Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Perché il mio ragazzo non ha voglia di far l'amore con me?

Inviata da Giulia Rossi il 17 ott 2015 Problemi sessuali

Buona sera, sono Giulia ho 29 anni e il mio ragazzo ne ha 30, stiamo insieme da 9 mesi. Quando ci siamo conosciuti sembrava essere molto passionale, ogni sera non dico che avevamo un rapporto completo ma sicuramente c'era un buon feeling sessuale. Poi ha iniziato a fare sesso con me sempre meno. Non faccio misteri con lui del fatto che non abbiamo rapporti quasi mai, io stessa non ritengo che si debba fare per forza tutti i giorni, è solo che la sua mancanza di interesse mi distrugge, mi fa sentire incompleta, una storia d'amore è fatta di vari tasselli ed il tassello sesso manca. All'inizio provavo a stuzzicarlo in qualche modo, ma dopo innumerevoli rifiuti ho deciso di lasciare a lui l'iniziativa. Nelle rare volte ( 1 a settimana se sono fortunata) in cui si concede a me, provo la sgradevole sensazione che lo faccia unicamente per farmi contenta. Problemi a livello fisico non ne ha, se ci scambiamo qualche coccola il suo pene reagisce, purtroppo non si va mai oltre delle tenere effusioni. Io so che mi ama, me lo dimostra in ogni modo tranne che a letto. Ha una scusa per ogni occasione , una volta non è il luogo adatto, una volta è troppo tardi, altre, molte volte gli fa male la schiena (soffre di ernia al disco).
Lui da la colpa alla sua schiena del fatto che, a parte i baci e gli abbracci, non mi sfiora neanche con un dito; per me però questa scusa non regge affatto. Non so davvero cosa fare io lo amo da impazzire ma questa situazione mi fa soffrire non poco, mi fa sentire una donna inutile e poco attraente.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Giulia
ci sono "soggetti maschili" di questo tipo e anzi sono sempre più frequenti.
Sono uomini che non adorano il sesso classico e che spesso mostrano dietro questa indolenza una qualche forma di "desiderio sessuale particolare" (non mi va di chiamarlo "perversione" che è troppo forte e distorcerebbe la comprensione).
Sto parlando di desideri sessuali che si nutrono di fantasie che spesso sono tenute nascoste anche per paura di essere giudicati.
Per questo il mio consiglio a lei è quello di mettere il dialogo su un piano del tutto diverso : lasci perdere completamente la richiesta di rapporti e chieda a lui quali sono le sue fantasie erotiche più strane. Lo metta in una situazione emotiva di tutta sicurezza di poter dire e raccontare i suoi sogni erotici e condivida con lui questa sfera immaginaria.
Potrebbe verificarsi che, oltre la mancanza, ci sia un mondo nuovo da esplorare insieme che lui al momento non si è sentito di condividere.
Faccia una prova in questo senso.
Sperando di esserle stata utile. Cordiali saluti.
Dott Silvana Ceccucci Psicologa-Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6721 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Grazie a tutti per le risposte. Non credo che un percorso psicologico di coppia lo accetterebbe, non solo perché lui non è il tipo ma soprattutto perché lui non ritiene che questa situazione sia un problema. Io con lui ne ho parlato molto, ho fatto presente quanto male mi faccia tale situazione, una delle ultime volte che ne abbiamo parlato mi ha risposto che la situazione sarebbe cambiata e la sera ha fatto l'amore con me. Ogni volta che parlo di questa cosa fa l'amore con me, ecco perché sembra quasi che mi stia accontentando. Nonostante le sue belle parole e il suo promettermi un cambiamento, ad oggi sono due settimane che non mi sfiora. La questione se io ami o meno me stessa, bhe, non saprei, sto facendo delle scelte che in effetti mettono sempre in primo piano lui rispetto a me, però non mi pesano, le ho fatte per stare con lui e dare una prospettiva alla nostra relazione. Non saprei proprio se amare me stessa significa assecondare la mia voglia di stare con lui o finalizzare altre situazioni che per lui sto lasciando da parte.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Giulia, ma oltre a stuzzicarlo un po', ha avuto possibilità di comunicagli tutta la sua sofferenza per questa condizione?
Lo ama da impazzire ma al contempo si sente una donna inutile e poco attraente.
La nuova prospettiva da cui proporrei di analizzare la questione sarebbe quindi: ma lei si ama? Una relazione fatta di privazioni e frustrazioni non è una relazione sana, se non c'è la possibilità di condividere i propri dubbi con il partner. Le consiglio di iniziare un nuovo livello di discussione con il suo ragazzo, che vada al di là delle spiegazioni razionali della difficoltà (come il mal di schiena). Questo significa mettere in gioco le vostre emozioni e i vostri vissuti dello stare insieme; la questione di cui parlare non è più "non facciamo sesso", ma "non mi sento più attraente per te, e questo mi fa soffrire. Tu cosa ne pensi? Percepisci la mia tristezza?". Si diventa coppia, ma si lavora insieme per continuare ad esserlo. Non abbia quindi timore di chiedere al suo partner di attivarsi per far funzionare la relazione. Questo significa non solo guardare al problema, ma anche trovare insieme delle soluzioni. Le vostre soluzioni.
Cordialmente
Dott.ssa Valentina Tomaselli

