Il mio ragazzo non vuole fare l'amore

Inviata da Giulia · 25 mar 2014 Problemi sessuali

Sto insieme al mio ragazzo da 1 anno e mezzo. Per i primi 5 mesi facevamo l'amore 2/3 volte al giorno, sin dall'inizio ci siamo trovati benissimo, una bellissima intimità, sesso stupendo, era tutto perfetto. Dopo un po' di mesi, in seguito a litigi vari, io non ho un carattere facile, sono spesso incavolata con il mondo intero e un po' aggressiva, il desiderio sessuale è calato sempre più, ora abbiamo rapporti una volta la settimana e per me è molto poco. Ho cercato di parlargli molte volte e lui mi risponde che è molto stanco (lavora 12 ore al giorno) ma che mi ama, che vuole figli con me, ecc...Mi dice sempre che sono bellissima, che è attratto da me e altre cose. Altre volte la sua risposta è: "sei sempre incazzata, aggressiva con me, ecc." Io cerco di spiegargli che se non abbiamo rapporti per così tanti giorni, divento nervosa, insomma in poche parole sempre un circolo vizioso e non se ne viene mai a capo. Lui mi dimostra il suo amore, è dolce e affettuoso con me, ma non riesco a capire come la nostra vita sessuale possa essersi inclinata così tanto, era tutto così bello... soffro molto per questa cosa, mi sento quasi brutta e non desiderata delle volte. Non so cosa fare, sono disperata, vorrei che tornasse tutto come prima. Un altro dettaglio, quando andiamo a letto o quando ci svegliamo, lui ha sempre un'erezione per cui non ha problemi di questo genere, anzi!!! Non so cosa fare, mi sento sempre molto triste per questo e non mi va di chiedergli sempre di fare l'amore, mi sembra di supplicarlo ogni volta, sono un bella ragazza, ci sono tantissimi uomini che mi fanno i complimenti, non capisco cosa c'è che non va! Come posso risolvere questo problema? Vi ringrazio per la disponibilità.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 MAR 2014

Non c'è nulla che non va. Nei primi tempi di una relazione i rapporti sessuali sono molto numerosi, ravvicinati e sono la base della conoscenz,a dello stabilire l'intimità.
Terminata la prima fase di innamoramento, ognuno stabilisce il suo equilibrio personale, torna ai suoi ritmi di base, che per il tuo ragazzo sono una volta alla settimana, mentre per lei no.
Se lui lavora effettivamente 12 ore al giorno, la cosa non appare poi così strana, cerchi di comprendere che per un uomo, la sessualità implica anche una prestazione e quindi forza fisica.
Più lei insisterà, più lui si sentirà inadeguato e poco prestante e più questo circolo vizioso si rafforzerà.
Questi pochi rapporti non dipendono da lei, perchè non è bella, carina o affascinante, ma dalla reale disponibilità del partner.
Chiaramente o riuscirete a trovare un equilibrio in questo, come ad esempio per lui trovare un lavoro meno stressante o maggior tempo libero e quindi riuscire a concederle più spazi, o la vedo dura per lei, che mi pare avere esigenze giornaliere.
Non disperi, il sesso è importante, ma non è l'unica cosa che conta e soprattutto non deve essere per lei lo specchio della conferma della sua bellezza e attrattività fisica.
Un uomo non cerca solo questo, come lo stereotipo vuole, ma spesso, cerca anche comprensione.
Provate a riparlarne con calma, senza ansie e veda cosa le risponde lui.

Un caro saluto
D.ssa Michelini

D.ssa Silvia Michelini Psicologo a Roma

162 Risposte

144 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAG 2015

Cara Giulia,
ognuno di noi ha i suoi ritmi sessuali, quello che per te può sembrare poco, per l'altro può sembrare tantissimo, quindi alle volte, se ci sono degli eventi esterni che impediscono di avere rapporti frequenti (12 ore al giorno non sono poche), bisogna provare a rispettare i ritmi dell'altro e viceversa, spiegar lui che per te è poco e raggiungere un compromesso...non angosciandosi se succede una volta in una settimana, quella successiva potrebbe succedere più spesso. Soffermati sulla qualità del vostro rapporto sessuale: quando lo fate, ti piace? ti senti bella? c'è qualcosa che non va? cambieresti qualcosa? Cosa ti fa sentire brutta? quanto i giudizi degli altri influiscono sulla tua vita di coppia?
Prova a riflettere su questi aspetti.
Sono a disposizione per ulteriori chiarimenti
Cordialità
Dottoressa Miriam Cassandra - Bari

Miriam Cassandra Psicologo a Molfetta

22 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 APR 2014

Carissima Giulia
ho letto la sua lettera in cui oltre a risponderci e ringraziarci lei ha fornito altri interessanti dettagli della sua situazione.
Ci sono davvero cose che varrebbe la pena di discutere ed alaborare attentamente. Credo che il problema maggiore di queste sue difficili relazioni sia riportato nelle ultime righe della sua lettera. Sono argomenti importanti davvero. Io sono a sua disposizione se lei vorrà confrontarsi. Ci sono con skype, contatto: Silvana Ceccucci
Intanto anche io la ringrazio tantissimo per la sua cortesia e per la voglia che dimostra di voler progredire e di mettersi in discussione.
Cordiali saluti.
Dott.ssa Silvana Ceccucci

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7139 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 MAR 2014

Gentile Giulia,
se la soluzione non arriva parlando e riparlando col ragazzo si tratta di valutare il livello di desiderio sessuale tramite test e visite sessuologiche per poi considerare assieme ad uno specialista come procedere per la serenità sessuale di entrambi
paolo zucconi psicoterapeuta e sessuologo clinico comportamentale in friouli venezia giulia

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1577 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 MAR 2014

Buongiorno a tutti! Vi ringrazio molto per le numerose e differenti risposte che ho letto molto attentamente. Probabilmente il problema, come in tutte le relazioni sono io. Ora io vi ho accennato solo un piccolo episodio della mia relazione, ma le mie storie sono sempre andate a finire "male" e credo di essere io la causa con le mie insicurezze (come ha citato la Dott.ssa Ceccucci). Su una cosa non sono d'accordo però, quando lei dice che non si è mai stabilita un'intimità emotiva, non credo sia così. I nostri primi incontri non erano solo di sesso, c'era una complicità anche mentale, tanti argomenti e passioni in comune, è proprio quello che ci ha legati, altrimenti dopo alcuni mesi sarebbe finito tutto.
La cosa che mi spaventa è che se dopo un anno e mezzo la nostra vita sessuale è così, allora dopo cinque anni dovrò mettermi la cintura di castità o probabilmente cercare altrove. Sinceramente non sono mai stata molto fortunata dal punto di vista sessuale, ho sempre avuto uomini incasinati mentalmente con problemi di erezione e quant'altro, quindi potrete ben capire che per la prima volta pensavo finalmente di aver trovato un compagno che potesse compensare quei deficit. Un altro punto fondamentale è che quando il mio attuale ragazzo si è lasciato con sua moglie, mi diceva sempre che facevano l'amore 3 volte in un anno che lui la evitava,ecc... questo per me è un campanello d'allarme. Ok era una storia diversa, si conoscevano da quando avevano 16 anni, "molla e riprendi", matrimonio forzato ecc.
All'inizio sono sempre molto sicura di me e l'uomo in genere è molto appiccicoso nei miei confronti, poi il tutto si ribalta e io divento completamente dipendente da lui, succede sempre così. E da qui potrei iniziare un nuovo capitolo sul rapporto con mio padre, colui che cerco in ogni uomo....e che non potrò mai trovare in nessun uomo....ma questo è un altro discorso.

