SITUAZIONE POST ROTTURA

Inviata da fiore99 · 27 set 2022 Terapia di coppia

salve avevo scritto ad agosto riguardante la mia situazione di crisi con il mio fidanzato con cui stavo da quattro anni nonostante la distanza di due città diverse.
Premetto che sto passando da tanti mesi una brutta situazione psicologica in parte personale e in parte credo che tante cose della mia relazione hanno peggiorato la cosa che è sfociata in tanta tristezza/depressione e questo mi ha portato a prendere la decisione di finire la mia storia con lui nonostante i miei sentimenti. Sarebbe davvero troppo lunga da spiegare tutte le motivazioni e i problemi che mi hanno portato a ciò, ma in breve litigavamo sempre nell'ultimo tempo e la sua gelosia ossessiva e anche la mia hanno portato sempre di più ad aumentare il mio malessere.
dopo che ci siamo lasciati (1 mese fa) non ci siamo più visti, ma capita molto spesso che ci ritroviamo a chiamarci e a parlare sempre delle stesse cose, litigando. Lui dice che i problemi si affrontano insieme e vorrebbe tornare con me io invece non so assolutamente cosa fare, mi manca penso sempre a lui ma non riesco a tornarci insieme e ho paura di non uscire più da questa situazione, sopratutto perché io non riesco a non sentirlo ma allo stesso tempo neanche mi sento di iniziare di nuovo il nostro rapporto. Probabilmente poi mi dovrò trasferire a Milano per la specialistica quindi so che inizierò una nuova vita ma ho paura di perderlo per sempre e allo stesso tempo ho paura di rimanere intrappolata in un rapporto che forse non è più sano e giusto per me.
Perché se ho preso questa decisione sto cosi male e non riesco a staccarmi da lui e ad andare avanti?
Mi scuso per il discorso senza un filo logico ho scritto tutto quello che mi passa per la testa, spero di avere un riscontro.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 SET 2022

Cara fiore99,
interrompere una relazione amorosa non è mai semplice, comporta vissuti di sofferenza, sensi di colpa, dubbi, anche per chi prende la decisione. Dal contenuto di quello che scrive emerge, come spesso accade, una difficoltà da parte di entrambi tra il trattenere e il lasciare andare: indubbiamente, nel tempo trascorso insieme avrete vissuto momenti, emozioni e sensazioni piacevoli e la routine di coppia potrebbe aver consolidato una sorta di dipendenza che inevitabilmente ancora vi lega. In momenti come questi si riattivano dinamiche di personalità contrastanti: la paura di ripetere vissuti che ci hanno fatto star male, ma allo stesso tempo la paradossale paura di non ripeterli. Le discussioni, i litigi, i problemi portano sempre una sorta di vitalità nella coppia, che quando viene a mancare crea inevitabilmente un vuoto. Inoltre, bisogna considerare che l'elaborazione di una rottura e di una perdita richiede del tempo, ogni relazione e persona è diversa dell'altra ed ha dei tempi e modi propri per fronteggiarla.
Per qualsiasi informazioneo evenienza, può trovarci online o nello studio fisico di Via Sebastiano Grandis, 1 Roma.
Un saluto,

Centro Clinico Il Semicerchio

Centro clinico il Semicerchio Psicologo a Roma

21 Risposte

120 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2022

Buongiorno,
Mi sembra di cogliere che ci siano molti fattori che intervengono contemporaneamente nel tuo stato di malessere psicologico, in questo momento.
La fine di una relazione, funzionale o meno, è spesso un passaggio doloroso da affrontare. Considerati i molti fattori potrebbe essere utile uno spazio individuale per dedicarsi alla riflessione dei tanti temi, in modo da mettere ordine e affrontare più consapevolmente quelli che sono i propri bisogna, senza essere sopraffatti.

Dott.ssa Laura Manca Psicologo a Bergamo

5 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2022

Gentile fiore99,
uno dei problemi più importanti da risolvere che riguarda lei ma anche, a mio avviso, una gran parte di persone se non la maggior parte, è la risoluzione dei conflitti interiori molto spesso collegati a confusione, insicurezza e basso livello di autostima.
Nella soluzione di questo problema può giovarsi di un percorso di psicoterapia che le consiglio di intraprendere senza indugio.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8291 Risposte

22546 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 SET 2022

Buongiorno Fiore, hai descritto perfettamente il conflitto che stai vivendo. Da una parte hai colto con estrema chiarezza il fatto che questo rapporto andava interrotto perché deleterio per te, per la tua salute psico-fisica; dall'altro è chiaro che in questo momento ti trovi ad affrontare il vuoto che l'interruzione della relazione ha lasciato nella tua vita. È perfettamente normale. Hai solo bisogno di tempo per ritrovare un nuovo equilibrio e riorganizzare la tua vita senza questa figura. Prova ad andare avanti giorno per giorno, circondandoti possibilmente di nuove persone, attività ed interessi. Un caro saluto, d.ssa Antonella Ricci

