Ho una relazione a distanza, ma sento ci sia qualcosa che non va

Inviata da kessy · 14 lug 2018 Terapia di coppia

Buonasera (sono in Canada quindi c’è il fuso orario con l’italia), sto scrivendo perché sento ci sia qualcosa che non va nella mia relazione a distanza.
Lei studia a Roma e io vivo in provincia d’Ancona.
Stiamo insieme da un anno, io la amo tantissimo, ma è qualche mesetto che non sto bene, che sento che la nostra relazione stia per distruggersi completamente.
Lei ,come ho detto, studia a Roma in facoltà di medicina ed è all’ultimo anno, quindi le mancano pochi esami e si Laurea. L’unica cosa, è che ci sentiamo molto poco durante il giorno, anzi è capitato che ci dicevamo solo buongiorno e buonanotte.
Lungo andare questa cosa ha cominciato a farsi sentire pensante per me, non tanto per il fatto che non ci sentiamo molto durante il giorno perché lei veramente deve studiare moltissimo, ma per il fatto che non mi sento più dire certe cose che prima faceva. Prima mi scriveva di più, mi chiamava..sembrava proprio mi volesse sentire di più, mi diceva frasi dolci, mi diceva che le mancavo, mi dedicava poemi la sera, mi chiedeva quando volevamo vederci ed ora non lo fa più. Ho provato a parlagliene tante volte, passo le notti in bianco a piangere perché ho paura, paura che non mi ami più. Quando gliene ho parlato, lei mi ha sempre detto che mi ama, ma che in questo periodo non è felice, che è molto stressata per lo studio perché ha gli ultimi esami, che sta sempre in casa e non esce mai.
Io le ho sempre detto che per lei ci sono a sostenerla, se voleva sfogarsi e quindi ho provato a portare pazienza.
Qualche giorno fa parlammo a telefono perché gli riparlai di questi miei dubbi e niente abbiamo avuto una conversazione molto importante, anche se la chiamata mi sembrava molto moscia. C’è stato un momento in cui io le dissi “la soluzione più veloce sarebbe finirla qua e lasciarci, ma è una scelta che non prenderei io perché provo dei sentimenti, peró non so se è la stessa cosa per te” e lei mi risponde “se l’avessi voluto, lo avrei già fatto”. Diciamo che quella frase mi ha tranquillizzata, ma comunque la chiamata, davvero, la sentivo un po’ moscia.
Son passati dei giorni ed ecco di nuovo queste notti cui le passo di nuovo in bianco a piangere, dove mi vengono molti dubbi: se mi ama ancora, se mi tradisce, se mi pensa durante la giornata..etc.
Oggi lei aveva un esame che ha passato e solitamente dopo che fa un esame, quel giorno poi è libera e non fa nulla. L’ho chiamata io, e penso che se non l’avessi fatto io lei non l’avrebbe sicuramente fatto. Abbiamo parlato per qualche ora, ridevamo e scherzavamo, ma sentivo comunque che la chiamata era un po’ moscia..tipo che le dicevo “dai allora cosa mi dici” e lei risponde “eh cosa ti devo dire”...direi che mi ha deluso un po’, stessa cosa al nostro anniversario che mi aspettavo scrivesse qualcosa di più e di più romantico e invece niente.
Io non so più che cosa fare, ammetto che sto diventando anche più gelosa del solito..difatti sono gelosa della coinquilina, ho paura che tra loro ci sia qualcosa, perché vedo che questa coinquilina pubblica dei video e ridono e scherzano..poi però questa sua coinquilina è fidanzata, quindi magari non dovrei farmi tanti problemi. Peró io lo penso, e questo pensiero mi tormenta, non mi sento più amata anche se lei dice di si e me l’ha detto tante volte, perché più volte gli parlavo di questi miei dubbi e a questo punto io penso “avrebbe potuto cogliere la palla al balzo se veramente voleva porre fine alla relazione perché non mi ama più”. In ogni caso, piango ancora e ci sto male.
Comunque quando io e lei ci vediamo e stiamo insieme, stiamo bene e tutto sembra filare liscio, quando poi siamo lontane io sto cosi e non so se parlarne ancora con lei, so solo che non voglio stare male e voglio stare tranquilla.
Sono solo mie paure queste o seriamente la mia relazione rischia di distruggersi?
Per favore aiutatemi, spero di ricevere risposta.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 LUG 2018

Gentile Kessy,
a mio parere, qualsiasi relazione a distanza presenta innegabili difficoltà e controindicazioni.
Pertanto, se può, dovrebbe evitare di stare a distanza, almeno in questo periodo in cui è aggredita da dubbi che le creano malessere, per stare vicino alla persona di cui è innamorata e verificare che tipo di feedback riceve.
E' chiaro che qualora le rassicurazioni ricevute continuano a non avere una corrispondenza con quello che lei prova e vive, dovrà considerare la possibilità di chiudere questa relazione diventata insoddisfacente e siccome la cosa può essere difficile è consigliabile per lei un sostegno psicologico.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7205 Risposte

20470 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17650

psicologi

domande 26500

domande

Risposte 92200

Risposte