Crollo psicofisico dopo lutto

Inviata da Lara il 22 nov 2015 Elaborazione del lutto

Mia madre è morta da quasi 7 mesi....un tumore se l'è portata via dopo anni di sofferenze, viaggi della speranza, operazioni devastanti.
Ho appena 30 anni...il tempo che passa evidenzia la sua assenza, si ripercorrono i ricordi più brutti, si piange...
Sarà sempre così o è quel crollo di cui tutti parlano?
Mi sono appena iscritta all'università ad un corso di laurea magistrale per completare i miei studi...era una promessa fatta.
È difficile concentrarsi...ho sbagliato a cominciare così presto o troverò la grinta giusta per andare avanti?
È anche giusto preoccuparsi della vita di mio padre (70 anni) o posso organizzare la mia vita senza vivere un senso di colpa?
Ho tanti dubbi...ho delle mie risposte...ma vorrei qualche consiglio esterno...
Grazie a chi mi risponderà

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Lara,
comprendo il suo dolore per la grave perdita che è ancora recente e richiede maggiore tempo per essere elaborata.
La perdita di una persona cara come un genitore è un'esperienza triste ma inevitabile che tutti prima o poi devono fare.
Essa fa parte del ciclo naturale della vita e non si può che accettare.
Dopo tanta sofferenza, anche per aver partecipato all'iter doloroso della malattia di sua madre, è giusto che lei ora porti avanti i suoi progetti e riprenda il controllo della sua vita senza alcun senso di colpa.
Impegnarsi nel completare gli studi può essere anche un buon modo per superare gradualmente questo periodo di crisi nonostante la difficoltà iniziale.
Il mio consiglio, e forse, il modo migliore per onorare la memoria di sua madre, è quello di impegnarsi e credere nelle cose che fa sicchè i dubbi spariranno.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6464 Risposte

18112 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Lara,
7 mesi, in aggiunta agli anni di terribile sofferenza che ti porti alle spalle, sono davvero pochi per pensare ad una reazione troppo diversa da quella che stai vivendo.
Probabilmente, hai bisogno di elaborare meglio ciò che è successo. Soprattutto le emozioni che hai provato e che provi tutt’ora.
È apprezzabile che tu abbia voluto riprendere subito in mano la tua vita, per esempio decidendo di completare i tuoi studi. Non solo è giusto pensare a te, ma è doveroso per te stessa. Però concediti anche il tempo che ti occorre per farlo senza eccessiva fretta o ansia.
In seguito, poi, potrai occuparti comunque di tuo padre, e se starai bene tu lo farai di certo in maniera migliore. Non tutti reagiscono nel medesimo modo allo stesso evento, ma ognuno deve far fronte alle proprie necessità e alle proprie forze.
Se dovessi aver bisogno di aiuto, non farti scrupolo a chiederlo ad uno psicoterapeuta che possa supportarti nella elaborazione della tua perdita. Non mollare.

Buona vita,
Michela Vespa

Dott.ssa Michela Vespa Psicologo a Roma

74 Risposte

292 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara lara
nel tuo presente si incontrano, al momento, tutte queste sensazioni contrastanti e tutte vitali; la tristezza di constatare giorno per giorno l'assenza della mamma (si anche questa è una espressione vitale in quanto del tutto naturale), la voglia di andare avanti e mettere a punto obiettivi importanti, il desiderio di essere d'aiuto e sostegno al babbo e poi la tua vita, i tuoi progetti di cui parli poco nella lettera.
Tutte queste emozioni sono come ferme al crocicchio e non sai bene l'ordine di precedenza con cui metterle in circolazione.
Di qui deriva il tuo disagio che si esprime nel sentirti ferma e bloccata.
Quello che posso suggerirti è di far circolare e portare avanti il tuo progetto di vita. Se farai questo, piano piano, tutte le emozioni interiori, anche il dolore, la tristezza e la nostalgia, troveranno un senso e un valore che ti darà pace.
Piano piano troverai soddisfazione ed equilibrio e sentirai costantemente vicina la presenza di tua mamma e il conforto del babbo che sarà molto soddisfatto di te.
Ti auguro di trovare questo senso della vita e la pace!
Un caro saluto Dott. Silvana ceccucci Psicologa psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6695 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentilissima Lara,
la sua è sicuramente un importantissima perdita! Un vuoto che resterà per molto tempo, se non per sempre, ma lei potrà con il tempo convertire queste lacrime di dolore e smarrimento, in lacrime di gioia per i bei momenti e per i meravigliosi ricordi che sicuramente avrà di sua madre.
Il ciclo della vita fisiologicamente porta alla perdita dei genitori, purtroppo a volte può accadere che questo avvenga troppo presto per noi.
Penso che lei debba darsi del tempo, fare tesoro di tutte quelle esperienze positive che ha vissuto con sua madre, e non stare ad anticipare il dolore per la eventuale perdita anche dell'altro genitore.
Immagino che anche suo padre possa essere rimasto ferito da questo lutto, potreste provare a condividere il vostro dolore e provare a ripescare le cose belle e i ricordi che vi fanno sorridere.
Magari vi potreste accorgere di come in tanti piccoli gesti, modi di fare, dire lei ricorda sua madre, o come voi possiate fare tesoro degli insegnamenti di questi anni.
Vedrà che poi anche il resto della vita assumerà altri colori e sfumature!
Dott.ssa Christina Marchetto

Dott.ssa Christina Marchetto Psicologo a Carbonera

37 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Elaborazione del lutto

Vedere più psicologi specializzati in Elaborazione del lutto

Altre domande su Elaborazione del lutto

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77200

Risposte