Paura improvvisa di non provare piu amore?

Inviata da Andrea · 7 mar 2016 Terapia di coppia

Salve a tutti, sono un ragazzo di 27 anni fidanzato da quasi 3 anni con una splendida ragazza di 2 anni più grande di me, lei è innamoratissima io all'inizio del nostro rapporto lo ero anche...devo premettere che io sono un tipo tremendamente ansioso, prima del nostro rapporto con le precedenti fidanzate non ho mai avuto un buon rapporto con il mio corpo dal punto di vista sessuale, anni fa con una mia ex accusando un calo del desiderio ho avuto persino dubbi e ossessioni sul mio orientamento sessuale..che poi ho fortunatamente risolto.
Ho sempre avuto storie molto brevi a causa del mio strano carattere..con questa ragazza invece tutto è cambiato con lei ho la mia prima storia "seria"
..i primi mesi in cui stavo con lei ho avuto dei dubbi sul nostro rapporto, il dubbio era se poteva essere la ragazza giusta, perché mentre lo facevamo riuscivo a provare poche sensazioni ed avevo un calo del desiderio..forse perché la perdita dell'erezione l'ho sempre erroneamente attribuita ad una mancanza di desiderio, invece spesso mi accorgevo che vivevo col timore di fallire e non provare nulla...
Passati quei mesi di difficoltà con la mia ragazza eravamo diventati una bella coppia io non avevo quasi più paure( forse anche perché in quel periodo sono stato in cura con antidepressivi per un altro problema ipocondriaco).
Un mese fa dopo 3 anni di fidanzamento decidiamo in comune accordo di fissare la data del matrimonio prevista per il prossimo anno, io sono stato emotivamente molto trasportato da questo evento, e il solo fatto di comunicarlo alla mia famiglia mi ha molto emozionato e fatto commuovere davanti a loro...
Tornando alla mia domanda..qualche giorno fa mi sono accorto che spesso mi mettevo a guardare foto di altre ragazze su facebook per cui provavo desiderio sessuale ed ho subito pensato " se guardò spesso le altre o guardò la pornografia vuol dire che non la amo e che quindi forse è solo un illusione questa storia..
Da li la mia mente a tirato fuori una serie di pensieri ossessivi , facendo collegamento alle mie difficoltà all'inizio delle storia e al mio coinvolgimento con lei debole in certi momenti..da li hi incominciato a rimurginare su tutte le possibili variabili per cui io non la amo veramente...nel giro di pochi giorni improvvisamente ho cominciato a mettere in discussione la nostra storia in modo ossessivo...ci pensò senza tregua,
spesso paragonò la nostra storia alla presente storia della mia ragazza con il suo ex...dove lei dopo 10 anni l'ha lasciato perché fin dall'inizio non si sentiva attratta fisicamente ma poi si è fidanzata perché gli sembrava un punto d'appoggio poi però fin quando non si e resa autonoma e vedere il suo ex era persino fastidioso per lei
..io ho paura che possa essere nella situazione, ho paura di farle del male, ho paura di non avere piu il mio pilastro della mia attuale vita, ho paura di non passare più momenti accanto a lei...se c'è una cosa di cui sono certo e che mi piace molto stare io e lei soli insieme anche a letto per condividere i nostri momenti..a lei ho parlato di questo dubbio e l'ha presa male piange ed è delusa da me , perché in certi momenti io non nemmeno la voglia di piangere sono troppo depresso vorrei tanto tornare fino a qualche giorno fa dove tutto era normale con lei..pagherei qualsiasi cifra per non avere più problemi e vivere senza questo senso di angoscia e nausea perenne.
Sto male, molto male.. voi che ne pensate?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 MAR 2016

Gentile Andrea,
dal suo racconto emergono fragilità personali non ancora risolte che si esprimono con dubbi sistematici ( sulla propria efficienza sessuale, sulla propria salute, sulla attrazione che prova per questa ragazza, sulla volontà di sposarla etc.).
E' anche probabile che in lei alberghi una rabbia inconscia per il precedente lungo legame della sua ragazza con l'ex-fidanzato.
Di sicuro, ritengo che lei ha fatto male a svelare in prima battuta alla sua ragazza questi dubbi che l'hanno destabilizzata ed avrebbe fatto meglio a parlarne prima con uno psicoterapeuta, cosa che la invito tuttora a fare, onde poter sciogliere questi suoi dubbi ossessivi e ristrutturare la sua personalità.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAR 2016

Andrea
ricorre molto spesso nel tuo racconto il fatto che: "ho paura" "ho paura".... le tue paure sono davvero tante.
Sei un ragazzo molto sensibile e anche un poco "suggestionabile", basta un nulla a farti venire molti dubbi.
Secondo me, dovresti intraprendere una psicoterapia per imparare a conoscerti meglio e mettere al giusto posto i tasselli della tua vita e vederci più chiaro nelle tue paure.
Pensaci seriamente e serenamente e questo prima di sposarti.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7044 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 MAR 2016

Caro Andrea,
intuisco che la paura e i dubbi esistenziali, così evidenti nelle frasi e parole che scrive, non siano legati solo al suo rapporto sentimentale ma anche ad altri aspetti della sua vita e della sua persona: fa riferimento, infatti, alla sua identità sessuale in passato, al suo problema ipocondriaco che lei riferisce di aver risolto con una cura farmacologica, ecc.
Mettere continuamente in discussione ed in crisi le sue scelte sembra una modalità con la quale lei tipicamente affronta le questioni personali che hanno a che vedere col prendere decisioni.
Io non posso dirle se sposare questa compagna sia la scelta giusta o meno. Posso suggerirle di affrontare in terapia gli aspetti che le ho evidenziato prima che potrebbero portarla a sciogliere quei nodi attinenti con la domanda da lei posta in questa sede.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti. Un caro saluto.

Dott.ssa Luisa Saladino
Psicologa Psicoterapeuta Monza/Milano

Dott.ssa Saladino Luisa Psicologo a Monza

23 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 MAR 2016

Gentile Andrea, ùl'angoscia di cui parli si percepisce attraverso le sue parole e allora oso una domanda: cosa le permetterebbe di provare un pò meno angoscia? Secondo lei, cosa potrebbe servire per ridurre i peniseri ossessivi di cui ci scrive?

Resto a disposizione nel caso ritenesse utile condividere le sue riflessioni.
Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2074 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88450

Risposte