Il confine tra amore e paura di perderlo per sempre

Inviata da Alessandra Mattavelli. 6 dic 2017 · 1 Risposta · Terapia di coppia

Sono uscita da poco più di due mesi da una storia bellissima di cinque anni.
Io ne ho 23, e ho deciso di finirla con il mio ragazzo nonostante ci stessi benissimo, ma sapevo che mi mancava la parte importante di una storia, l'attrazione per lui. E ormai mancava da un po' di tempo, tanto che, dopo averne parlato con una psicologa di coppia, abbiamo deciso che forse era meglio lasciarci, e vedere come andava.
Prima di lasciarci ho conosciuto questo collega con cui ho lavorato per 4 mesi e con cui si è instaurato un forte legame. Quando ho lasciato il mio ragazzo sono uscita con il mio ormai "ex" collega e abbiamo capito che tra di noi c'era qualcosa di più serio che una semplice attrazione. Nonostante ciò, mi sono resa conto dopo un bel po' di tempo, che pensavo ancora alla mia storia finita, che non ero sicura di quello che stavo facendo e del perchè lo stavo facendo. Non ero più sicura di nulla. Mi mancava il mio ex ragazzo e non sapevo se era per paura di perderlo o per altro. Lui in quei giorni in cui ero totalmente persa e non capivo più nulla, mi ha scritto. Ci siamo sentiti, e io gli ho chiesto di vederci.
Quando ci siamo visti non mi ha fatto un effetto devastante, anzi, avevo voglia di abbracciarlo. Abbiamo parlato, nonostante tutto il dolore, stava bene, e io ero felice di questo. Poi mi ha fatto la domanda che mi ha rimandato in crisi "vuoi riprovarci?".. non sapevo cosa digli, e alla fine ho deciso che si, avrei riprovato. Per questo ho troncato i rapporti con il mio ex collega, dedicandomi al mio ex ragazzo. Siamo usciti tranquillamente 4/5 volte, sono stata benissimo, volevo vederlo ma sentivo che l'attrazione era poca, quasi inesistente. Passavo dallo star bene come sto con poche persone, al pensare a quanto fosse difficile l'ultimo periodo con io che non avevo mai voglia di lui. Qualche giorno dopo ho visto il mio collega per parlagli, avevo comunque deciso di provare a riparare la storia, ma quando l'ho visto, ho sentito tutta l'attrazione per lui, o sentito l'intesa nelle nostre parole, e ho capito che non aveva senso riprovarci con il mio ex ragazzo se sentivo tutte quelle emozioni per il mio collega.
Il mio ex ragazzo sapeva che avrei visto lui per parlagli e sapeva benissimo la situazione, non gli ho mai nascosto che con quest'altro stavo molto bene e che non sapevo come sarebbe andata a finire andando da lui.
Ovviamente, nonostante tutte le parole, non l'ha presa bene.. Abbiamo discusso per telefono, mi ha riempita di parole, e mi ha lasciata dicendomi "Tu sai quello che voglio io, sei ancora la donna che vedo nel mio futuro nonostante tutto. Addio."
Non sto capendo granchè... ho una gran paura di perderlo, e ho paura di farlo se potrebbe esserci ancora qualcosa. Ma non sono sicura sia così.

1 Risposta

  • Miglior risposta

    Gentile Alessandra,
    il suo problema principale è l'insicurezza e l'incapacità di prendere una decisione.
    Non si capisce poi che senso ha la sua paura di perdere definitivamente il ragazzo a cui è stata legata per 5 anni se è attratta da un altro e per questo motivo ha tradotto che basta la semplice attrazione per chiudere una storia anche lunga e buttarsi su un'altra.
    E' ovvio che perderà il primo ragazzo! O vorrebbe non perdere il primo e stare col secondo?
    Il vero problema, a mio avviso, è se ogni volta che è attratta da qualcuno, questo è sufficiente per chiudere la relazione in corso.
    Ora le consiglio di tornare dalla psicologa di coppia che le aveva detto che era meglio lasciarsi per vedere come andava e portare a lei tutti i suoi dubbi.
    Cordiali saluti.
    Dr. Gennaro Fiore
    medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

    Pubblicato 07 Dicembre 2017

    Logo Dott. Gennaro Fiore

    4598 Risposte

    13289 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 12200 Psicologi a tua disposizione
    • 12950 Domande inviate
    • 61100 Risposte date

    Domande simili: Vedi tutte le domande