Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Perchè non vuole fare l'amore?

Inviata da -lella-92 il 27 ott 2015 Problemi sessuali

Ho 23 anni, lui 24, stiamo insieme da quasi 5 anni. Siamo innamorati ed andiamo molto d'accordo però a livello sessuale c 'è questa mancanza periodica, cioè lui attraversa dei periodi in cui non mi vuole, non mi tocca, non allude neanche con battute al sesso ...ho provato di tutto, a provocarlo, vestiti, sorprese, litigi, discorsi.. niente! Posso farmi anche verde ma tanto se a lui non va, non si fa... ho provato anche a rifiutarlo come fa lui ...ma non cambia nulla anche perché lo posso fare una o due volte, ma da che non si fa da più di 3 settimane non riesco più di tanto... è frustrante perché mi vengono tante di quelle paranoie, da che non gli piaccio più al fatto della monotonia, ma alla fine penso solo che è un grande egoista...perché quando non gli va ha sempre una scusa o fa il vago, quando gli va non si fa scrupoli! Lui dice che non è cosi ... parlare non serve mai a niente con lui non vede il problema o fa finta non lo so... so solo che ultimamente ho paura che potrebbe finire la nostra grande storia d'amore solo per il sesso...e mi chiedo se sono io impazzita che gli do tutta questa importanza o se non sono poi così tanto innamorata tanto da pensare di lasciarlo per il sesso? Sono molto confusa.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Lella,
visto che questo rapporto dura da 5 anni, ci sarebbe da chiedere se questa mancanza periodica di desiderio sessuale c'è stata sempre oppure è insorta in questi ultimi tempi.
Solo in questa seconda ipotesi lei si dovrebbe preoccupare e bisognerebbe cercare di capire le cause di questo cambiamento che possono essere molteplici ma è inutile fare delle ipotesi fantasiose.
Pertanto sarebbe il caso di persuaderlo per contattare insieme uno psicosessuologo onde poter scoprire le ragioni di questo comportamento altrimenti non le resta che rassegnarsi oppure cercare un partner sessualmente più attivo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6681 Risposte

18719 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara lella 92,
comincio col dirti che l'aspetto sessuale in una coppia è di fondamentale importanza; anche se, ogni coppia esprime e dà un'importanza diversa alla sessualità. Premesso ciò, comprendo bene la tua frustrazione ed il fatto che lui non ne voglia parlare non ti aiuta molto. Magari potresti spiegargli quanto sia importante per te questo aspetto sessuale e che ti senti frustrata a causa del suo comportamento. Poni l'accento sulla tua sofferenza, senza accusare il tuo fidanzato, altrimenti rischi di non ottenere nessun tipo di confronto. Mi rendo conto che non sia così facile per te, ma pensa che lo stai facendo esclusivamente per il vostro benessere di coppia.
Tanti in bocca al lupo.
Dott.ssa Gabriella Ruggeri (Messina)

Dott.ssa Gabriella Ruggeri Psicologo a Messina

59 Risposte

73 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Lella, i motivi per cui si ha un calo del desiderio possono essere vari. Non è affatto detto che il suo partner non la desideri più. I gusti, le preferenze cambiano nel tempo e in base alle fasi che attraversa la coppia. Tuttavia per comprendere meglio ciò che sta accadendo tra di voi sarebbe importante consultare un sessuologo prima possibile per evitare che la relazione possa volgere al termine senza avere compreso quanto sta accadendo. Si interroga sul suo sentimento, tuttavia se lei soffre di tale situazione e sta scrivendo significa che ci tiene a questo rapporto, il quale lei stessa dice essere soddisfacente per altri aspetti. Dott.ssa Laricchia Psicoterapeuta Sessuologo clinico (Trapani - Palermo)

Dott.ssa Laricchia Maria Antonietta Psicologo a Trapani

15 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Lella
essere in due ed essere in coppia sono fattori integrati, il divertimento, la condivisione, gli interessi condivisi, e si integrano anche attraverso il sesso.
Ogni coppia può avere ritmi ed equilibri propri, ma la riflessione che le propongo è come mai lei si adatta solo ad esigenze e ritmi che non sono i suoi, e teme la fine di un rapporto che non riesce a darle quello che cerca?
Cordialmentente

D. Vincenza Franco

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Lella,
la sessualità può essere vista anche come una forma di comunicazione relazionale, a volte non facile da decodificare. Attraverso la sessualità comunichiamo pensieri, aspettative, rivendicazioni, bisogni, dinamiche di potere, ecc., che spesso non trovano espressione nelle parole. Provi quindi a riflettere sui possibili messaggi che vi state reciprocamente inviando attraverso la dinamica desiderio/non desiderio. Potrebbe essere, ad esempio, che tale dinamica esprima un tenativo di voler equilibrare il "potere" nella coppia?
Cordialmente
Luana Ceccarini (Torino)