Dott.ssa Antonella Ricci Psicologo a Tivoli

194 Risposte

74 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2022

Gentile fiore 99, comprendo la sua difficile situazione e per quanto in un forum sia difficile risponderLe, mi sento di dirle che in generale ogni rottura porta inevitabilmente alla sofferenza e al chiedersi se si è fatta o meno la scelta giusta questo ci logora specialmente se il taglio non è netto e non lo è quasi mai specialmente nelle relazioni lunghe. Si è assaliti da dubbi che peggiorano, come nel suo caso, anche a causa di problemi chiamiamoli “esterni”.
Visto la confusione che sente Le coniglio di intraprendere un percorso di psicoterapia al fine di capire e parlare di tutti i problemi che, ovviamente, non può spiegare in questa sede.
La lascio con una citazione di Patrizia Adami Rook:
“Di relazioni ci si ammala, di relazioni si guarisce”
La saluto
Dott. Filippo Cantelli

Filippo Cantelli Psicologo a Bagno a Ripoli

2 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2022

L'ambivalenza nelle relazioni affettive è abbastanza normale, può prendere sia nei momenti di tranquillità ma soprattutto nei momenti di rottura. Evidentemente sei combattuta tra le motivazioni che ti hanno fatto intraprendere la decisione di interrompere il rapporto e alcune caratteristiche positive che vedi. Il consiglio è quello di dare tempo alle cose di sedimentarsi e vedrai che la bilancia dei pro e dei contro penderà da una parte sola. Potresti però ricorrere ad un supporto psicologico per aprire un confronto con un professionista sui dubbi che vengono quotidianamente. In questo senso continuare a sentirvi nel modo che descrivi credo sia controproducente e confusivo in un senso e nell'altro.

Dott. Matteo Mossini Psicologo a Parma

581 Risposte

451 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2022

Buongiorno, leggendo la tua domanda mi sorgono spontanee alcune riflessioni. Immagino tu abbia avuto modo di parlarne con amici e conoscenti e ti siano arrivate tante risposte e spunti di riflessione, che però talvolta generano solo pensieri e sentimenti contrastanti. Quello che mi viene da dirti è che i tempi di elaborazione di ognuno di noi, a seguito di una separazione sono variabili. In aggiunta in questo specifico caso, è avvenuta una separazione formale data dalla rottura, ma siccome vi sentite ancora telefonicamente c'è ancora una sorta di "connessione". Di conseguenza è normale che vi sia un certo grado di confusione.
Dalle tue parole noto però anche una certa chiarezza in merito a quello che vorresti e non vorresti fare, si tratta "solo" di capire in che modi e in che tempi. Penso inoltre che l'interrogarsi e l'aver scritto qui sia già un passettino avanti su questo percorso di accettazione ed elaborazione della separazione.
Rimango a disposizione per eventuali chiarimenti.
Dott.ssa Anna Mozzoni

Dott.ssa Anna Mozzoni Psicologo a Milano

3 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2022

Ciao fiore99,

Sentirsi tirate da due cavalli a cui siamo legate e che vengono fatti galoppare verso due direzioni opposte in questa situazione è abbastanza naturale. In effetti c’è da chiedersi quanto durerai prima di arrivare al punto di rottura.

Nessuno qui ti può dire ciò che è giusto per te, specie in un forum di risposte, ma quello che posso dirti è che sei di fronte a 2 possibilità + 1:

La prima è quella di tornare col tuo ragazzo e sperare che le problematiche tra di voi si appianino;

La seconda è di guardare la paura in faccia, affinché questa possa divenire coraggio dopo aver attraversato un mare di sofferenza;

Il +1, invece, è di restare in questo limbo ancora per un po’ e al contempo esplorare il mondo facendo ogni giorno una piccolissima cosa Come Se il problema non esistesse - più piccola è, meglio è. Coltivare momenti e piccoli piaceri per se è il modo migliore per allentare le funi dei cavalli.

Cordiali saluti
FB

Dott. Felice Baldacchino Psicologo a Parma

17 Risposte

25 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2022

Salve Fiore99, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Anonimo-181068 Psicologo a Roma

1811 Risposte

530 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 SET 2022

Cara, la fine di una relazione porta con sé vissuti dolorosi anche per chi prende la decisione di chiudere. Comprendo la sua difficoltà nel prendere la distanza definitiva dal suo ex, è stato comunque una persona per lei importante, con cui ha condiviso anni della sua vita e dei sentimenti importanti. Le consiglio di prendersi del tempo per lei, per elaborare questa fine e per comprendere al meglio cosa vuole.
Resto a disposizione, anche online. Un caro saluto, dott.ssa Sara Manzoni.

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

594 Risposte

187 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36450

domande

Risposte 124250

Risposte