Ingiustizie di un genitore: perchè preferiscono sempre il figlio piccolo?

Inviata da Giusy il 22 giu 2015 2 Risposte  · Terapia familiare

Vi scrivo per cercare di avere più o meno delle conferme e di capire se certi comportamenti sono giusti. Ho quasi 50 anni sono la più vecchia di 4 figli 3 femmine ed il piccolo anni 40 maschio. I miei hanno sempre desiderato un figlio maschio. Mio padre ha costruito un'attività ed ha inserito il maschio subito finiti gli studi, l'ha nominato socio di minoranza ed amministratore unico a noi femmine ci ha inserito da qualche anno a questa parte con retribuzione da dipendenti a differenza del piccolo che ha tutte le agiatezze possibili. Compensi macchine ecc.... noi povere e piccole cenerentole! Il piccolo è single, io e la seconda sorella abbiamo marito e figli la terza single. C'è da tener conto che noi femmine non "navighiamo nell'oro" e che ogni fine mese siamo costrette a fare i ns. conti.

Come tante famiglie che ci circondano. Potremmo avere la fortuna di stare meglio non dico essere ricche ma non dover rinunciare a tante cose con un genitore che potrebbe aiutarci ma non lo fa. Finge di non vedere. Guarda solo gli interessi del maschio ed il figliol prodigo non gliene può fregar di meno di noi anzi non ci vorrebbe proprioi! A volte vedo le mie sorelle fare le ruffiane con i miei, io non riesco, sono molto distaccata e fredda anche se ho dell'affetto per loro. Sono madre anch'io e per i miei figli mi tolgo il pane dalla bocca, rinuncio a tantissime cose e lo faccio volentieri.

Vorrei che anche loro fossero come me ma non è così e ne soffro, più che altro per le preferenze che non dovrebbero essere così evidenti!!! Come si fa a perdonare e a sopportare tutto questo? Vorrei abbandonare il mio posto di lavoro ma poi guardando i miei figli ci ripenso stringo i denti mando giuù bocconi e vado avanti nella speranza che arrivi il giorno in cui si guarderanno dentro... Grazie per qualsiasi risposta in merito.

figli , capire

Miglior risposta

Cara Giusy,
questa situazione è di lunga data e le sta diventndo sempre più fatciosa da sopportare.

Non ho capito bene se in passato abbia comunicato ai suoi genitori i suoi bisogni di attenzione e accudimento.
Forse, nel tempo, ha avuto cura della sua sua famiglia d'origine, offrendo aiuto e tempo quando ce ne è stato bisogno, non caricandola con le sue preoccupazioni e mostrandosi autonoma, evitando di fare richieste...
In questo caso, potrebbe essersi sviluppato un meccanismo per cui si ritiene che lei non abbia bisogni, ma sia in grado di soddisfarli.

Ora potrebbe farsi sentire la spinta all'autonomia (dall'azienda, dalle relazioni, -si dice più distaccata e fredda-), per liberarsi da questo ruolo faticoso.

Cosa ne pensa?

Detto cioò, non dimentichiamo che suo fratello minore è maschio e che è possibile che suo padre ritenga più importante offrire a lui la posizione di rilievo perchè colui che, in futuro, potrebbe avere una famiglia da mantenere. E' un pensiero discutibile e un pò fuori moda, ma forse potrebbe calzare nella vostra situazione.

Cosa ne pensa?

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella







Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Cara Giusy,
più che preferire il figlio più piccolo sembra che tuo padre avesse quasi il bisogno di avere un figlio maschio, in modo da poter dare continuità alla sua attività e, in qualche modo, anche a se stesso. Naturalmente questo non giustifica la differenza di trattamento tra lui e voi 3 figlie ma spesso, per quanto sembri assurdo, i genitori non si rendono conto di queste differenze, seppur evidenti. Hai mai provato a parlarne con tuo padre? Hai mai esposto i tuoi bisogni e le tue necessità? Mandare giù bocconi ogni volta non è la giusta soluzione, non fa altro che accrescere il tuo malessere e loro non cambieranno dall'oggi al domani senza che qualcuno glielo faccia notare. Sono certa che troverai la giusta maniera per parlarne.

Cari saluti,
Dr.ssa Ilaria Terrone

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

23 GIU 2015

Logo Dott.ssa Ilaria Terrone Psicologa Bari Dott.ssa Ilaria Terrone Psicologa Bari

160 Risposte

216 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Rapporto Genitore-Figlia

1 Risposta, Ultima risposta il 02 Maggio 2017

Perché il rapporto con mia figlia dopo cinque anni non cambia?

2 Risposte, Ultima risposta il 22 Aprile 2016

Non sto bene in famiglia e litigo sempre con i miei

4 Risposte, Ultima risposta il 04 Marzo 2016

Ho un cattivo rapporto con i miei genitori

2 Risposte, Ultima risposta il 17 Febbraio 2016

Rapporto con i genitori in età adulta

2 Risposte, Ultima risposta il 05 Giugno 2018

vorrei separarmi dai miei genitori, per il mio benessere

1 Risposta, Ultima risposta il 09 Maggio 2017

Problema tra i miei genitori e il mio ragazzo

10 Risposte, Ultima risposta il 14 Ottobre 2016

conflitto genitori figli adulti

4 Risposte, Ultima risposta il 16 Maggio 2019