Rapporto complicato con mia madre

Inviata da Vanessa · 18 feb 2019 Terapia di coppia

Ciao a tutti,
Ho 28 anni e mia madre 60, quando avevo 7 anni mio padre è morto e siamo rimaste io mia madre e mia sorella( con cui ho una differenza di età di 11anni).
Mia madre non parla mai di mio padre e non riesce ad affrontare nessun tipo di dialogo con me, appena cerco di parlarle, di affrontarla seriamente urla, mi tratta come se fossi una bambina, mi critica, alcune volte mi prende pure in giro “non giocare a fare l’adulta” mi ha detto una volta.
Non mi ha mai aiutata in alcuna decisione, mi ha solo criticata, mi critica in continuazione e davanti a mia nipote mi riprende come se fossi una bambina il che mi umilia molto visto che vorrei essere una figura di riferimento per lei.
Non ho mai avuto un vero rapporto con lei e ora capisco perché da adolescente le tenevo tutto nascosto.
Preciso che vivo ancora con lei anche se potrei andare a convivere con il mio ragazzo, purtroppo 2 anni fa mia madre è stata male e ho rimandato il mio trasloco e ora vorrei soltanto fuggire da qui.
Quello che faccio non è mai abbastanza, pulisco casa, stiro, faccio la spesa, ho un lavoro fisso in una grande azienda e ricopro un ruolo importante, ma per lei io non faccio niente.
Quando lei è in casa io vivo uno stato d’ansia, non la sopporto più.
Lei non mi ha mai abbracciata e non mi dice mai che mi vuole bene....
Sono una ragazza diplomata, con un bel lavoro, che ha fatto tante esperienze lavorative ( sono stata anche all’estero per un lavoro estivo), me la sono sempre cavata da sola, non sono mai rimasta con le mani in mano e non ho mai fatto grandi casini.
Vedo la madre del mio ragazzo e sono gelosa del loro rapporto, lo abbraccia, lo bacia e lo sostiene in ogni situazione anche se sbaglia.
Mia madre dice che sono io che rispondo male quando è lei che non ha costruito un rapporto con me e questi sono i risultati.
Capisco che mia madre ha sofferto per la morte di mio padre, ma questa rabbia che riversa nei miei confronti è ingiusta.
Il rapporto con mia sorella è da seconda madre, quindi nemmeno con lei ho un dialogo...vorrei che fosse stata una sorella per me.
Mia sorella e mia madre invece hanno un rapporto piu Pacifico, ma solo perché mia sorellla è remissiva e con un carattere debole, ma anche lei non ha un rapporto sano con Mia madre, non parlano di sentimenti, sogni... mia sorella è sempre stata quella più brava, quella che andava bene a scuola, che non faceva mai nulla di male...io quella che faceva solo casini, che durante l’adolescenza era “problematica” due pesi due misure insomma.
Non voglio diventare come mia madre, i miei figli non saranno trattati così, avranno il mio sostegno in tutto!
Il solo pensiero di veder partecipare mia madre alla crescita dei miei figli, all’organzizazione Del mio matrimonio, della mia casa mi mette l’ansia... mi criticherà per sempre? Per come tengo la casa, per come educo i figli, per come decido di vivere??Cosa posso fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 FEB 2019

Gentile Vanessa,
la conflittualità con sua madre emerge dalle sue parole. Si sente criticata, svalutata nonostante i suoi sforzi sia nell’ambito familiare, che lavorativo.
Parla di una malattia di cui ha sofferto sua madre due anni che le ha impedito di allontanarsi ed iniziare una vita indipendente. Ora sua madre sta meglio? Se così fosse cose le impedisce di allontanarsi e iniziare la convivenza con il suo ragazzo?
Rimango a disposizione
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1356 Risposte

1207 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 FEB 2019

Buongiorno Vanessa, spesso ci ritroviamo con delle mamme che non sono come quelle che avremmo voluto perchè "avremmo voluto una mamma come quella di qualcun'altro". Forse tua mamma si rende conto di non essere stata capace di essere presente per te perchè nel momento in cui tu avevi più bisogno di lei, stava troppo male e non è riuscita a vederti perchè era troppo concentrata sul suo dolore, mi viene da pensare questo anche quando dici che tua sorella ti ha fatto da madre. Tu oggi ti occupi di lei, ma forse lo facevi anche quando eri piccola e lei ne risente ma non riesce ad uscire da questa situazione e quindi reagisce sminuendoti e criticandoti ma forse sta criticando solo se stessa . Volevi uscire di casa ma poi ti sei fermata per la salute di tua mamma, forse è ora che torni sui tuoi passi e ti separi un po' da tua mamma, in modo che lei provi a riappropriarsi dei propri spazi e a cavarsela da sola con l'aiuto tuo ma anche quello di tua sorella. Una volta che creerai i tuoi spazi con il tuo compagno magari tua madre inizierà a farti da madre e non più da figlia.
Allo stesso tempo bisogna capire che anche se speriamo che i nostri genitori cambino è difficile che questo avvenga siamo noi che dobbiamo mettere in atto un cambiamento, anche chiedendo aiuto ad uno psicologo che ti supporti in questa fase di passaggio dall'essere figlia a moglie e madre un giorno. Nel caso in cui fossi interessata sono disponibile sia per un supporto che per indirizzarti a specialisti nella tua zona.
Cordialmente
Dott.ssa Guendalina Giurso

Dott.ssa Guendalina Giurso Psicologo a Milano

11 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23050

domande

Risposte 84400

Risposte