Mia moglie pensa ancora al suo ex

Inviata da GiovanGiuseppe il 27 feb 2014 Terapia di coppia

Salve mi chiamo Giovanni, sono sposato da quasi 6 anni con una splendida ragazza di 8 anni più giovane di me , appena 8 mesi dal matrimonio rimane incinta di nostro figlio premetto che mia moglie aveva 23 anni, io non volevo ancora o perchè non mi sentivo ancora pronto , o perchè la vedevo ancora giovane , ma lei niente diceva che sentiva l'istinto materno e voleva a tutti i costi un figlio anche per tamponare le mie assenze, si perchè il mio lavoro mi porta a stare tanto tempo lontano da loro con orari e turni misti...una vita infernale per me e per loro si perchè proprio questo è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso , il mio lavoro in 5 anni mi ha cambiato molto non gli davo le giuste attenzioni gli facevo mancare l'affetto , la presenza , le attenzioni, mi ero chiuso nel lavoro come priorità assoluta perchè non volevo fargli mancare nulla economicamente visto che con un bambino piccolo la vita non è semplice , ma allo stesso modo non capivo che stavo perdendo la parte più importante di lei l'amore, intanto gli anni passavano non riuscivo a vedere questo suo malessere quando la vedevo triste gli chiedevo cosa avesse e lei dopo lunghe richieste mi raccontò che si sentiva sola,che io non c'ero mai che di notte quando restava da sola aveva paura con un bambino piccolo, voleva che io lavorassi di mattina in modo che la notte potessi restare con loro....sarei stato l'uomo più felice del mondo se potevo vivere una vita normale come tanti genitori , io no il mio lavoro non lo permetteva , non mi permette di avere dei turni normali non mi permette di vivere la mia famiglia come vorrebbe un un papà e un marito presente,ma questo non poteva mai succedere e lei lo sapeva già da prima , quel lavoro e la sua maternità part time erano le uniche entrate che c'erano gli chiedevo solo di essere forte per un po , ma lei mi chiedeva di trovarmi un altro lavoro che potessi avere dei turni diversi , l'ho avrei fatto pure se avessi trovato uno a pari garanzie e con un contratto, ma questo era impossibile in questi tempi di crisi non potevo permettermi di lasciare un contratto indeterminato con un contratto a tempo e rischiare di non avere soldi per vivere e per non far mancare nulla .
Nei mesi avvenire la vedevo sempre un po triste ci si leggeva negli occhi qual'era il motivo ma io impotente non riuscivo a cambiare questo destino non riuscivo a darle quello che lei voleva così facendoci cadere in entrambi in un vortice di monotonia e crisi sentimentale.
Nel frattempo mia moglie aveva ripreso i contatti con una sua vecchia amica che conobbe in un paese dove si era trasferita tutta la famiglia qualche anno prima, questa persona era quasi sempre a casa nei week end gli faceva da compagnia visto che io non c'ero faceva piacere anzi mi sollevava un po dal dispiacere di lasciarli da soli.
Premetto che questa ragazza era la ex del fratello , lo stesso mi raccontava delle strane fobie che aveva lei del tipo sessuale infatti con il tempo queste manifestazioni si sono presentate prima davanti a entrambi poi con me che mi vedeva in chat mentre mi collegavo a lavoro nei momenti di buca, forse avrà capito qualche debolezza da parte mia non so ma iniziava a essere insistente ogni qual volta che mi vedeva in chat mi scriveva scherzando come facessi l'amore con mia moglie e cose simili , mi parlava delle volte che lo facevano strano in macchina, io stupidamente e ingenuamente nei momenti di debolezza e di mancanza di difese mi trovai in mezzo a un casino più grande di me non riuscivo più a togliermela da torno diventando un ossessione quotidiana come facevo a dirlo a mia moglie con quale parole potevo ferirla , e poi con una sua amica e che amica , comunque cercai di dirgli che iniziava a non gradire più la sua presenza e che quando quelle poche ore che mi separavano prima di andare a lavoro distare soli ma mia moglie mi rispondeva sempre che lei stava bene con l'amica e che le faceva compagnia.
Una notte stavo nella mia postazione con il mio pc e all'improvviso si apre la chat con una richiesta di accettare un video da lei non pensavo di trovarla nuda in vasca da bagno mentre si faceva la doccia rimanendo allibito da quello che vedevo così mi venne l'idea di registrarla in caso che lei volesse mettere in pericolo la mia vita coniugale divulgando a mia moglie cosa stesse succedendo tra noi solo per il semplice motivo di una frase che scrisse " se mi piace uno non lo mollo facilmente " cosi mi venne l'idea di registrarla, passarono mesi cercai comunque di stare meno sul pc e risponderla cercando di scaricarla e non facendo capire nulla a mia moglie, i mesi passarono riuscendo a dissuaderla per un po e vedendo che si erano calmate le acque decisi di eliminare il file dal pc ma feci un errore non lo eliminai dal cestino e cosi un giorno mia moglie prese il pc e non so come risalì a quel video , quando mi vide scoppiò una violenta discussione tra noi voleva capire perchè io avessi fatto tutto questo è proprio con una sua amica, gli dissi quello che era successo ma lei non credendomi mi chiese dopo lunghe discussioni si fece carico di questo peso cercando di andare avanti, io da quel giorno ho cercato di recuperare il recuperabile non la volevo perdere la amavo troppo così si apri un periodo di crisi sottile fino a far si che il nostro rapporto prendesse un altra direzione, cosi passarono gli anni cercando di far finta di niente cercando di andare avanti anche per il bene di nostro figlio e cercando di recuperare il nostro rapporto ,ma non era finita qui.
l'estate scorsa iniziai ad avvertire i primi colpi da parte sua la sentivo sempre più distante sempre più fredda avvolte sentivo di non essere amato e quando gli chiedevo qualcosa in merito lei stava sul vago dicendomi che stava attraversando un momento difficile e non capiva di che cosa avesse bisogno e mi chiese un po di tempo per pensare a quello che era successo nella nostra storia mi disse non sapeva cosa provasse al momento per me , cosi decise di andare in vacanza con il bambino a casa della sua migliore amica e testimone di nozze, da quel momento giorno dopo giorno si complicava di più la nostra storia litigi sempre più forti non riuscivo a capire qual'era il motivo di quel cambiamento cosi veloce , non la riconoscevo più al ritorno delle vacanze dopo che io gli imposi di essere chiara su di noi lei mi disse che in vacanza si è trovata con il fratello della sua amica e suo ex di quando avevano 15 anni un amore platonico vissuto quasi un anno tra litigi con lui e la gelosia della sorella e i malumori dei genitori che non volevano una storia con lui cosi decise di troncare questo rapporto per tanti motivi.
Così l'estate scorsa si sono ritrovati seduti a tavolo e nel parlare sono tornati su di loro di quando erano fidanzati e il perchè lei lo aveva lasciato da li si sono chiesti come fosse stata la vita insieme oggi se non si sarebbero lasciati.... da li lei è andata in confusione non distinguendo più quello che ha provato o quello che prova per me facendola entrare in una crisi di valori e di realtà , ne abbiamo discusso a lungo insistendo io sull'argomento facendomi raccontare anche cose che mi avrebbero ferito ma volevo che lei fosse sincera su tutto perchè volevo recuperare il suo amore ho sempre cercato di fargli capire che era solo una scivolata che aveva preso e che se veramente fosse stato amore da parte sua come lo hai provato tu ti avrebbe cercato in questi anni, e in vece cosa è successo nulla lui si è fatta una vita con un altra ragazza che tra sei mesi si sposa e di cui non vanno d'accordo e tu ti sei sposata e hai un figlio e un marito che ti ama gli dissi di pensare a quello che stava realizzando nella sua testa e di pensare bene alle scelte che farà, cosi passarono giorni ma lei niente sempre più fredda , più lontana sentimentalmente , alla fine mi stancai e decisi di andare per un po via lasciandola decidere cosa volesse veramente dalla vita se vivere con me cercando di ricostruire tutto o mollare questo viaggio. lasciandola qualche giorno sola e avendo molte discussioni la portai sulla ragione cercando di dirgli che eravamo entrambi scivolati che la nostra vita per un attimo ci è scappata di mano e che tra noi non può finire così perchè in entrambi vediamo che c'è ancora amore nelle cose che facciamo cosi facendo ha capito anche lei che era stata una stupidaggine credere che fosse potuto succedere qualcosa che non ci è stato tanti anni fa.
Ora stiamo cercando di andare avanti e di superare questo momento di crisi ricominciando da dove abbiamo fallito e anche per il bene di nostro figlio, ma ho paura che non sia facile ma ci proverò lo stesso perchè di questa donna ne sono innamoratissimo. grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

