posso ancora stare con la speranza del ritorno del mio ex?

Inviata da Francesca · 5 nov 2012 Terapia di coppia

Salve, sono Francesca, ho 24 anni
Dieci mesi fa lasciai il mio ragazzo dopo 4 anni perchè ritenevo ormai il nostro rapporto troppo monotono e nn ero più felice come prima. Lui è stato molto male, durante l'estate ci siamo sentiti, qualche sera siamo usciti assieme e io sono stata molto bene. A settembre mi accorgo che in realtà è la persona che amo, ma scopro che lui si frequenta con un'altra. Entra in crisi lui non sa che fare, mi vuole vedere, vuole parlare con me, cercava sempre il contatto fisico, ma non riesce a dimenticare il male che gli ho fatto. Così anche se (come ha ripetuto più volte alla mia amica che è pure sua amica) lui prova qualcosa per me, ha deciso razionalmente di stare con l'altra ragazza. Adesso sono venuta a conoscenza che lui segue tutto quello che io faccio su fb, alle volte ha contattato la mia amica per sapere alcune cose su di me.
Io adesso nn so come comportarmi, voglio solo che torni da me, perché mi sento che tra noi nn è finita, in questi mesi che sono stata da sola io ho capito tante cose e sono cresciuta molto, ho lavorato su me stessa, ma adesso è troppo tardi.
Non so se è meglio chiudere ogni tipo di contatto con lui, ovvero fare in modo che lui nn sappia più nulla di me, nn sappia che io stia male ancora per lui, oppure lasciarlo anche su fb sapendo che lui controlla tutto ciò che io faccio.
Con lei sembra felice e vedo che fa cose che per me non ha mai fatto, però perché ancora continua ad informarsi su di me?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 12 LUG 2017

Gentile,
è sempre difficile "subire" una perdita come quella che sta avvenendo in lei. Si conceda del tempo per concentrarsi su se stessa e partire da questa storia per intraprendere degli spunti per entrare in consapevolezza con le sue esigenze e bisogni. Se dovesse avere difficoltà non esiti a parlarne con uno psicologo per ricevere sostegno e guida.
Per approfondimenti non esiti a contattarmi.
Buona giornata
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologo a Roma

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologo a Milano

269 Risposte

331 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2012

Gentile signora Francesca,
bene "lavorare su di sé" meglio se assieme ad un professionista della salute mentale cui affidarsi e poter fare direttamente e personalmente le domande che qui pone ad un gruppo virtuale di specialisti.
Solo lo specialista in carne ed ossa in un incontro personale potrà dirle se ci sono ancora speranze e che cosa poter fare in proposito. Senz'altro come stare meglio non ostante tutto. E se quanto successo e sta succedendo fosse collegato in qualche modo ad un eventuale suo "problema"? Anche questo aspetto è di pertinenza dello psicoterapeuta!
dr Paolo Zucconi, sessuologo e psicoterapeuta comportamentale a Udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1592 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2012

Salve Francesca,
le consiglio di fare chiarezza sia lei che il suo ex fidanzato sul tipo di sentimento che entrambi provate l'uno rispetto l'altro per poi parlarne insieme.
Cordiali saluti

Dott.ssa Vania Trentin Psicologo a Susegana

16 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2012

Cara Francesca, credo la soluzione migliore sia parlare con il tuo ragazzo, di voi e di ciò che provate ancora, poi se lui insisterà nel voler stare con l'altra lascialo andare, infatti questa può essere una reazione alla sofferenza che gli hai arrecato tu, ma se ti ama ancora tornerà.Tu piuttosto vivi la tua vita e vedrai che tutto si aggiusterà!

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

220 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2012

Gentile Francesca,
le domande che pone sembrano essere sia relative a lei stessa e a cosa prova davvero sia relative a questo ragazzo, a testimonianza del fatto che entrambi non riuscite davvero a lasciarvi del tutto, come se doveste lasciare una porta semiaperta. Le suggerisco tuttavia di focalizzarsi su di sé per capire di che cosa sente il maggiore bisogno. In situazioni come la sua spesso uno sguardo esterno che ci faccia rimettere le cose in prospettiva può rivelarsi di grande aiuto per fare chiarezza dentro di noi, per poi reagire in maniera più coerente ai movimenti dell'altro. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

483 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30700

domande

Risposte 105250

Risposte