Eiaculazione precoce e palestra

Inviata da henry il 8 ott 2012 5 Risposte  · Problemi sessuali

Gentili dottori, premesso che ho 22 anni e faccio bodybuilding con 5 allenamenti a settimana assumendo creatina a ph corretto e gli amminoacidi (compresa L-arginina), volevo sapere se il fatto di allenanrsi tanto (con aumento della produzione degli ormoni dato dallo sport) potrebbe portare all'eiaculazione precoce? e comunque va a periodi a volte neanche 5 minuti altre tranquillo fino a 15/20minuti, ultimamente sto provando degli spray sia intimateline che della longtime lover indubbiamente aiutano ma non sempre portano ai risultati sperati, esperimento provato da pochissimo usare lo spray contemporaneamente ai profilattici ritardanti durex, e a volte succede il contrario impossibilità di eiaculare. c'è una via risolutoria?
Grazie

Miglior risposta

salve Henry la via risolutoria, esiste quasi sempre e come nel suo caso visto che contatta il servizio online di guida psicologi, forse si tratta di utilizzarla per arrivare ad una soluzione. Il disturbo di cui parla lei come quello erettivo può avere diverse componenti che lo alimentano tra i quali quella organica, ma ritengo che nel suo caso a 22 anni e con alti e bassi non direi che possa esserci un riscontro, e quella psicologica in cui l'ansia ne fa da capostipite. La cosa migliore sarebbe quella di rivolgersi ad un terapeuta, un sessuologo direi della sua zona per capire con lui che cosa la disturba e su quali basi si attiva tale evento che come dice lei ha momenti alternati. Alcune sostanze, o l'utilizzo di preservativi ritardanti possono modificare la sensibilità del glande e quindi portare ad una buona efficacia, ma non sono la soluzione, ma un palliativo. Le consiglierei quindi di rivolgersi senza difficoltà ad un sessuologo della sua zona per lavorare in questo senso per risolvere tale difficoltà.La paura della brutta figura, il sentirsi non all'altezza della situazione, bassa autostima, precedenti rapporti andati male, possono essere solo alcune delle cause che si verificano in tale circostanze.
In bocca al lupo.
Dott. Angelo Lofino
Psicologo sessuologo psicoterapeuta

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno! Una volta esclusi problemi di origine puramente organica (e quindi di competenza medica) sarebbe opportuno fare una valutazione psicofunzionale e verificare se il tuo funzionamento sia influenzato da un'accelerazione generalizzata di tutta la tua organizzazione psicosomatica (indotta dagli allenamenti). In tal caso la tua eiaculazione può essere riportata a tempi decisamente più tranquilli, attraverso un percorso di riequilibrio globale, riconnettendo i piani cognitivo, emotivo, fisiologico e muscolare e riportandoli a funzionare su un ritmo morbido.
Puoi contattarmi per altre indicazioni privatamente.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2012

Anonimo

Egregio signor Henry,
il sessuologo clinico di orientamento comportamentale cura l'eiaculazione precoce, l'eiaculazione ritardata e anche quelle forme (infrequenti) di aneiaculazione (assenza di eiaculazione) per sempre e senza utilizzo di farmaci. Dopo opportuna valutazione clinica, necessaria, per fare diagnosi certa con eventuale comorbilità e impostare un piano terapeutico mirato alla persona (su misura, come un vestito) la terapia sessuologica comportamentale si propone la soluzione definitiva delle disfunzioni della sessualità (anche femminili) senza uso di farmaci
dr Paolo Zucconi, psicoterapeuta e sessuologo comportamementale a Udine

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 OTT 2012

Logo Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia)

1087 Risposte

1549 voti positivi

Buongiorno, innanzitutto grazie per le informazioni, vorrei aggiungere una cosa e avere un suo parere se possibile, mi è capitato più volte di avere rapporti a pagamento (lucciole), e devo dire che li è sempre stato normale, non c'è mai stato il problema dell' EP e mi sono trovato sempre a mio agio con loro.
Saprebbe dirmi come questo sia possibile? adesso sono seguito da uno psichiatra per altri motivi, potrei parlarne con lui o mi consiglia di andare direttamente da uno sessuologo?

Grazie

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

10 OTT 2012

henry

Caro henry
Ritengo sia necessario rivolgersi ad un medico per valutare la presenza o meno di una patologia organica, solo dopo una diagnosi accurata si può parlare di un problema psicologico. Le consiglio comunque di rivolgersi ad un sessuologo della sua città che la potrà aiutare nella risoluzione del suo problema, anche perché le strategie che ad oggi sta utilizzando non sono la soluzione definitiva. Cordiali saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

10 OTT 2012

Logo Dott.ssa Rossella Boretti Dott.ssa Rossella Boretti

111 Risposte

98 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Ansia da prestazione ed eiaculazione precoce

1 Risposta, Ultima risposta il 07 Febbraio 2019

Problema eiaculazione precoce

5 Risposte, Ultima risposta il 21 Novembre 2013

sesso orale e eiaculazione precoce vanno insieme o sono separati?

10 Risposte, Ultima risposta il 05 Gennaio 2014

eiaculazione precoce

22 Risposte, Ultima risposta il 03 Aprile 2012

Eiaculazione precoce a 33 anni, cosa devo fare chi mi può aiutare?

10 Risposte, Ultima risposta il 13 Agosto 2013

Eiaculazione precoce problematica

8 Risposte, Ultima risposta il 25 Febbraio 2015

Eiaculazione precoce problematica 2

4 Risposte, Ultima risposta il 03 Settembre 2015

Eiaculazione ritardata

5 Risposte, Ultima risposta il 04 Settembre 2016

aggiornamento

1 Risposta, Ultima risposta il 24 Aprile 2017