Paura delle malattie mentali

Inviata da Maria · 21 lug 2018 Fobie

Salve a tutti! Sono una ragazza di 19 anni in poche parole vi racconterò la mia storia. I miei si sono separati quando avevo 4 anni, mia mamma si è messa con un altro uomo e io sono stata costretta ad andare a vivere con lui. È nata mia sorella nel 2006, ero felicissima ma la convincenza con questo uomo non mi garbava più di tanto. Sono sempre stata una ragazzina insicura, spaventata da tutto e tutti, ho sempre provato un senso di vergogna e inferiorità a causa di tutto ciò. Sono cresciuta, le cose sono cambiate, mia mamma si è divorziata con questo uomo poiché faceva uso di sostanze stupefacenti e abusava di alcol, siamo andate a vivere noi tre. Dal 2014 fino a febbraio di questo anno è andato tutto bene, anche se presentavo a volte dei rituali che attenuavano la mia ansia, per esempio avevo paura di rimanere sola che i miei amici se la prendessero con me per non so qualche motivo e quindi attuavo un rituale per scongiurare questo avvenire. Adesso non faccio più nessun tipo di rituale, l'ansia mi porta a vedere su internet e su siti di psicologia se qualcuno ha la mia stessa problematica. Ossia io da febbraio ho avuto, dopo aver fumato erba, un attacco di panico e da lì una serie fino ad oggi, a marzo è morta mia nonna, inizialmente ero ossessionata dalle malattie fisiche, poi ho avuto paura di farmi del male e infine di far del male alle persone che ho vicino. La mia psicoterapeuta parla di rabbia repressa! Dice che questi pensieri negativi siano dovuti alla mia forte rabbia che non ha trovato mai espressione, perché sono stata sempre una persona passiva, che si faceva modellare dagli altri. Ho paura delle malattie mentali, perché per me la malattia mentale è, erroneamente, un qualcosa di fortemente pericoloso per me stessa e per gli altri, ho paura di diventare una pazza e del giudizio degli altri, di non godermi la vita, di soffrire tantissimo. Ho paura, davvero troppa paura. Che ne pensate?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 LUG 2018

Gentile Maria,
la tua terapeuta ha ragione ma oltre alla rabbia repressa c'è in te anche molta fragilità strutturale che si esprime con l'insicurezza, le fobie ipocondriache, gli attacchi d'ansia e panico nonchè il tratto ossessivo-compulsivo.
Do per scontato che starai lontana dalle sostanze stupefacenti e continuerai il tuo percorso di psicoterapia per il tempo necessario che, a mio avviso, è di almeno un anno con regolari sedute settimanali.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7411 Risposte

20812 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Fobie

Vedere più psicologi specializzati in Fobie

Altre domande su Fobie

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18150

psicologi

domande 28350

domande

Risposte 97350

Risposte