È possibile che sia affetta da qualche malattia psicologica?

Inviata da Giovanna · 14 mar 2016 Autorealizzazione e orientamiento personale

Salve a tutti, ho 15 anni e voglio condividere il mio "problema" con voi, iniziando dall'inizio di tutto. Mi scuso in anticipo per il lungo messaggio, prendetevi 5 minuti di tempo libero perché ho davvero scritto molto. Ma prima vorrei dirvi due cosette: nei miei 15 anni non ho avuto chissà che traumi, se non cose adolescenziali. Ero vittima di bullismo, ho perso persone a me care credendo che tenessero a me e fino all'età di 12 anni sono sempre rimasta sola perché nessuno voleva fare amicizia con "quella presa in giro da tutti". Non penso di aver riportato qualche trauma che possa avermi portata ad essere ciò che sono, ma non ne sono totalmente sicura, quindi se notate qualcosa che possa essere collegato a quegli avvenimenti, vi prego di farmelo notare.

È da quando sono piccola che ho sempre voluto fare amicizia con chiunque, ho sempre desiderato essere circondata di amici, era tutto ciò che chiedevo. Alle medie mi sono addirittura ritrovata ad uscire con gente che non mi stava veramente molto simpatica, ma l'idea di avere qualche amico in più mi faceva stare bene.
Adesso mi ritrovo con soli 4 amici (a distanza, ci parlo su Skype), fantastici, nulla da dire, sono veramente delle persone meravigliose (per me). Il fatto è che adesso non voglio più averci a che fare con loro, e non ho idea del perché. Gli voglio davvero un gran bene, ma spesso, molto spesso, preferisco restare da sola senza nessuno. E questo non succede solo con loro. Non riesco più ad affezionarmi a nessuno, da qui a 2 anni fa ho conosciuto un sacco di persone, ma con NESSUNA di loro mi sono riuscita ad affezionare. Le uniche persone alle quali mi sono affezionata, e al quale voglio ancora un gran bene, sono le 4 elencate sopra, ma non riesco più a trovare la voglia di restare con loro (li ho conosciuti prima che questa mancanza di fare iniziasse). Ho ancora voglia di fare amicizia, ma non ci riesco. So parlare con le altre persone tranquillamente, ma mi è davvero difficile affezionarmici, e quindi finisco per ignorarle ed evitare ogni contatto.
In classe tutte le mie amiche mi dicono che sto fissa al telefono (ed è così), ed hanno provato spesso ad integrarmi con loro, ma io rifiuto sempre, perché preferisco stare da sola. A volte, parlo con loro solo perché mi dà noia essere targhettata come l'asociale della classe, anche se in realtà è così.
Ma il problema non è solo riguardo le persone. Ho perso la voglia di fare qualsiasi cosa. Ho tantissime passioni, come suonare il piano, giocare ai videogames, cantare, guardare serie tv... ma niente riesce più a smuovermi. Inizio una cosa ed in massimo una settimana smetto di farla perché perdo la voglia. Non ho più voglia di fare né cose impegnative né cose semplici. Sto dalla mattina alla sera a guardare cose inutili su facebook ascoltando musica, non faccio altro. Vorrei tanto dare una svolta alla mia vita che è così noiosa, non ne posso più di non fare nulla, ma non riesco a trovarne la voglia, tutto sembra così impossibile, nonostante sappia dentro di me di poterlo fare. Non riesco a concentrarmi quando studio o quando faccio qualsiasi altra cosa, finisco per pensare a cose che non c'entrano nulla, ed anche il mio rendimento scolastico ne sta risentendo. Nonostante io mi ritrovi con 5 insufficienze in pagella mi sono data un po' da fare, ma non abbastanza. Per domani devo studiare per due verifiche, e invece sono qua a scrivervi. Prima stavo cercando di risolvere un esercizio, ma non riuscivo a focalizzarlo bene, non riuscivo a concentrarmi, e questo succede sempre, ad esempio a matematica mi porta a fare moltissimi errori di distrazione.
Poi fino a circa un mese fa passavo giornate di tristezza immotivata, credevo seriamente di soffrire di depressione, ma non potevo di certo diagnosticarmela da sola, e non me la sentivo di parlarne con mia madre per mandarmi da una psicologa. Non ho parlato con nessuno di questa "depressione", sempre se lo era davvero, quindi ho superato quella fase da sola. Adesso è finita (senza aver fatto assolutamente nulla, è svanita da sé), ed ora sembra quasi che io non provi più ne tristezza né felicità, per qualsiasi cosa, che sia una cavolata o una cosa importante. Esempio: uno di quei 4 amici qualche giorno fa mi ha scritto che sono importantissima per lui. Prima leggendo cose del genere la mia giornata cambiava radicalmente e diventava una giornata irrimediabilmente felice, ma questa volta, leggendo il messaggio, non mi sono smossa minimamente. Ho fatto un sorrisino, completamente forzato. Oppure una cosa semplicissima, oggi guardando un telefilm il protagonista è morto, e la cosa solitamente mi porterebbe a piangere, o perlomeno farmi diventare triste, ma stavolta anche qui non mi sono smossa minimamente. Sono impassibile a qualsiasi cosa, nonostante io sia stata una ragazza molto sensibile, che piangeva o rideva per qualsiasi cosa. Ogni tanto mi viene da ridere o da piangere per qualcosa, ma quelle occasioni sono veramente rare, diciamo che accadono una volta su cinque.

Questo dovrebbe essere tutto ciò che mi sta accadendo. Mi scuso ancora per il messaggio lunghissimo, ma davvero, non so cosa fare. Mi ero abituata al fatto di non farmi più amici, dicevo "sono fatta così, devo accettarmi", ma adesso mi sto allontanando anche dai miei amici più cari, che so che tengono molto a me, e stessa cosa io con loro. Ho paura di abbandonarli, più che forzarmi a fare ciò che mi piace non so che fare, ma forzarmi nel fare le cose è sbagliato. Vorrei fare le cose con naturalezza, dicendo "che bello, sto facendo ciò che mi piace", e non "uffa quando finisce?"
Quindi ricorro al dubbio che mi assaliva da quasi un anno fino ad un mese fa: è possibile che io soffra di depressione, o comunque di qualche altra malattia psicologica? Grazie in anticipo a chiunque sia arrivato fin qua e mi aiuterà, davvero.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 MAR 2016

Cara Giovanna,
dal tuo messaggio traspare chiaramente il momento di difficoltà che stai attraversando in un'età estremamente delicata e in cui le relazioni sociali sono certamente di fondamentale importanza. E' probabile che tu ti sia creato una sorta di corazza caratterizzata da isolamento e indifferenza che senti come un tuo spazio protetto e dietro la quale ti nascondi. Quello che mi sento di dirti è di evitare di voler dare a tutti i costi un'etichetta diagnostica alla situazione in cui ti trovi: parlare di depressione o di "malattia psicologica" non è certo utile nè ti aiuta a prendere le distanze dal periodo che stai attraversando. Piuttosto, sarebbe il caso di contattare un collega della tua zona che possa aiutarti a comprendere a pieno le tue esigenze e che ti aiuti ad affrontare nel migliore dei modi questo percorso così delicato che è l'adolescenza.
Rimango a disposizione per qualsiasi richiesta o chiarimento,
un saluto,
dott.ssa Michela De Simone

Dott.ssa Michela De Simone Psicologo a Nardò

27 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamiento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88500

Risposte