Il mio ragazzo scoperto che si masturbava davanti a dei porno perché

Inviata da Pamela · 23 ago 2022 Terapia di coppia

Non riesco a darmi una risposta penso di essere io sbagliata

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 AGO 2022

Ciao Pamela, non devi neppure pensarci... non interpretare una qualsiasi abitudine del tuo ragazzo come qualcosa che ti sminuisce.
Se la cosa ti infastidisce parlane con lui serenamente e vedrai che sarà lui stesso a rassicurarti...
Eventualmente ti consiglio di confrontarti con un sessuologo per capire perchè la cosa ti urta tanto.
Se ti serve, resto a tua disposizione per un colloquio online.
Un caro saluto
Angelo

dr. Angelomaria Alessio
Psicologo esperto in sessuologia

Dott. Angelomaria Alessio Psicologo a Castelfranco Veneto

132 Risposte

255 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 SET 2022

Gentile Pamela,
se lei per questo motivo pensa di essere sbagliata, è probabile che ci sia qualche problema di autostima da risolvere.
E' poi necessario esplorare anche l'area della sessualità nella sua relazione di coppia perchè questa potrebbe essere fonte di qualche frustrazione e magari spiegare in tal modo il comportamento del suo ragazzo.
Il consiglio è in primis quello di confrontarsi con lui su questo tema e, qualora persistano dubbi o motivi di preoccupazione, consultare uno/a psicoterapeuta.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

8220 Risposte

22409 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 AGO 2022

Mia cara l'autoerotismo è qualcosa di naturale. Deve sapere che anche i bambini piccoli mettono in atto comportamenti atti ad ottenere questo tipo piacere. Negli adolescenti questa pratica contribuisce alla conoscenza del proprio corpo e delle sensazioni di piacere che da questo possono derivare. La masturbazione non provoca conseguenze negative a chi la pratica, al contrario contribuisce all'arricchimento della vita erotica. La pratica masturbatoria può essere messa in atto anche da soggetti che vivono una serena relazione di coppia contribuendo a renderla più ricca ed appagane. Pertanto tale pratica non va demonizzata ma vista come un'esperienza importante verso una buna sessualità.
Mi auguro che questa risposa contribuisca a renderla più serena.
Dott.ssa M.A. Consalvi (sessuologa)

Dott.ssa Maria Assunta Consalvi Psicologo a Roma

85 Risposte

21 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 AGO 2022

Ciao pamela
Vedo solo ora la tua mail e quindi rischio di ripetere cose già dette. In sintesi l'autoerotismo sopratutto al maschile è la modalità "fisiologica" per un ragazzo adolescente di scoprire il proprio corpo e la propria sessualità. Bisogna tenere presente che anche considerando solo l'aspetto biologico-ormonale la concentrazione di testosterone (l'ormone alla base della vita sessuale) nell'uomo la concentrazione di testosterone è decisamente ben maggiore rispetto alla donna ( si stima che I maschi producono circa 50 volte più testosterone rispetto alle femmine, nell'ordine di 5/10 mg al giorno) Ma venendo direttamente alla tua domanda che nasconde la tipica reazione femminile "autocolpevolizzante" perchè persiste questo comportamento quando anch'io ho piacere a condividere il piacere sessuale? Qui per rispondere con più precisione dovrei avere a disposizione ulteriori elementi conoscitivi e quindi posso fare solo considerazioni generali: Prima ipotesi quando si è in coppia può persistere perchè la mancata convivenza o il potersi vedere solo nel fine settimana non può esprimere la carica di libido che viene sicuramente in primis dal rapporto con te; un altro motivo può essere una insicurezza del tuo ragazzo ad esempio timore paura di avere episodi di deficit erettivo possono portare a "rassicurarsi" sul proprio funzionamento con l'autoerotismo altre volte la motivazione può essere dovuta a "sfogarsi" prima dell'incontro per evitare una eiaculazione troppo precoce . Il porno poi richiederebbe un discorso a parte un pò più lungo ; in breve lo stimolo visivo è lo stimolo erogeno più importante al maschile quindi la pornografia ha come mercato privilegiato l'utenza maschile ma.....il rischio è che alla lunga si può scambiare la realtà virtuale con quella..reale ma nel tua caso presumo che si tratti più della prima ipotesi quindi in ogni caso non devi pensare di essere tu la persona sbagliata. Se vuoi approfondire sono a tua disposizione con colloquio online .
Un cordiale saluto
Dr.Cesarano

Dr. Cesarano Fernando Psicologo a Gallarate

4 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 AGO 2022

Salve Pamela. Il comportamento sensuale è sempre indicatore del livello della relazione. I comportamenti sessuali possono esser oggetto di discussione per comprendere meglio l'altro. Potrebbe esser utile indagare sul significato che ha per il suo ragazzo viversi una sessualità in solitudine . Questo passaggio anche per evitare che lei si addosso responsabilità e credenze che non risultano reali. Spero di averle dato qualche spunto. Saluti. Dott.ssa De Colle

Dott.ssa Donatella De Colle Psicologo a Trieste

11 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 AGO 2022

Ciao Pamela, la masturbazione ha un suo senso nella scoperta del corpo e nell'adattamento alla vita sessuale delluomo e della donna, che si riduce nel tempo. Anche se non è sempre facile se ne può parlare col partner. Tuttavia un bicchiere di vino non fa male, ma 10 si: cioè se c'è un aspetto compulsivo può esserci un problema personale o di coppia da chiarire. Se c'è una coppia un problema della coppia è sempre un problema di tutti e due. Quindi valuta anche il tuo modo di approcciarti al tema della masturbazione.

