Non riesco a stare da sola

Inviata da Federica · 26 set 2019 Terapia di coppia

Buona sera, scrivo per chiedere aiuto riguardo ad un problema che riconosco di avere, che ho sottovalutato per un bel po' ma che adesso voglio a tutti i costi risolvere. Premetto che per una serie di cose non è un periodo bellissimo per me. Sono una studentessa di giurisprudenza al terzo anno e ho da sempre diviso casa (essendo fuori sede) con il mio ragazzo e altri amici. Mi sono sempre trovata bene, mi sono sentita sempre a casa mia e questo mi ha aiutato moltissimo anche con gli studi perché non ho mai avuto particolari problemi. Per due anni ho avuto gli stessi coinquilini che appunto sono i miei amici storici. Per i due anni seguenti ho avuto altri coinquilini che però non sono mai stati degli estranei, in quanto sempre miei cari amici. A luglio però due dei miei amici hanno deciso di lasciare casa perché prossimi alla laurea ma perfetto, non c'è problema, tanto mi rimanevano gli altri due e il mio fidanzato senonché la mia amica rimane incinta, cambiano i programmi di una vita e ovviamente lei e il suo ragazzo lasciano casa pure loro. Per cui ora la situazione è che io ho sempre il mio ragazzo con cui divido la doppia ma io sto continuamente male al solo pensiero di avere degli sconosciuti in casa. Ma non è neanche questo il problema... Io non riesco più a studiare da sola, né a vivere. Se il mio ragazzo per un motivo o per un altro non è a casa oppure se è a casa ed è perso nelle sue cose, io sto ore ed ore a fissare il vuoto, a piangere a deprimermi. Penso ai miei amici che hanno tutti o quasi stanno finendo l'università, la mia amica che presto darà alla luce una bambina, ed io che sono sempre in quelle quattro mura persa in quei mattoni di libri infiniti. È come se tutto scorresse, gli altri vanno avanti con la vita ed io mi sento abbandonata, mi sento sola. Mi sono bloccata, non riesco più a dare le materie, non riesco più a studiare da sola. Non so come spiegare meglio di così la mia situazione. Non so nemmeno se ho intenzione di continuare. Non so neanch'io cosa voglio. So solo che ho tanta paura di restare sola (anche perché penso che pure riuscendo a superare quest'anno, il prossima anno sarei completamente sola in quanto anche il mio ragazzo è prossimo alma laurea e quindi lascerà casa). Soffro di sindrome dell'abbandono o non so cosa... Come risolvo? Aiuto. Ho anche intenzione di rivolgermi alla psicologa dell'università, ma prima vorrei un parere del genere...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 SET 2019

Cara Federica,
non credo si possa parlare di sindrome dell'abbandono, ma semplicemente di insicurezza personale. Lei ora vive con i suoi amici e il suo ragazzo, studiate insieme, vi date forza reciprocamente e lei trova, mediante ciò, gli stimoli necessari a superare gli ostacoli universitari. Quando tutti completeranno il loro percorso universitario, lei teme di rimanere sola, con nessuno che potrà incoraggiarla a finire ciò che ha iniziato. Da qui perdita di stimoli, visione confusa circa ciò che si vuole e conseguente pessimismo e perdita di autostima ("gli altri vanno avanti con la vita ed io mi sento abbandonata").
Non crede sia possibile instaurare, con i nuovi inquilini, un rapporto basato sulla condivisione delle forze e sostegno per poter ricreare il "rapporto" che ha perso? Basterebbe semplicemente questo per poter avere la spinta di cui necessita. Ma la vera spinta è in lei, deve solo crederlo e trovare il coraggio per affrontare questa "condizione".
Se non riesce, o trova insormontabile questo aspetto che si sta creando, può di certo rivolgersi alla psicologa universitaria per aver maggiore padronanza sul come affrontare la situazione.

Cordiali saluti

Dott. Emmanuele Rosito

Anonimo-176176 Psicologo a Guglionesi

146 Risposte

383 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20550

psicologi

domande 34550

domande

Risposte 117950

Risposte