Un saluto a tutti,
Giulia

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 MAR 2014

Buonasera Giulia
sto scrivendo di sera e con un poco di ritardo rispetto agli altri colleghi,
desidero però offrirle il mio punto di vista.
Immagino che lei e il suo ragazzo siate una coppia giovane e che il vostro incontro sia stato "elettrico" fin dal primo sguardo e non solo il classico "colpo di fulmine"...Bello! Poi immagino (anzi non è che immagino, lei lo dice chiaramente) ne sia seguita una relazione " di fuoco" durata vari mesi ...con intensità erotica e fisicamente molto gratificante....anche qui a livello fisico deve davvero essere stato bello!
Credo però in tutta sincerità, che non si sia stabilitàa una vera intimità, in quanto l'intimità fisica non è la stessa cosa dell'intimità emotiva e la complicità fisica non è la stessa cosa della complicità mentale, infatti per queste due ultime cose (intimità emotiva e complicità mentale) il processo di costruzione è assai più lungo, complesso e delicato ed entrano in gioco fattori di grande profondità che richiamano e rimandano a vissuti della propria storia personale e che sbocciano con più lentezza, più calma, più penombra, per così dire; altra cosa è la forte attrazione erotica che può coinvolgere anche totalmente abbagliando, ma resta però in superfice.
Ora non voglio smontare la sua "lettura" della storia che è giusto resti sua, ma, dal mio punto di vista, all'inizio non era "tutto perfetto" come a lei è sembrato...era perfetta forse una cosa, ma le altre erano rimaste indietro..credo molto indietro e infatti poi ci sono stati litigi e la magia ..ploff...si è rotta! E' triste, ma è così e va guardata com'è.
Quindi ora si è alla resa dei conti: il temporale c'é tutta la settimana e in mezzo ad essa si piazza un fulmine che le sembra insignificante e inappagante.
Bene... una cosa rimane molto importante e molto valida, nella vostra esuberante gioventù: lei e il suo ragazzo vi amate! Volete una famiglia e volete dei figli. Nella lettera lei dice che LUI li vuole e penso che li voglia anche lei?? O no??...Ehhh con dei figli poi sarà ancora più difficile trovare modo e tempo per voi e per il "sesso selvaggio" poi la vedo difficile.
Che fare? A mio parere lei dovrebbe ripensare attentamente alle priorità:
Cosa vuole nella vita? Sente il fattore sesso essere così determinante? E costruire una vera intimità, una relazione di valore col suo ragazzo (che magari è un uomo) ..e un uomo stanco dal lavoro, vuole farlo ? Cosa vuole davvero da lui? Da voi?... Domande domande domande.
Che dire poi di queste sue continue richieste di sesso?...Forse per avere conferma "pratica" della sua desiderabilità come donna; mi sorge un'altra domanda : ma sono ormoni scatenati o piuttosto una profonda, abissale insicurezza??? E' lei che dovrebbe farsi questa domanda! Bèh...forse, e ve lo auguro di tutto cuore, verrà per voi una dolce Primavera: fiorirà l'amore tra le lenzuola ..o in giro per la casa o in giardino...ma sarà l'Amore, magari una volta al mese, tenero, appagante profondo. Lei a quel punto sarà, una donna e forse una mamma, che avrà recuperato il suo mistero e magia e, a volte, di notte, facendo piano, riderà col suo uomo di quelle follie giovanili...allora avranno un senso perché si sarà maturi. Mi piace pensarlo!
La saluto molto affettuosamente
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologa/Psicoterapeuta in Ravenna.
Ps. Un'ultima domanda: ma perché non si sente più l'espressione "fare l'amore"? Il sesso lo fanno tutti e l'amore non lo fa più nessuno?

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7139 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2014

Cara Giulia, al di là di quello che si sente banalmente dire, il sesso è fondamentalmente l'espressione del Divino Eros, ma in questa sede non è possibile iniziare un discorso in questo senso. Spero che i pochi colleghi a disposizione che la pensano come ho accettato di pensare io, potrebbero esserti di grande aiuto. Se il vostro esordio è stato così bello e non essendoci delle cause concrete, da quello che tu dici e così anche il tuo ragazzo, la causa potresti essere proprio tu in quanto il tuo atteggiamento aggressivo o petulante (qui mi perdo perché non siamo in comunicazione diretta, ma potremmo discuterne, se vuoi, anche on line ) provoca in lui uno stato di contrazione e, pur amandoti, a livello fisiologico, la 'battuta di arresto' di cui ti lamenti.Ti anticipo soltanto che un atteggiamento negativo, nella coppia, determina , a livello inconscio, delle dinamiche che 'mortificano l'eros'. Ti suggerisco di cambiare ed incominciare a considerare quel positivo che vi rimane, per riprendere il vostro cammino e riscoprendo la meraviglia dell'intesa. Spero di essere riuscita a farmi comprendere, comunque sono qui e se lo credi puoi contattarmi.

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

665 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2014

Buongiorno gentile Giulia,
il fatto che si senta così destabilizzata - al punto da mettere in discussione se stessa in toto - se non ha rapporti sessuali con il suo ragazzo denota un livello di insicurezza del suo valore come donna, compagna, che andrebbe indagato in altra sede. La sequenza comunicativa che riporta (lui le dice che è aggressiva, lei risponde che dipende dal fatto che non fate l'amore) purtroppo non può portare a una soluzione in quanto è accusatoria e dipendente mentre non credo che lei sia aggressiva solo per questo. Le suggerisco di richiedere una consulenza per una terapia di coppia.
Le lascio il link di un mio articolo qui sul sito che potrebbe aiutarla a capire meglio quello che intendo dirle.

https://www.guidapsicologi.it/articoli/terapia-di-coppia-dalla-rassegnazione-alla-risorsa.html

Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2836 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2014

Gentile Giulia,
il sesso difficilmente può rimanere a livelli molto elevati nel corso di un rapporto. Questo non significa che scende sempre e costantemente ma che spesso è ondivago, per periodi lo si fa spesso, altri meno.
In ogni caso la sessualità è una buona "cartina di tornasole" del rapporto di coppia e forse il calo nella sessualità è spia di problemi "altri" che vi riguardano.
Forse sarebbe opportuno rivolgersi ad un terapeuta di persona, che ne pensa?

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

382 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17650

psicologi

domande 26500

domande

Risposte 92200

Risposte