Non so cosa voglio fare nella vita

Inviata da Francesco09 il 19 mar 2018 Orientamento professionale

Salve,
Mi presento, mi chiamo Francesco, ho 21 anni e non so cosa voglio fare della vita. Mi spiego. Ho finito la scuola circa 2 anni e mezzo fa e da quando l'ho finita sto cercando lavoro ovunque senza mai sapere, pero, cosa veramente voglio. Ovunque vada tutti mi dicono di specializzarmi qualcosa, però inerente al mio percorso di studi che è "informatica" e che a me non piace. Ho sempre avuto questo problema di non sapere cosa fare, tant'è che appunto ho deciso di diplomarmi in una scuola tecnica, senza mai sapere il perche. O meglio credevo che mi piacesse, ma ho capito troppo tardi che non faceva per me. Ora il diploma c'è l'ho, ma di proseguire in informatica non mi va proprio. Il problema è che il tempo passa, ma io non so dove sbattere la testa per venirne a capo. L'università non mi va di farla per lo stesso motivo e anche se potessi scegliere un altro percorso non saprei proprio che fare! Insomma, sono in una totale confusione mentale e non ne vengo mai fuori. Adesso un agenzia di lavoro, dato che sono tre anni che non sono riuscito a trovare lavoro, mi ha proposto di fare un corso, ma, ovviamente, si tratta di un corso di informatica e non so se accettare, poiché, comunque, il tempo passa e io sto sempre a casa, senza trovare opportunità lavorative. Io sono una persona che quando vuole qualcosa non si ferma davanti a niente, ed è proprio per questo che adesso mi ritrovo così spiazzato dalla situazione, non ho mai avuto tanta incertezza. Se sapessi cosa voglio veramente, mi focalizzerei solo in quello, senza neanche ragionarci due volte, ma data la mia confusione non mi azzardo a fare nulla e se mi propongono, come in questo caso, un corso mi sento un ansia che mi assale e che mi blocca e alla fine dico sempre no. Per questo, cosa devo fsre? Dovrei accettare il corso anche se non mi va di farlo? Come posso capire cosa voglio veramente? Questa situazione mi ha causato anche un po' di depressione, ed è per questo che non ho voglia di fare mai niente e ho paura di provare qualsiasi cosa. Che cosa posso fare? Grazie in anticipo!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Francesco,
a 21 anni puoi ancora scegliere di fare qualsiasi cosa ma mi riferisco alle facoltà universitarie che tu sembri escludere.
Quindi la prima cosa da capire è se intendi o meno fare un percorso universitario.
Se la risposta è sì ma non sai cosa scegliere, puoi chiedere una consulenza psicologica di orientamento allo studio per essere aiutato a capire verso quali studi sei più portato.
Se invece non vuoi frequentare l'Università, poni già concreti limiti alla possibilità di una formazione specifica per una determinata qualifica professionale.
In tal caso, se incontri difficoltà a trovare lavoro col semplice diploma che hai acquisito, devi necessariamente rassegnarti a migliorare la tua formazione con corsi o master inerenti al diploma di cui sei in possesso come già ti è stato proposto.
In conclusione, credo sia necessario che tu, col supporto di un counselor, prenda una decisione e poi ti impegni credendo in quello che inizierai a fare perchè solo in tal modo uscirai dal circolo vizioso dubbio-inattività-dubbio.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6461 Risposte

18104 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesco,
Forse è entrato in un circolo vizioso di incertezza e immobilità causato da un leggero tono depressivo.
Pensi che un obiettivo l'ha raggiunto si è diplomato, questo è un buon punto di partenza. Certamente dei corsi specifici potrebbero aiutarla, si sperimenti. Forse informatica non è così terribile ad esempio come pensa...oppure potrebbe scegliere altro. Passi dal pensiero all'azione, cerchi di essere propositivo assumendo un ruolo attivo.
A piccoli passi lei può attuare dei cambiamenti facendo leva sulle proprie risorse.
Se ciò non fosse sufficiente le suggerirei di effettuare qualche colloquio di counseling per chiarirsi e migliorare l'umore.
Cari saluti
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2415 Risposte

2044 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesco,
da quanto scritto emerge il suo disagio e, se mi permette, la sua sofferenza per la situazione attuale. Scegliere che strada intraprendere, dopo le superiori, non è affatto semplice e richiede un attento ragionamento e riflessione sulle proprie attitudini, risorse, limiti e, perchè no, anche sulle proprie passioni. Prima di buttarsi in qualcosa, le consiglio di ragionarci bene e soprattutto di chiedere un parere professionale che possa aiutarla a fare il punto della situazione ed accompagnarla per sbloccare questa situazione. Potrebbe rivolgersi ad un consultorio nella sua città di residenza oppure ad un privato di fiducia.
Resto a disposizione.
Dr. Andrea Leone (Parma)

Dr. Andrea Leone Psicologo a Parma

9 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Francesco,
se senti di non volere proseguire la tua vita professionale nel campo dell’informatica è bene che tu possa portare avanti questa decisione con fermezza, in modo da mettere un punto che sancisca la fine di questa situazione e che ti permetta di aprirti a nuove esperienze e nuovi orizzonti professionali. Potrebbe proprio essere l’incertezza riguardo l’abbandonare questa strada ad impedirti di vedere delle nuove prospettive. Quindi il consiglio che mi sento di darti è quello di ascoltare te stesso, prendere una decisione ed andare avanti. In questo momento un sostegno Psicologico potrebbe essere particolarmente indicato per aiutarti a ristrutturarti in un modo più funzionale, quindi valuta se rivolgerti ad un professionista della tua zona per iniziare un lavoro su di te che ti consenta di sviluppare nuove risorse e abilità.

Cordialmente,
Dott. Colamonico Damiano

Dott. Damiano Colamonico Psicologo a Torino

643 Risposte

1113 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Francesco,
la tua insicurezza mi fa pensare che non solo non sai cosa fare ma hai paura di fare la scelta sbagliata o di fallire aspettando che arrivi l'intuizione perfetta. Penso che non arriverà da sè ma che dovrai lavorarci un pò affrontando le tue paure.
Ti lascio alcune indicazioni:
1. Fai dei tentativi ti aiuteranno a capire meglio cosa ti piace e cosa ti spaventa;
2. Prendi un foglio bianco e scrivi alcuni aggettivi che ti definiscono, poi scrivi le tue qualità (senza pensare necessariamente al lavoro), scrivi i tuoi limiti, scrivi ciò che ti piace e ciò che non ti piace. Così inizierai a costruire un'idea di te stesso più chiara;
3- Immagina cosa potrebbe accadere se trovassi il tuo lavoro ideale e scrivi su due colonne diverse i vantaggi e gli svantaggi.
Trovare la propria strada da soddisfazione ma è anche un cammino tortuoso dove si incontrano difficoltà, sei pronto per metterti alla prova?
Se questi consigli non ti sono sufficienti per sbloccare la situazione la cosa migliore da fare è iniziare un percorso per essere accompagnato verso una scelta. Non aspettare troppo tempo ma inizia subito a fare un movimento verso il cambiamento. Un caro saluto, dr Katjuscia Mangnaiello

Dr.ssa Katjuscia Manganiello Psicologo a Pesaro

122 Risposte

126 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento professionale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento professionale

Altre domande su Orientamento professionale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte