Mi manca un professore

Inviata da Bobo78 · 24 ott 2016 Orientamento scolastico

Salve.
L'anno scorso ho avuto un prof spettacolare. Mi ha fatto innamorare delle materie che prima odiavo e mi ha cambiato la vita. Non sto esagerando, è una persona incredibile. Mi ha insegnato tantissime cose in un solo anno, mi ha insegnato a pensare e mi ha dato molte lezioni di vita. Insomma era magnifico questo professore. Mi sono affezionata molto a lui. Gli ho anche scritto una lettera per ringraziarlo alla fine dell'anno. Non l'ho più rivisto da quel giorno. Vorrei rivederlo un'ultima volta, mi manca terribilmente. Ormai sono passati più di 4 mesi. Davvero mi manca tanto e andare a scuola per me non ha più un senso, prima non volevo che le sue ore finissero. Poi aveva dei bellissimi modi di fare ed era se stesso. Se me fregava degli altri. Aveva un suo stile. Era strano. Ma unico. Era dolcissimo, umile, educato, preparato, intelligente, acculturato. Ringraziava per ogni cosa ed era premuroso e molto dolce. Devo continuare? Insomma, era eccezionale. Grazie a chi mi risponderà e scusate, probabilmente è una cosa stupida. Ma il fatto è che non riesco a capire perché mi manchi così tanto, è un professore, la cosa è un po' grossa...
Arrivederci.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 OTT 2016

Gentile Bobo,
è davvero bello quando si incontrano persone del genere nel proprio percorso di vita, perché non solo ci insegnano tante cose importanti, ma ci fanno anche crescere come persone.
Capita frequentemente di affezionarsi a persone del genere e di sentirne la mancanza quando purtroppo non si ha piú l'occasione di vederle.
Ti chiedi come mai ti manca cosí tanto: credo che la risposta sia legata a quello che ti ha trasmesso, a come ti ha fatto sentire e a come ti ha permesso di migliorare come individuo. Per te il professore ha fatto delle cose grandi, importanti, che ti hanno resa felice. Sono proprio i suoi insegnamenti, le sue azioni, il messaggio che lui ha voluto darti che ti portano ora a provare questo stato d'animo.
Non tutti sono in grado di cogliere appieno gli insegnamenti di un maestro, tu mi sembra che ci sia riuscita, quindi brava!
Per il resto mi trovo d'accordo con la collega Simona Moscarella: il modo migliore di ringraziare il professore è mettere in pratica ogni giorno ció che lui ti ha insegnato e conservare questi insegnamenti e le lezioni con lui come qualcosa di cui far tesoro, qualcosa a cui ripensare anche nei momenti di difficoltá, come strumenti che ti danno la forza per superare anche i momenti piú bui, se ci saranno. Inoltre lo ringrazi anche avendo colto i suoi insegnamenti e avendoli fatti tuoi, perché non c'è cosa piú bella e arricchente per un insegnante aver incontrato un allievo/a che ha capito i suoi insegnamenti e li ha fatti propri.
In bocca al lupo per tutto!

Cordiali saluti

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta, Sustinente (Mantova)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

725 Risposte

2232 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 OTT 2016

Cara Bobo,
non c'è cosa più bella e che resterà con noi per tutta la vita quanto incontrare qualcuno che ci insegni ad amare noi stessi e ciò a cui ci approcciamo, attraverso le doti e la passione che lei descrive. I maestri ci riempiono l'esistenza e cambiano il nostro modo di vedere le cose e nel guidarci sperano di darci quegli strumenti utili, ad un certo punto, a farci camminare da soli. Ciò che lei ha visto nel suo maestro è ciò che lei vorrebbe essere, ha visto e sottolineato le qualità per lei importanti in una persona, perché una persona che sviluppa quelle qualità ha un potere, ha il potere di trascinare gli altri verso la ricerca della pienezza e della soddisfazione. Il suo maestro le ha offerto degli strumenti, le ha lasciato un tesoro da portare con sé ovunque e che nessuno le potrà mai portare via. A volte confondiamo il messaggio con il messaggero ma, se lo vuole veramente ringraziare, usi quegli strumenti quotidianamente, ritrovi in sé stessa e negli obiettivi che si porrà, la voglia di andare a scuola e di non fermarsi a quello. Metta in pratica ovunque ciò che ha imparato. I bravi maestri sperano di continuare ad agire e ad esprimersi attraverso i bravi allievi.

È soltanto l' inizio di tante belle cose.

Dr.ssa Simona Coscarella - Studio di Psicoterapie Brevi Strategiche Psicologo a Cosenza

130 Risposte

116 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101200

Risposte