Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

mio marito non dice la verita?

Inviata da lovefe · 9 apr 2020 Terapia di coppia

buongiorno ho 39 anni mio marito 40 dopo un litigio il mese scorso io sono stata separata da lui per 10 giorni perché dovevamo capire cosa farne del nostro matrimonio .Con un chiarimento sono tornata da lui però ho visto in lui un cambiamento che mi ha portata ad insospettirmi che potesse avere un'altra (dico così perché mentre facciamo l'amore mi guarda e perde l'erezione ) lui ha sempre desiderato anche il rapporto anale ed io gliel'ho concesso perché lo amo pero tutto questo mi porta a controllare il suo cell trovando accesso ad un sito porno e consecutivamente ricerche di spa di 2 ore di coppia e affitto di monolocali nelle zone limitrofe alla nostra abitazione . Io costringendolo a dirmi la verità lui nega sprofondando anche in una crisi di pianto e giurandomi di non essere colpevole di una cosa simile . lui continua a cercarmi sessualmente ma dopo qualche preliminare o dopo la penetrazione lui perde l'erezione cosa devo pensare?? io sono confusa e piango tutte le notti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 10 APR 2020

Cara,
I problemi di sessualità possono dipendere da molti fattori . Non per forza da una mancanza di attrazione fisica . I tuoi dubbi e il tuo controllo fanno emergere una comunicazione problematica con tuo marito . Si è creata una situazione conflittuale .
Non dici però se avete parlato e affrontato la situazione , cosa ne pensa lui ?
Il mio consiglio è quello di affrontare insieme la problematica legata al rapporto e alla comunicazione , fondamentale .
Una sessualità problematica è sempre “sintomo” di qualcosa di maggiormente profondo che non funziona . Per esempio la comunicazione o problematiche irrisolte .

Un piccolo percorso di terapia potrebbe aiutarvi .

Rimango a disposizione per qualsiasi chiarimento

Ti abbraccio

Dott.ssa Alice Perotti Psicologo a Piacenza

34 Risposte

18 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 APR 2020

Buongiorno Lovefe da quanto racconti mi sembra capire tu viva con dolore e frustrazione questa situazione con tuo marito; racconti di piangere tutte le notti e mi chiedo se lui se ne sia accorto e se, dopo il vostro distanziamento di 10 giorni, abbiate affrontato nuovamente la questione. Non lo dici per cui immagino di no. Il problema credo non sia solo di natura sessuale ma più profondo ovvero legato ad una difficoltà di comunicazione tra voi due. La problematica sessuale può essere sintomo di altro, come per l'appunto una difficoltà comunicativa della coppia. Un percorso di coppia potrebbe aiutarvi a gestire questa situazione sicuramente di difficoltà e sofferenza per entrambi. Buona giornata

Dott.ssa Jessica Agnelli Psicologa Psicologo a Pescara

17 Risposte

4 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 APR 2020

Gentile Signora,
Quello di cui ci parla ha un’importanza notevole e meriterebbe maggiori approfondimenti per poterne capire qualcosa in più ..non pretendiamo perciò di dare risposte esaustive, ma colgo una forma di conflitto.. da un lato il desiderio di far funzionare questo rapporto, dall’altro la ricerca di una via di fuga... non so se questo è da attribuire soltanto a suo marito o anche a lei... certo è che qualcosa non va, bisognerebbe capire che cosa è successo in questo rapporto e a partire da quando. Ha provato a parlare con suo marito dei suoi sentimenti nel momento in cui siete in intimità? Gli ha espresso i suoi? Nel periodo in cui siete stati soli per dieci giorni come vi siete sentiti? Lei ha pensato di recente al tradimento o ci sono stati indizi o presentimenti anche in passato? Tante sarebbero le aree da approfondire..quello che mi sento di restituirle però, ed è quello che io percepisco da questo post, è uno stato confusionale... se il vostro rapporto dura da molti anni determinate dinamiche di prossimità tra di voi vi possono impedire di guardare al rapporto con chiarezza, perché avete costruito la vita su di esso. Tutte ipotesi che andrebbero verificate.
Cordialmente,
Dott.ssa Comi

Studio clinico Creaco-Comi Psicologo a Villa San Giovanni

13 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 APR 2020

Sotto I problemi sessuali bisogna vedere che cosa ci sta dietro.
Possono essere tanti problemi come per esempio paura, ansia da prestazione, mancanza di auto di autostima, personalita' dipendente... e curare prima quelli.
L'ipnosi clinica ericksoniana da ottimi risultati evocando le sue risorse. Veda il sito www.ipnosiclinicaericksoniana.it.
Dott. Leonardo Mometti medico psicoterapeuta.

Dott. Leonardo Mometti Psicologo a Mestre

8 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 APR 2020

Buongiorno,
le componenti di un relazione di coppia soddisfacente sono diverse e tra queste possiamo inserire sicuramente l'erotismo. Ma ci sono anche altri aspetti come la fiducia, il rispetto ed l'ammirazione. Come per le gambe di un tavolo, tutte queste componenti contribuiscono a far si che il tavolo sia solido e che anche quando ci sono degli scossoni, il tavolo rimanga in piedi.
In una visione di insieme della sua relazione, potrebbe esserle di aiuto pensare a tutte e quattro le gambe del tavolo. Se ci sono mai state nella coppia, se e quando una di queste gambe è diventata più fragile e quale di queste quattro è quella che in questo memento è più solida e potrebbe fare da sostegno per sorreggere il tavolo con l'obiettivo di mettere in sicurezza anche le altre tre.

Qualora fosse desiderio di entrambi migliorare la vostra relazione, un percorso di terapia di coppia con un professionista, potrebbe essere di aiuto.

Cordiali saluti
Dott.ssa Maria A. Chiorazzi

Dott.ssa Maria A. Chiorazzi Psicologo a Milano

9 Risposte

4 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 APR 2020

Buongiorno, ho notato che riporta la sua situazione raccontando dei desideri di suo marito ma senza menzionare i suoi. Ha precisato, però, che piange tutte le notti e quindi mi sembra di capire che ha deciso di vivere e dormire e fare l’amore con un uomo che le reca sofferenza, confusione e non si preoccupa (o peggio ancora non si accorge) della moglie che passa le notti pingendo.
È questo il suo concetto di amare ed essere amata?

Erika Graci - Appoggi psicologici Psicologo a Roma

3 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 21700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16200

psicologi

domande 21700

domande

Risposte 82150

Risposte