è sicuramente un grosso cambiamento ma prima di essere genitori si è coniugi o compagni di vita la cui intimità è fondamentale per funzionare bene.
Cari saluti
Dott.ssa Barnaba - Taranto

Dott.ssa Barnaba Valentina Psicologo a Taranto

94 Risposte

309 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20950

psicologi

domande 35650

domande

Risposte 121250

Risposte