gent.le Giovanni,
ho letto la sua lunga lettera, chiedendomi se mai, prima di farlo qui, ne ha parlato con qualcuno, poiche ho l impressione che ne abbia tante cose da dire,da raccontare, da mettere in ordine, bisogno di ri-raccontarsi l evoluzione del vostro matrimonio e di sè.
Forse le assenze che ci sono state hanno creato delle mancanze, forse col tempo i bisogni cambiano e così anche le aspettative reciproche sul rapporto.
Le crisi di relazione ci obbligano, quando accadono, a rivedere degli aspetti che vanno compresi, cambiati, modificati, rinegoziati, in base ai bisogni vecchi e quelli nuovi, o gli stessi di sempre.
Dapprima lo facciamo da soli, o nella coppia, autonomamente. Ma accade spesso che le abituali soluzioni o strategie o rattoppi non funzionino più.
Allora è più utile uno sguardo nuovo, diverso, quello di un terapeuta non coinvolto negli inghippi della complessa storia di coppia o personale.
Sarebbe utile che intraprendeste un percorso di coppia, in modo da ri-narrare la vostra storia e i vostri vissuti personali, così da far chiarezza e diventare piu consapevoli su aspetti conflittuali e, se possibile, trovare altre soluzioni per "rivedere" le vostre modalità di relazione e comprensione, per poter proseguire, se possibile.
un grosso augurio

Dott.ssa Elisa Fagotto Psicologo a Portogruaro

334 Risposte

181 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Giuseppe,
credo che alla fine la monotonia abbia spezzato il vostro amore, ma non perché lei lavorava di notte.
Conta la qualità del tempo passato insieme non la quantità. Sono necessari scambi continui, dialogo, attenzioni.
Alla fine con questo riavvicinamento all'ex, platonico, anche in questo frangente, credo che sua moglie abbia voluto renderle "pan per focaccia". Come lei la ha ferita con i messaggi erotici ed ambigui recapitati all'amica, sua moglie, più o meno consciamente ha fatto lo stesso.
Non molli. Magari l'aiuto di un terapista di coppia potrebbe essere utile.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

368 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile utente,
cercare di andare avanti dopo una lunga crisi di coppia è impegnativo, ma alla lunga sono convinto che premi per gli sforzi compiuti.
Se adesso avete deciso di fare un passo indietro e cercare di recuperare il vostro rapporto, se è necessario posso consigliarvi di rivolgervi ad uno specialista, per avere un sostegno in questo percorso. Non rimane altro che augurarvi il meglio dalla vita.
Cordialmente,
Dottor Antonino Savasta,

Dottor Antonino Savasta Psicologo Clinico Psicologo a Pistoia

144 Risposte

111 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77200

Risposte