Dott. Bonacina Giampiero Psicologo a Valmadrera

33 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 AGO 2022

Buongiorno Pamela,
Capisco tu possa sentirti confusa. So che culturalmente la masturbazione ci è stata presentata come qualcosa di ‘sporco’ e da non fare, ma ti assicuro che è una cosa naturale. Non sentirti sbagliata ma affronta il discorso con il tuo ragazzo, senza giudicarlo e senza giudicarti.
Io resto a disposizione,
Buona giornata,
Federica Cantrigliani

Federica Cantrigliani Psicologo a Agrate Brianza

70 Risposte

164 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 AGO 2022

Salve Pamela, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Anonimo-181068 Psicologo a Roma

1811 Risposte

526 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 AGO 2022

La masturbazione è una parte sana e naturale della sessualità umana. Masturbarsi è perfettamente normale, oltre a dare piacere aiuta a scoprire il proprio corpo. Non è assolutamente un’azione negativa o sbagliata, tuttavia è ancora oggi un tabù, soprattutto per ragioni dettate da stereotipi culturali, che spingono a pensare che l'autoerotismo non sia una cosa da fare. Soprattutto per le donne, i maschietti sono più disinibiti nel parlarne. Ma le cose stanno cambiando con un buon recupero da parte della popolazione femminile.
La domanda è, perchè per lei è un problema? a cosa lo collega? che significato le da?

Dott. Matteo Mossini Psicologo a Parma

462 Risposte

360 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 AGO 2022

Buongiorno,
mi dispiace se ti senti sbagliata, tuttavia sarebbe da capirne il motivo, gli schemi che si attivano che ti fanno sentire sbagliata in questa situazione.
Resto disponibile se vorrai crearti uno spazio tuo personale di ascolto e supporto per gestire al meglio questa situazione che ti fa soffrire emotivamente.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1788 Risposte

549 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 AGO 2022

Buongiorno Pamela,
la ringrazio per aver condiviso questa sua preoccupazione. La masturbazione è una parte integrante e naturale della nostra sessualità. Quando siamo all'interno di una relazione di coppia la sessualità spesso è rivolta alla coppia e al piacere di condividere esperienze. Ma questo non dovrebbe esclude l'autoerotismo. Infatti darsi piacere è un modo per continuare ad esplorarsi e a comprendere la propria sessualità. Il fatto che il suo compagno faccia utilizzo di pornografia per masturbarsi non ha generalmente, nei limiti dell'utilizzo, implicazioni negative sulla sessualità di coppia. Di conseguenza vivere questa scoperta come una minaccia o considerarsi sbagliata rischia di compromettere la vostra stabilità relazionale e, di conseguenza, anche la vostra sessualità.
Consiglio di parlarne e di comunicare tra di voi le preoccupazioni che questa scoperta ha fatto emergere. Potrebbe essere utile anche contattare un esperto nel caso la relazione sia compromessa.
Rimango a disposizione.
Saluti
Dott. Samuel Dell'Anno

Dott. Samuel Dell'Anno Psicologo a Colle di Val d'Elsa

7 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 AGO 2022

Buongiorno Pamela, bisognerebbe capire quali motivazioni di fronte alla sua reazione a questa scoperta e quindi provare ad avere un dialogo con il suo ragazzo in cui lei può sfogare a lui cosa l’ha turbata e lui può sfogare a lei le motivazioni del suo comportamento.
È sempre consigliato rivolgersi ad un professionista che possa aiutarvi.

Dott.ssa Emanuela Duca Psicologo a Rovetta

50 Risposte

23 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 AGO 2022

Gentilissima Pamela, a volte questa diventa una pratica quotidiana quasi "abituale", e spesso viene fatta proprio per questo motivo. Servirebbero sicuramente altri elementi per capire meglio la situazione, anche tra di voi. Il mio consiglio é di provare a parlarne con lui, in modo da iniziare a comprendere le sue motivazioni, e successivamente se lo ritenete necessario rivolgervi ad uno specialista!
Cordiali saluti
AV

Dott.ssa Antea Viganò Psicologo a Pessano con Bornago

243 Risposte

26 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 AGO 2022

Cara Pamela, non credo che lei sia sbagliata perchè non riesce a darsi una motivazione per ciò che ha scoperto. Spesso questo aspetto della propria vita viene tenuto nascosto al partner e la sua scoperta può suscitare sentimenti negativi. Quello che le consiglio di fare è di parlare con il suo ragazza, confrontarsi con lui, in questo modo potrà trovare una spiegazione al suo comportamento.
Resto a disposizione, un caro saluto, dott.ssa Sara Manzoni.

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

462 Risposte

160 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 35550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20850

psicologi

domande 35550

domande

Risposte 120800

Risposte