Dott.ssa Luana Ceccarini Psicologo a Torino

3 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Lella ,
In base alla mia esperienza clinica le posso dire che spesso i "problemi sessuali"sono la spia , la lampadina che si accende per segnalarci qualcosa della relazione che viviamo.
Il sesso è un aspetto attraverso cui entriamo in relazione con l'altro ed il modo in cui lo viviamo individualmente e nella relazione ci dice molto di noi stessi come individui e come coppia.
Cosa è per lei il sesso? e che uso ne fate nel vostro rapporto ?
Queste sono le domande che mi porrei e che nel caso affronterei con l'aiuto di un professionista.
Saluti

Dott.ssa Valentina Lepre Psicologo a Napoli

5 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
Il sesso è una dimensione molto importante in una relazione di coppia, non meno delle altre e inoltre è molto importante per lei, quindi da non sottovalutare.
Credo che possa essere utile fare degli incontri di psicoterapia di coppia per problematizzare la situazione davanti a una persona esterna e competente.
Se le cose dovessero non cambiare sarà sua responsabilità fare una scelta: la relazione rimane così come è, ma non mi lamento più perché ho accettato la situazione, oppure lascio il mio ragazzo perché c'è un aspetto della relazione troppo limitante per me...nonostante lo ami.
Cordialmente,
Dott. Piacentini

Dott. Hermes Piacentini Psicologo a Seveso

38 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Grazie per le vostre risposte.. in merito volevo dire:

- è così ormai da più o meno 3 anni, e sto perdendo la pazienza

- non manca nient' altro, coccole affetto risate , siamo molto complici...manca solo il sesso in termini di frequenza, perché quando vuole la qualità c 'è ( e questo mi fa ancora più rabbia )

- per me il sesso conta molto in una relazione, prima di tutto perché sono giovane , la vita è una e se non posso neanche fare l amore con il mio ragazzo che dovrei fare? come tante che si sentono? non sono il tipo,

- lo amo? si! lo amo sempre, però dopo che facciamo l amore o comunque nei suoi "periodi si" mi sento più vicina a lui, più in sintonia, rilassata, che non mi manca niente, forse lo amo di più non lo so

- progetti per il futuro? sempre! parliamo spesso di casa matrimonio e figli, su come ristrutturare una futura casa che neanche c'è, i nomi dei figli etc...

- si masturba? bho! anche se fosse non dovrebbe influire cosi tanto sulla vita sessuale di coppia (comunque non lo ammette o semplicemente non lo fa)

- corna? no..non credo proprio, non c 'è stato mai un cambiamento in particolare e non è il tipo...

- lui non è il classico ragazzo fissato con il sesso ok...però va da IN ad OUT

In conclusione sono arrivata a pensare che lui semplicemente è l uomo perfetto per una cinquantenne, in cui gli servono sicurezze, premura e dolcezza, il ragazzo che tutte vorrebbero e che io amo! Però a volte vorrei che fosse più istintivo, più naturale che si lasciasse andare, ma non solo quando vuole lui...ma anche quando vorrei io! E non è che lo lascio intendere tra le righe...è palese ma lui è irremovibile...odio il pensiero che mi resiste (vorrei che fosse chiaro che non sono una cozza, anzi rompe sempre anche per i vestiti etc...).

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Lella, se per un attimo provassi a mettere da parte tutti i pensieri che affollano la tua mente e ti concentrassi su tutti gli elementi che compongono e tengono insieme una relazione che dura da tanto tempo, ti accorgeresti che il sesso è una di queste componenti e che l'attrazione sessuale si sviluppa e si alimenta con la condivisione con lo stare insieme con il fare le cose insieme.
Se parli anche di egoismo da parte del tuo ragazzo ricordati che in una relazione ci deve essere sempre il massimo rispetto da entrambe le parti.
Auguri.

Dott.ssa Barbara Anfosso Psicologo a Martano

15 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Lella,
si prenda una piccola pausa da questi pensieri. Metta da parte, per un attimo, i rifiuti per il sesso del suo ragazzo e provi ad osservare e a ricordare se nei momenti in cui perde la voglia di fare sesso, il suo ragazzo perda la voglia anche di divertirsi e di fare le attività che gli piacciono di più.

Questo le serve per comprendere lui e capire se potrebbe avere bisogno di un supporto psicologico e per non restare aggrappata al timore e all'angoscia che la mancanza di interesse sessuale conduca alla fine della vostra storia d'amore.