Dott.ssa Valentina Tomaselli Psicologo a Roma

6 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Giulia,
da un lato è vero che la sessualità è soltanto un aspetto della relazione di coppia ma è purtuttavia un aspetto importante, specie quando si hanno 30 anni!.
Sono anche io d'accordo con lei che il mal di schiena non è una spiegazione sufficiente, specie se le lamentele avvengono soltanto a letto.
Ancora peggio se, come lei dice, lui è recettivo e sensibile al contatto nonchè ai baci e agli abbracci.
E allora quale può essere la causa o le cause di questo "calo di rendimento" ?
Intanto ritengo che lei non debba accettare passivamente questa situazione e debba fare il possibile per avere delle risposte esaurienti e convincenti.
Pertanto la invito ad avere un dialogo più autentico e approfondito con lui su questo tema e, se non emerge nulla di nuovo, la invito a persuadere il suo ragazzo che una consulenza psico-sessuologica può aiutare a chiarire meglio la situazione e forse anche a salvaguardare il buon andamento della relazione.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6578 Risposte

18424 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Giulia, certo essere rifiutati è frustrante ma leggendo la sua lettera mi sono domandato quante informazioni su di sé stia chiedendo al suo compagno. Per intenderci, normalmente "chiediamo" agli altri di dirci cose su di noi ma, a volte la domanda D'amore che noi rivolgiamo all'altro è "assordante" e invasiva tanto da stordirlo e limitarlo nella libera espressione di sé stesso...Ci sono delle informazioni che lei può reperire in sé? Cordialmente, Bonizzoni Paolo

Psicologi Low Cost Psicologo a Milano

13 Risposte

12 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Giulia,
comprendo la sua preoccupazione per il fatto che vede diradare la passione del suo compagno con il passare del tempo. Dalle sue parole emerge chiaramente quanto possa soffrire per il fatto che vive i continui rifiuti del suo ragazzo come una mancanza di interesse nei suoi confronti tanto da farla sentire incompleta. Ha ragione quando dice che una storia d’amore è fatta di tanti tasselli di cui anche la sessualità fa parte. Sono diverse le ragioni che possono aver portato il suo compagno a diradare i vostri rapporti sessuali ma non è detto che sia lei la causa e né che la ami meno in quanto le dimostra in ogni modo di amarla. Credo sia importante parlare apertamente con il suo compagno, dicendogli chiaramente come ha fatto a noi quanto la faccia stare male questa situazione. Mostrarsi aperta al dialogo, comprensiva e vicina, potrebbe aiutare anche lui a confidarle i motivi di questo suo atteggiamento verso la sessualità. Sarà utile anche al suo compagno sapere che lei è disponibile a risolvere insieme un eventuale disagio legato alla vostra intimità.
Un saluto
Dr.ssa Pamela Serafini

Dr.ssa Pamela Serafini Psicologo a Tivoli

5 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Giulia,
avete pensato ad un percorso di coppia? Quando ci si trova in una situazione di amore e affettività e perdita della passione, può essere determinante una consulenza psicologica con entrambi i partner.

Nel frattempo, non viva con angoscia l'inattività sessuale del suo ragazzo e dedicatevi ad altre attività da fare insieme. Come dice anche lei, la sessualità è un tassello. Uno solo. Vi sono diversi altri tasselli che prevalgono in momenti diversi. In questo momento quali prevalgono?

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2021 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15500

psicologi

domande 19050

domande

Risposte 77950

Risposte