eiaculazione precoce

Inviata da mario · 25 mar 2012 Disfunzione erettile

Gentili Dottori l'ipersensibilità del glande può essere causa di l'eiaculazione precoce???

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 MAR 2012

Il problema della eiaculazione precoce deriva da una serie di cause concatenate, tra le quali l' ansia anticipatoria, che aumenterebbe la carica dell' eccitazione sessuale, dalla sindrome di ció che io chiamo del " velocista " , ovvero da uno stile di vita frenetico ed accelerato dove il soggetto molto spesso lamenta di "non avere mai tempo per se", dalla attenuazione o addirittura dalla perdita del contatto percettivo oggettivo col partner a vantaggio di una percezione soggettiva fantasmatica iper-eccitatoria. In poche parole chi soffre e.p. sarebbe più concentrato sulla sua prestazione e sulla propria genitalità che sul partner o nella relazione, chiudendosi in una forma di egocentrismo. Un glande ipersensibile certamente complica il quadro, ma non è detto che questo aspetto determini il sintomo, anzi il piu delle volte al contrario sarebbe causa di dolore. Il Rimedio efficace viene rappresentato da un trattenuto di psicoterapia che analizzi le cause di cui sopra, accompagnate fa una serie di tecniche esercizi di sessuologia clinica. Dr. BURDI

Studio Burdi - Psicologo Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1 Risposta

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 APR 2012

Buongiorno, la invito a consultare uno specilista iscritto all' albo della Federazione Italiana di sessuologia scientifica per avere un'ampia e dettagliata panoramica della problematica che la affligge e degli aspetti e possibilità risolutive...
Cordialmente Giuliana Guadagnini

Studio Clinico Psicologo a Verona

21 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 MAR 2012

Andrebbe effettuata una visita specialistica presso un andrologo,una volta avuta una diagnosi e qualora vengano riscontrate motivazioni psicologiche. Le consiglio di rivolgersi ad un centro specializzato in sessuologia.
Dott.ssa Valeria Rinaldini- Napoli

Dott.ssa Valeria Rinaldini Psicologo a Napoli

67 Risposte

49 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 MAR 2012

Caro Mario, difficilmente l'ipersensibilità è l'unica causa; sicuramente, come per ogni disfunzione sessuale, il suggerimento è quello di effettuare prima di tutto una visita medica da un esperto, nel suo caso da un andrologo, per escludere ogni fattore organico e poi, eventualmente approfondire un'indagine psicologica, da uno psicoterapeuta o sessuologo. Cordiali saluti.
Dott.ssa Francesca Zoppi

Dott.ssa Francesca Zoppi Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Verona

112 Risposte

154 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

gent.mo,

è opportuno una consultazione andrologica per valutare la sua situazione dal punto di vista organico

ed anche una psicosessuologica al fine di poter capire l'eziologia psicogena e comportamentale della

disfunzione sessuale (eiaculazione precoce) oltre alla corretta diagnosi (eiaculazione precoce : in che

modo si manifesta? durante i preliminari, prima della penetrazione? subito dopo la penetrazione?).

da quanto tempo è presente il sintomo? con ogni partner? in quali situazioni?. Ecco queste sono alcune

delle possiibli variabili da tenere presente al fine di stabilire la terapia più adatta! Quest'ultima ovviamen-

te con l'aiuto dello specialista.



saluti.

Dott.ssa Patrizia Pezzella Psicologo a Roma

6 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Potrebbe trattarsi anche di un disturbo di natura ansiogena, credo che solo dopo una visita specialistica dall'andrologo potrà iniziare a vederci chiaro.
distinti saluti dott.ssa Eva Sardone.

Dr.ssa Eva Scardone Psicologo a Marcianise

92 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Gentilissimi Dottori vi ringrazio per i pregevoli consigli.
Cordiali Saluti
Mario

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Gentile signore, credo che sarebbe opportuno che lei parlasse del suo problema con un medico andrologo e poi magari se il problema non è organico potrà iniziare ad indagare dal punto di vista psicologico.
dott.ssa Angela Virone

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

217 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Ritengo di fondamentale importanza una visita andrologica per continuare in eventuali successive indagini.Dottssa Carla Panno 26 marzo2012

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

648 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

L'ipersensibilità del glande è causa di eiaculazione precoce. Può essere secondaria ad alcune problematiche fisiche, quindi prima di tutto, è necessaria una valutazione da parte di un urologo/andrologo o dermatologo che escludano eventuali patologie infiammatorie, infezioni, ecc. Poi saranno loro a proporle la giusta cura farmacologica o quant'altro (es. circoncisione se necessaria). Può inoltre essere anche primaria, ed essere ricondotta a problematiche neurologiche (alterazioni delle percezioni termo tattili) o psicologiche (ansia da prestazione, fattori stressanti ecc). In questo caso potrebbe essere utile intraprendere un percorso di psicoterapia per esplorare le cause psicologiche sottostanti che sfociano nel disturbo sessuale dell'eiaculazione precoce. Dott. Antonella Petrini

Dott. Antonella Petrini - Studio Di Psicologia Psicologo a Somma Lombardo

3 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

Gentile Mario, sicuramente influisce ma c'è comunque da dire che le cause dell'eiaculazione precoce possono essere molteplici, soprattutto se è una condizione nuova (che si presenta cioè recentemente), se avviene solo nei rapporti con la/il partner, se succede anche in masturbazione...insomma c'è da valutare le diverse situazioni. Potrebbe fare una visita medica volta ad escludere cause organiche quali infiammazioni o infezioni, parlarne con il medico e farsi consigliare, in caso, qualche spray che riduca la sensibilità. Se il suo medico dovesse escludere l'eziologia organica, puo' rivolgersi ad uno psicologo - sessuologo e valutare assieme se la disfunzione puo' avere natura psicologica.
In bocca al lupo
Dott.ssa Valeria Basile
Psicologa, sessuologa

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

Gentile utente, siamo psicologi, mentre la sua domanda copre un ambito più medico, quindi sono sicuro che un andrologo le fornirebbe una risposta più completa e forse, più soddisfacente.
In ambito psicologico, l'eiculazione precoce, potrebbe suggerire possibili risposte ma per evitare di essere troppo generici, sarebbe molto utile avere maggiori dettagli.
Quindi, se lei ne soffre e ritiene che la sola causa potrebbe risiedere in un glande ipersensibile, le suggerisco una visita dall'andrologo, se invece sospetta che potrebbe esserci elementi di natura psicologica, ci fornisca altri elementi e tenteremo di darle una risposta.

Dr. Domenico Bumbaca, Psicoanalista Psicologo a Roma

26 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

L'eiaculazione precoce è un problema relativo ad ansia, non è un problema di sensibilità. L'ipersensibilità è fenomeno di ansia di contatto emotivo.
Cordiali saluti
Dott. Giovanni Bini

Dott. Giovanni Bini Psicologo a Firenze

2 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

Salve Mario, è un po' complesso dare una risposta alla sua domanda così specifica, senza sapere nulla di lei, nè di quello che intende per "eiaculazione precoce". Ad ogni modo, se lei sente che l'ipersensibilità del glande può essere una delle cause di questo suo "problema", mi sento di dirle che è giusto per lei seguire questa "pista" e magari varrebbe la pena approfondirne il senso.
Le cause dell'eiaculazione precoce infatti, come quelle di ogni "sintomo", non possono mai essere generalizzate, ma sono sempre soggettive e hanno un senso solo se considerate in relazione alla propria storia personale.
Le mando il link ad un articolo che ho scritto sul mio sito proprio su questo argomento e la invito comunque a predere in considerazione l'idea di approfondire la cosa nel modo che lei sente migliore per sè in questo momento.

Un saluto.

Francesca Giovannelli

Giovannelli Francesca Psicologo a Roma

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

Ha consultato un dottore in andrologia? Le conviene farlo. Nel caso risultasse tutto negativo a qusto punto investigare sulla sfera psichiaca.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

Bisognerebbe consultare un medico credo....

Dr.Elton Kazanxhi (Psicologo ) Psicologo a Jesi

15 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

Salve, l'ipersensibilità del glande è una delle maggiori cause di eiaculazione precoce. E' necessario però fare una precisazione rispetto alla definizione stessa di eiaculazione precoce (EP). Disitinguiamo l'EP primaria e secondaria. Nel primo caso si tratta di alterazione delle percezioni termo tattili dovute a fattori psichici e neurologici, nel secondo caso è conseguenza di fenomeni come infezioni che alterano la capacità del pene di produrre una mucosa adatta all'esposizione all'ambiente esterno.
In ogni caso è necessaria una visita da uno specialista (andrologo/dermatologo) che accerti tale ipersensibilità. Successivamente si potrà intervenire con una psicoterapia cognitivo-comportamentale per ridurre l'ansia condizionata ai rapporti sessuali e migliorare il controllo sul riflesso eiaculatorio.