Il sesso è solo una delle componenti di una relazione. Quanto è importante per lei?
Dedichi del tempo per inventare nuove attività da condividere con lui e godete del tempo insieme. L'attrazione sessuale arriva attraverso la complicità e la condivisione.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2030 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Lella,

è evidente che ti stai facendo molte domande su te stessa, su di lui e sulla vostra storia. Appari confusa. Il primo passo è chiarire cosa desideri realmente, se lo ami, se ti piace così come è il tuo ragazzo, se vorresti maggiormente in un rapporto (maggiori attenzioni, coccole, dolcezza, affetto, dialogo e anche sesso).
Ti chiedi se è giusto dare così importanza al lato sessuale della coppia? Non rimaniamo legati a tabù, certo che è importante così come altri aspetti fondamentali tra cui il dialogo, la condivisione di passioni, la complicità e la capacità di affrontare e superare gli ostacoli insieme. E' giusto che una donna debba sentirsi desiderata, attratta dall'uomo che le sta accanto. A mio parere, l'attrazione e il desiderio costituiscono il primo passo verso un'evoluzione amorosa di coppia.
Un consiglio è però di non basare la tua autostima su quanto lui ti desidera o meno, tu puoi sentirti bella e valere indipendentemente dagli altri. Ricorda che meriti di essere felice e sentirti al meglio, semplicemente perché sei una persona!
Prova a parlare con lui, spiegarti e ascoltare anche i suoi punti di vista (può darsi che abbia delle ragioni per il suo comportamento...magari un lavoro impegnativo che lo stanca, stress alternato a periodi di rilassamento, preoccupazioni in testa...), dopodiché hai il diritto di prendere le tue decisioni.
Un caro saluto,

dott.ssa Monica Chiovini

Dott.ssa Monica Chiovini Psicologo a Ghemme

14 Risposte

36 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, il sesso è uno dei grandi pilastri dell'unione di due persone, dunque, se manca, è la relazione a 360 gradi a mancare. Non credo che sia lei (mi sembra quasi sicuro, da quello che dice), che sia impazzita o che lei non piaccia fisicamente più a lui; è solo che, probabilmente, vuole mantenere delle distanze che per lui potrebbero essere vitali (ovvero,non sentirsi nè troppo costretto, nè troppo solo). Non so come il suo partner si comporti quando avete parlato (se lo avete fatto) di futuro insieme, magari anche matrimonio e figli. Eventualmente lo aveste fatto, credo che o abbia detto "si, mi piacciono i bambini, ma siamo ancora giovani, poi vedremo, adesso godiamoci la vita, etc" oppure abbia cambiato discorso, magari con una punta di stizza. Mi sembra che il suo partner, dunque, voglia mantenere le SUE giuste distanze, essendo, in questo, naturalmente egoista. Se, come ha detto, ormai parlare non serve più, potreste rivolgervi ad un consultorio o terapeuta esperto in psicoterapia sessuale per vedere cosa succede. Il parere esperto di un terzo, esterno al vostro sistema-coppia, è sempre una delle opzioni valide da vagliare.
Buona fortuna,
dott. Massimo Bedetti,
Psicologo/Psicoterapeuta Costruttivista Postrazionalista-Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

683 Risposte

994 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile lettrice,
il sesso è una parte importante del rapporto quindi non deve sentirsi "strana" se ha delle esigenze e vuole condividerle con il suo partner.
Le consiglio di parlare ancora ed esporgli tutto il suo disagio fino ad arrivare ad un compromesso (la famosa via di mezzo). Valuti le sue ragioni e, se le ritiene poco valide, prenda in considerazione l 'opzione di mettere fine al vostro rapporto se la frequenza dei vostri rapporti e davvero così importante per lei.
La invito però anche a valutare la qualità e come il suo partner la fa sentire nei momenti di intimità. A lei la domanda se è meglio farlo tante volte o poche ma buone. Non c'è una risposta più giusta, deve solo cercare, senza timori, la sua verità.

Saluti
Dott.ssa Rossella Chiarullo
Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Rossella Chiarullo Psicologo a Campobasso

4 Risposte

7 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Lella,
la vita sessuale di una coppia non è sempre costante e ha delle variazioni assolutamente normali: periodi di grande intensità (specialmente all'inizio della relazione) si alternano a periodi in cui si fa l'amore molto più raramente. Certo, quello che tu hai notato nel tuo ragazzo pare andare al di là di un classico altalenarsi di frequenze maggiori o minori... questo suo comportamento potrebbe essere indice di qualcosa che nella coppia sta cambiando o che, più precisamente, in lui sta cambiando, motivo per cui tu potresti essere la conseguenza ma non la causa di quello che sta accadendo a livello sessuale tra di voi. Credo sia opportuno parlarne in coppia con un esperto e, probabilmente sarà il caso che anche il tuo ragazzo inizi un percorso individuale con uno psicologo.

I miei migliori auguri,
Dr.ssa Ilaria Terrone, Bari

Dott.ssa Ilaria Terrone Psicologa Bari Psicologo a Bari

160 Risposte

217 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19850

domande

Risposte 79300

Risposte