Stare a casa da sola la notte

Inviata da lara paggi · 24 mag 2020 Fobie

Salve io ho un problema che cerco di superare da quando sono andata a convivere da un paio di anni. La sera il mio ragazzo lavora e perciò 5 giorni su 7 dovrei stare e dormire da sola la notte. Il probleama è che non riesco perché si innesca una forte paura insensata di stare male e morire e che nessuna riesca a salvarmi. Cerco di distrarmi ma nulla. Purtroppo in passato ho sofferto di attacchi di panico, ansia e depressione dovuti a lavori e situazioni con la famiglia e il moroso. Ora sono risolte le problematiche con la famiglia e moroso. Attualmente quando lavora io dormo dai miei anche per avere compagnia. Non ho paura dei ladri. A volte faccio fatica a distinguere cosa posso avere fisicamente ma in genere i fastidi o dolori che ho sono legati alla gastrite o ansia che mi fa credere di avere un infarto. Ho fatto un percorso psicologico ma attualmente non ne ho la possibilità economicamente. Per me sarebbe un grandissimo traguardo se superassi il problema. So che non succede nulla ma non è semplice. Vorrei un consiglio o metodo per riuscire piano piano a eliminare il problema

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 MAG 2020

Buongiorno,
in realtà il miglior consiglio sarebbe di riprendere il percorso psicologico magari facendosi aiutare economicamente. Evidentemente la radice del disagio continua a spingerla verso uno stato di vigilanza e apprensione di tipo fobico. Probabilmente si inserisce in tratti di personalità che la rendono maggiormente sensibile a tali compensazioni negative.
Dato che la sua fobia ha sicuramente uno scopo per esistere non andrebbe levata senza raggiungere l’accettazione della meta e un’eventuale suo cambiamento. Siccome poi lo scopo è inconscio e protetto dai suoi pensieri appare ancora più importante recuperare un supporto psicologico.
Le suggerisco quindi di non cercare soluzione facili e veloci che, oltre a essere inesistenti, potrebbe solo spostare il problema.

Rimango a disposizione per eventuali chiarimenti.
Saluti

Dott.re Lorenzetto Claudio Psicologo a Ferrara

354 Risposte

119 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAG 2020

Buongiorno LP,
comprendo la situazione, tuttavia è come se il "dormire sola" innescasse a lei determinate paure, probabilmente associate a quel passato che parla, il quale non è stato ancora del tutto metabolizzato. Per poter stare meglio è necessario intraprendere un percorso, anche perché la sua quotidianità è compromessa e a lungo andare potrebbe prendere anche altri ambiti. Potrebbe pensare di contattare un servizio pubblico della sua città
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1666 Risposte

1180 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Fobie

Vedere più psicologi specializzati in Fobie

Altre domande su Fobie

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25650

domande

Risposte 90300

Risposte