Dott.ssa Picucci Luciana Psicologo a Bisceglie

3 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

Gentile Mario,
tra le possibili cause della eiaculazione precoce c'è sicuramente una ipersensibilità del glande. questa è una delle cause organiche. ma la eiaculazione precoce può avere anche una origine psicologica, ovvero successiva a difficoltà come "ansia da prestazione", "conflittualità con il partner" , "insicurezza e bassa autostima" etc. un esame attento medico e/o psicologico potrebbe aiutare a capire di cosa si tratta realmente.
sperando di aver soddisfatto le sue esigenze,
le auguro una buona giornata.
Dott. Paolo Chierchia

Dott. Paolo Chierchia Psicologo a Parma

3 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

L'eiaculazione precoce, è una disfunzione sessuale della fase dell'orgasmo e va diagnosticata accuratamente( l'ipesensibilità del glande, non è la sola responsabile), a seguito di visita specialistica, poi la terapia si stabilisce di conseguenza.
Vi sono svariati tipi di e.p., anteportas, intrapostas( fuori o dentro l'ambiente vaginale), primaria, secondaria, assoluta, situazionale.
Sarebbe opportuno conoscere lo IELT( tempo di latenza eiaculatoria intravaginale) e le emozioni associate alla sfera della sessualità e della sua dimensione di coppia.
L'approccio terapeutico, potrebbe essere:
counseling psico-sessuologico, psicoterapia, terapia di coppia ad orientamento sessuologico, trattamento integrato( farmacoterapia e terapia mansionale), farmaco on de mand( cioè al bisogno).
ottimale sarebbe però un lavoro mirato e caleidoscopico, adatto alla sua storia clinica e sessuale
Una “diagnosi non completa” ed una terapia che non affronti le cause nella loro globalità, possono costituire , un fattore di mantenimento del disturbo nel tempo, anziché la risoluzione della disfunzione.

Dr.ssa Valeria Randone Psicologo a Catania

4 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

Gentile Utente,
L'eiaculazione precoce, è una disfunzione sessuale della fase dell'orgasmo e va diagnosticata accuratamente ( l'ipersensibilità del glande, non è la sola responsabile.), a seguito di visita specialistica, poi la terapia si stabilisce di conseguenza.
Vi sono svariati tipi di e.p., anteportas, intrapostas( fuori o dentro l'ambiente vaginale), primaria, secondaria, assoluta, situazionale.
Sarebbe opportuno conoscere lo IELT( tempo di latenza eiaculatoria intravaginale) e le emozioni associate alla sfera della sessualità e della sua dimensione di coppia.
L'approccio terapeutico, potrebbe essere:
counseling psico-sessuologico, psicoterapia, terapia di coppia ad orientamento sessuologico, trattamento integrato( farmacoterapia e terapia mansionale), farmaco on de mand( cioè al bisogno).
ottimale sarebbe però un lavoro mirato e caleidoscopico, adatto alla sua storia clinica e sessuale
Una “diagnosi non completa” ed una terapia che non affronti le cause nella loro globalità, possono costituire , un fattore di mantenimento del disturbo nel tempo, anziché la risoluzione della disfunzione.

Dottoressa Valeria Randone
catania

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

Gentile Gianni,
L'eiaculazione precoce, è una disfunzione sessuale della fase dell'orgasmo e va diagnosticata con cura , a seguito di visita specialistica, poi la terapia si stabilisce di conseguenza, ma l'ipersensibilità del glande non può essere l'unica causa.
Vi sono svariati tipi di e.p., anteportas, intrapostas( fuori o dentro l'ambiente vaginale), primaria, secondaria, assoluta, situazionale.
Sarebbe opportuno conoscere lo IELT ( tempo di latenza eiaculatoria intravaginale) e le emozioni associate alla sfera della sessualità e della sua dimensione di coppia.
L'approccio terapeutico, potrebbe essere:
counseling psico-sessuologico, psicoterapia, terapia di coppia ad orientamento sessuologico, trattamento integrato( farmacoterapia e terapia mansionale), farmaco on de mand (cioè al bisogno).
ottimale sarebbe però un lavoro mirato e caleidoscopico, adatto alla sua storia clinica e sessuale
Una “diagnosi non completa” ed una terapia che non affronti le cause nella loro globalità, possono costituire , un fattore di mantenimento del disturbo nel tempo, anziché la risoluzione della disfunzione.
Saluti
Valeria Randone

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

Gentilissimo Mario, semmai è il contrario....la ipersensibilità del glande può causare una eiaculazione precoce. Consiglio una visita andrologica per escludere un problema a carattere fisiologico, solo in un secondo momento, una volta escluso questo, è possibile trattare il probema come una psicopatologia sessuale.

Dr.ssa Calvani Ilaria Psicologo a Catenanuova

14 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disfunzione erettile

Vedere più psicologi specializzati in Disfunzione erettile

Altre domande su Disfunzione erettile

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88550

Risposte