Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Perché non riesco ad accettare l'altra persona e l'amore che può darmi?

Inviata da Emma il 18 mag 2019 Terapia di coppia

Salve,
sto con il mio attuale ragazzo da un anno e mezzo circa. Abbiamo entrambi 20 anni e i primi tempi tutto era bello e andava a gonfie vele.
In questi ultimi mesi invece qualcosa è cambiato: io ho iniziato a vedere delle cose in lui che mi fanno rimanere male e sentire non amata e sbagliata nei suoi confronti.
Sono consapevole che abbiamo un modo diverso di approcciarci alla vita e all'amore e il suo è spesso "insensibile" nei modi di fare o nelle cose che dice.
So per certo che mi ama, perché in altri modi me l'ha sempre dimostrato, ma litighiamo spessissimo perché lui non riesce a capire i motivi che mi portano a rimanere male per tante cose, cose spesso anche piccole e inutili, ma io non riesco a farne a meno.
Sono così tanto insicura? O lui non è la persona giusta?
Sono tanto innamorata e voglio stare con lui con tutta me stessa, ma ultimamente litighiamo e discutiamo tutto il tempo e mi chiede di smettere di rimanere male per tutto e che non si sente se stesso con me, perché non è libero di fare certe cose senza ferirmi.
Cosa devo fare ? Come faccio a smettere di rimanere male per i suoi comportamenti e oltretutto perché vedo quelli e non l'amore che mi dà in altri modi?
Io vorrei riuscirci davvero perché stare con lui mi rende felice, ma io non sto rendendo felice lui e inoltre continuiamo a scontrarci per cose che si possono evitare assolutamente.
Devo essere meno sensibile? O devo difendermi in altro modo e anche rimanendoci male concentrami su altro?
Grazie mille

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

ciao, Emma,
La frase centrale della tua lettera è "Sono tanto innamorata e voglio stare con lui con tutta me stessa".
Credo che questo sia un punto di partenza importante per capire se pensi di potere star meglio CON lui o SENZA di lui. Se ci sono tra voi aspetti importanti che condividete, che creano tra voi sintonia e capacità di proiettarvi insieme nel futuro, oltre ai sentimenti ed alle emozioni che sicuramente vi hanno uniti all'inizio, potresti riflettere su quanta parte della tua vita rappresentano questi punti di unione e quanta ne rappresentano le differenze di sensibilità sulle "piccole cose" di cui parli .
Devi essere consapevole che alcune differenze di sensibilità tra due partner della coppia sono assolutamente naturali perché fanno parte dell'individualità di ciascuno: sono legate non solo alla "personalità di base", ma alla storia personale, familiare, all'educazione, alle esperienze precedenti. Ed anche tu, per alcuni aspetti diversi da quelli che lamenti nel tuo ragazzo, sei probabilmente "insensibile" e non abbastanza comprensiva su molti aspetti che contano per il tuo ragazzo.
Ma essere insieme e "diventare coppia" è proprio la crescente conoscenza reciproca e la possibilità di potersi ascoltare, comprendere, venire incontro in modo crescente, senza per questo diventare uguali o assecondare l'altro oltre il proprio benessere. "Diventare", perché "essere coppia" non è un punto di partenza, ma è un processo che dura per tutto il tempo di vita in due, una sfida ed un'avventura di ogni giorno e di ogni momento che ha la possibilità di esistere proprio perché si è diversi. Perciò, è un grande dono essere in due essendo diversi ed amandosi molto, perché può costruire una vita molto ricca ed appassionante.
Però, tornando al discorso iniziale, se queste tue sensibilità che ti appaiono non rispettate o ricononosciute ti sembrano tante, troppe e molto importanti per te, devi allora riflettere se questa col tuo ragazzo di oggi è la TUA avventura, o ne vuoi un'altra, più facile e tranquilla, in cui sentirti più compresa e simile al tuo partner fin dal principio della vostra storia.
Non devi perciò sentirti in conflitto tra i tuoi sentimenti, ma soltanto capire quale è la strada di vita che tu preferisci.
Tantissimi auguri
paola miele caccavale , Centro PER FA RE (PERsona Famiglia RElazione), Napoli

Centro PER.FA.RE. PERsona FAmiglia RElazione Psicologo a Napoli

34 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15750

psicologi

domande 19950

domande

Risposte 79450

Risposte