Perché non sento nulla durante un rapporto?

Inviata da Annalucoa · 25 ott 2021 Problemi sessuali

Salve sono Annamaria sono una ragazza di 22 anni e sono fidanzata da 3 anni, il mio problema è che durante i rapporti non sento nulla ho fatto una visita ginecologica ed è tutto apposto. Il mio ragazzo soffre di eiculazione precoc,e ma non credo che dipenda da questo perché neanche in un altro modo riesco a provare qualcosa con mio ragazzo. Il rapporto va bene e non abbiamo problemi, questo è l'unico problema.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 OTT 2021

Cara Annamaria,
innanzitutto hai fatto molto bene a fare una visita ginecologica: in questi casi valutare la possibile presenza di fattori organici è importante per formulare l'eziopatogenesi della problematica.
La mancanza di piacere durante i rapporti sessuali può essere causata ed alimentata da numerose variabili, sia individuali che di coppia. La sessualità e la sua espressione può essere grandemente influenzata da aspetti psicologici, culturali, educativi, ecc.
In questi casi sarebbe indicato intraprendere un percorso mirato a comprendere meglio la problematica (come si presenta, da quanto tempo, con quali modalità, ecc.) e le dinamiche sottostanti (pensieri, emozioni, comportamenti, aspettative, false credenze o tabù personali, difficoltà specifiche legate al partner e quant'altro). Nella breve descrizione che fai, citi una condizione importante sul tuo ragazzo, anche questo è un punto da approfondire e che in realtà potrebbe influire sulla percezione del disagio vissuto, anche in modo indiretto.
Uno specialista può aiutarti in tutto questo, con l'aggiunta di indicazioni terapeutiche puntuali e mirate ad acquisire o riacquisire il piacere sessuale durante i rapporti.
Resto a tua disposizione in quanto esperta in sessualità e sessuologia clinica.
Saluti,
Dr.ssa Annalisa Signorelli (ricevo anche online)

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

753 Risposte

1113 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 NOV 2021

Buonasera Annamaria,
dalle Sue parole arriva il disagio che in questo momento pervade il rapporto di coppia a causa del problema segnalato. I rapporti di coppia quando non sono quello che vorremmo possono causare grandi difficoltà, individuali e di coppia.
Avete provato o ha provato a rivolgersi ad uno psicologo/psicologa? Potreste valutare, sicchè a livello ginecologico è tutto a posto, di fissare un incontro, insieme o anche Lei sola separatamente per capire come mai non sente nulla e da cosa possa nascere tutto questo.
Rimango a disposizione e Le/vi auguro una buona serata,

Dott.ssa Michela Dicosta

Dott.ssa Michela Dicosta Psicologo a Como

121 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 OTT 2021

Gentile Annamaria,
le informazioni che fornisce sono insufficienti per poterle dare una risposta esaustiva.
Comunque, essendo state escluse cause organiche il problema va affrontato in ambito psicosessuologico.
In particolare occorre indagare, tra le altre cose, se il suo disturbo riguarda anche la fase del desiderio sessuale o solo quella dell'orgasmo.
Inoltre la stessa eiaculazione precoce del partner potrebbe avere un ruolo ed è da approfondire.
Pertanto è consigliabile un percorso preferibilmente di coppia presso uno psicoterapeuta esperto anche in campo sessuologico.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8283 Risposte

22532 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 OTT 2021

Cara Annamaria, la quesitone che lei pone è complessa e darle un buon consiglio in poche righe non è molto semplice. Le vorrei suggerire di provare a contattare uno specialista che possa approfondire là problematiche trovando e proponendo delle soluzioni valide per lei.

Dott.ssa Federica Niro Psicologo a Firenze

26 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 OTT 2021

Gentile Annamaria,
hai fatto bene a fare la visita ginecologica in modo da aver escluso problemi di natura fisica.
Ti consiglio di vedere un/a sessuologo/a o uno/a psicologo/a per indagare meglio il problema. Ci sono tanti fattori da considerare e un mio consiglio su una chat non sarebbe sufficiente.
Se vuoi prenotare una consulenza, ricevo anche online e resto a disposizione per qualsiasi dubbio o chiarimento. Ti auguro di riuscire a risolvere il problema.
Saluti,
Dott.ssa Moltisanti Chiara

Dott.ssa Chiara Moltisanti Psicologo a Ragusa

56 Risposte

19 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 OTT 2021

Ciao Annamaria, capisco e accolgo la tua sofferenza. A volte le difficoltà sessuali possono ricollegarsi a difficoltà relazionali che vanno affrontate per promuovere sia il tuo benessere che quello del tuo partner, per cui ti consiglierei di intraprendere un percorso di psicoterapia ad orientamento sistemico relazionale che possa aiutarvi a superare questo momento delicato.
Resto a tua completa disposizione
Dott.ssa Francesca Araneo

Francesca Araneo Psicologo a Pescara

68 Risposte

38 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 OTT 2021

Buongiorno.
La sua domanda è importante e, allo stesso tempo, non credo possa trovare una vera risoluzione in una singola risposta. A volte capita che a livello sessuale si sperimentano delle difficoltà che in qualche modo possono avere molti fattori di origine. È utile che, se motivati, iniziate a pensare o ad un percorso terapeutico di coppia per risolvere le problematiche apparentemente di tipo sessuale. In alternativa, potrebbe esserle utile fare un percorso individuale per capire in modo approfondito cosa le sta succedendo in relazione al suo partner.
Resto a disposizione e le auguro di trovare il modo per stare meglio
Un saluto
Dott. Gabriele Fichera

Dott. Gabriele Fichera Psicologo a Torino

98 Risposte

101 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 OTT 2021

Buongiorno,
Visto che sono state escluse le cause di natura organica ti consiglierei di cercare di indagare l'aspetto psicologico.
Parlane con uno psico sessuologo oppure con un terapeuta cognitivo comportale.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1788 Risposte

553 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 OTT 2021

Buongiorno.
Sono il dott. Massimiliano Castelvedere, di Brescia. Sono tra quei professionisti che ritengono che il cambiamento personale sia un processo lungo e complicato. Purtroppo non ci sono scorciatoie e i consigli che uno psicologo potrebbe dare in una chat lasciano il tempo che trovano: non esiste la “bacchetta magica”. Per inquadrare l’eventuale problematica di un paziente serve invece una consulenza approfondita (almeno 4 sedute). A seguire, se nella consulenza si evidenzia un problema significativo, per risolverlo è necessaria una vera e propria psicoterapia o una psicoanalisi.
Illudersi che si possa fare qualcosa scrivendo in una chat serve solo a perdere tempo e significa che non si è pronti a mettersi in discussione. Se lei è una persona veramente motivata a capirsi e a cambiare, le do la mia disponibilità per fissare un appuntamento (anche online).

Dott. Massimiliano Castelvedere Psicologo a Brescia

757 Risposte

159 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 OTT 2021

Buongiorno,
quali sono i pensieri anticipatori e le aspettative legate ai rapporti? C'è dell'ansia correlata o lo si vive come una performance? Ci sono molti aspetti cognitivi ed emotivi che possono influenzare l'esperienza in sé. Può essere utile consultare un terapeuta. Al di là degli orientamenti è utile scegliere il/la professionista con cui si crea sintonia; tra i vari approcci è valida anche la terapia breve strategica, per scoprire insieme le dinamiche del problema e le strategie più utili per superarlo.
Cordialmente
Dott. Giovanni Iacoviello

Dott. Giovanni Iacoviello Psicologo a Bergamo

206 Risposte

134 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 OTT 2021

Buongiorno,
Se sono state escluse cause di natura organica è chiaro che il disturbo va affrontato in ambito psicologico. Una buona terapia cognitivo comportamentale può aiutarla a sbloccare quei pensieri che le impediscono di lasciarsi andare al piacere e al godimento
Resto a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

1413 Risposte

785 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21200

psicologi

domande 36350

domande

Risposte 123800

Risposte