Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Difficoltà universitarie e frustrazione infinita

Inviata da Unknown engineering · 7 feb 2019 Orientamento scolastico

Salve, ho 21 anni e comincio subito col dire che non ne posso più della mia situazione che ormai va avanti da tanto tempo!
Studio ingegneria meccanica, la facoltà mi piace e dal quarto anno di liceo avevo già abbastanza chiaro che volessi studiarla; tuttavia ho un sacco di difficoltà, molta più del previsto. Dopo aver fatto un buco nell'acqua il primo semestre del primo anno (senza aver passato manco un mezzo esame, quindi avendo buttato nella spazzatura 6 mesi del mio percorso universitario), ho pagato un professore privato a ogni lezione per tentare di recuperare almeno due esami, che poi ho passato, seppur con un voto che non mi soddisfaceva molto (comunque mi ero """sbloccato"""), studiando come un matto, odiando il mondo, la vita e me stesso e chiudendomi e allontanandomi da tutto e da tutti. Altro esame, altre difficoltà, altro caos, altre conferme che avevo bisogno di una mano: ho trovato quindi un altro docente privato (per raggiungerlo dovevo far fare ai miei veramente tanti km ogni volta che ci andavo), esame passato con un voto discreto, senza aver potuto seguire i corsi dato che ero e sono indietro (non mi laureerò né in tempo né col massimo dei voti). Tutto questo, mentre altre persone, che pure conoscevo, andavano alla grande e superavano benissimo ogni esame e avevano una vita sociale e sentimentale (nel mio caso, la prima poco definita nel luogo dove studio, la seconda assente), io invece bloccato nelle sabbie mobili. Ho provato pure a chiedere di studiare con qualche collega, ma raramente ha funzionato, poche volte si creava davvero l'occasione per farlo. Infatti scappavo e facevo finta di essere forte, mi mostravo impassibile, ma in verità io stavo e sto tuttora male dentro.
Solamente 2-3 volte sono stato veramente soddisfatto del mio risultato. A quasi ogni esame, seguo il corso, faccio domande, mi metto ai posti davanti, faccio rinunce, chiedo aiuto, studio a casa, pago pure un professore privato per ogni singolo stramaledetto esame, eppure quando vado all'esame o vengo bocciato per 1-2 volte (quindi perdendo altri mesi, ci sono 4 appelli in tutto l'anno accademico) o lo passo con un voto che penso di non meritare dato tutto l'impegno che ci ho messo!!! E pensare che provo a dare 2 esami alla volta, perché evidentemente non riesco a fare di più!
Ho provato pure a modificare il mio metodo, leggere vari articoli circa i metodi di studio e la crisi universitaria a destra e a manca, e di ripartire con i consigli dati, eppure nessuna strategia sembra davvero aiutarmi e permettermi di brillare come vorrei.
Non sono più bravo come ero al liceo (avevo 8 e 9 e ho preso anche 10 qualche volta) e oramai sono al terzo anno. Ora in sessione ho ancora problemi, e i miei pensano sia meglio farmi fare altre lezioni per vedere cosa riesco a combinare, perché a quanto pare da solo non sono capace. Tuttavia, ho la sensazione che i docenti privati, per quanto siano preparati, non è detto che riescano ad aiutarmi, dal momento che magari spiegano troppo più rispetto al necessario per andare bene all'esame e spiegano esercizi con passaggi che i docenti della mia università non vogliono vedere e per colpa dei quali rischio anche di fallire l'esame.
Dopo quasi 3 anni mi sto convincendo che non sono capace, che non merito nulla, che non trovo la soluzione al mio problema e mi sto rovinando la vita, dato che poi divento sempre più chiuso, mi sento inadeguato, mi sento inferiore, mi vergogno di me stesso, mi sento frustrato, mi confronto sempre negativamente con gli altri e mi vergogno quando mi chiedono della mia situazione universitaria, preferisco sotterrarmi o scappare! Poi discutendone insieme escono fuori frasi del tipo: "Eh, ma gli altri come fanno?", "Eh, ma non hai seguito i corsi?", "Devi ancora capire il metodo". E quando sono da solo non faccio che rimuginare sul mio malessere e piangere a dirotto! Ormai non ho più la grinta che avevo all'inizio... mi abbatto sempre di più e non riesco a rendere, non riesco a darmi pace e ad essere sereno, mi sento così in colpa e male!
Non riesco ad esprimere tutto il mio vero potenziale, non riesco a essere equilibrato e a sentirmi in pace con me stesso! Non so più come devo continuare, sono stanco, ho perso la motivazione per andare avanti, anche se credo in quello che studio!!! Ora basta!
Scusate lo sfogo! Non so più dove devo sbattere la testa o i pugni per la rabbia!
Spero in delle risposte per avere spunti per riflessioni positive e che possano aiutarmi.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 FEB 2019

Gentile utente, ha stilato una relazione precisa e lucida della sua situazione. Io credo che farebbe bene ad accettare serenamente che forse Ingegneria non fa al caso suo. A tal proposito io stesso per una settimana, a suo tempo, seguii le lezioni, ma mi resi conto subito che era troppo difficile per me. Si tratta di una facoltà che richiede capacità e competenze molto particolari. A mio avviso farebbe molto bene a sottoporsi ad un percorso di orientamento professionale e di career counseling presso un Centro specializzato, o rischia di passare altri anni a soffrire inutilmente. L'Università richiede impegno , non sofferenza. Magari lei potrebbe essere un eccellente tecnico specializzato oppure seguire un percorso totalmente diverso. Mi creda, qui leggiamo tutti i giorni di persone con buone capacità e intelligenza che entrano in crisi applicandosi ad uno studio scientifico.. Un cordiale saluto.
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

889 Risposte

365 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16350

psicologi

domande 22400

domande

Risposte 83400

Risposte