Lutto non elaborato

Inviata da Cami · 2 lug 2020

Buonasera, ho 29 anni e una settimana fa ho perso il mio papà. Premetto che aveva un tumore ma fino a 10 giorni prima della sua morte sembrava andasse tutto bene. Invece dopo un controllo ci hanno detto che gli sarebbero rimasti pochi giorni. È stato veramente un duro colpo per me. Mio papà è stato il mio punto fermo per tutta la mia vita. È stato un papà fantastico e avevamo un rapporto padre e figlia davvero unico. Detto questo dopo i primi giorni in cui ero veramente disperata ora non provo quello che mi sarei aspettata di provare.
So che è morto ma mi sembra che sia sempre con me. Lo penso spesso e sempre nei bei momenti passati insieme. Guardo spesso le sue foto e mi viene da sorridere quando le guardo. A questo punto mi chiedo perché sto reagendo in questo modo. Mi aspettavo un dolore insostenibile e invece niente. Ho una bambina di due anni quindi anche i primi giorni in cui stavo male cercavo comunque di apparire il più normale possibile per lei, però mi aspettavo un percorso lungo e difficile. Invece niente non provo nessuna emozione negativa. Certo mi manca molto ma quando penso a lui le mie emozioni sono quasi sempre positive. Non riesco più a piangere cosa molto strana per me.
Ho un po' paura di questa cosa perché prima di tutto non vorrei che a un certo punto venisse fuori tutto il dolore che non sto provando ora. Inoltre 10 anni fa ho perso il mio fidanzato a seguito di un incidente stradale. È stato 16 mesi in coma poi è morto. Gli sono stata accanto ogni singolo giorno fino a che non se ne è andato. Ricordo il dolore che ho provato all inizio ed era straziante come quello per mio papà. Solo che con lui è durato mesi non pochi giorni, poi piano piano ho ripreso in mano la mia vita ma ci sono voluti anni prima di riuscire a ricordarlo con un sorriso.
Con mio papà mi sembra tutto troppo facile. Ho paura di cadere di nuovo in quella tristezza profonda che avevo passato con il mio fidanzato. In più adesso ho un marito e una figlia quindi ho veramente paura di crollare da un momento all'altro. Devo dire che dopo il mio fidanzato sono andata da una psicoterapeuta per qualche incontro ma non mi sono trovata bene e non sono più andata. Durante l ultima visita in cui le avevo spiegato le mie intenzioni lei mi aveva detto che se non avessi continuato a lungo andare avrei avuto sicuramente un crollo. Cosa che poi non è mai avvenuta perché ho lavorato molto su me stessa e mi sono rialzata. Quindi da una parte spero che questa volta sia riuscita a rielaborare il lutto in tempi brevi ma ripeto dall altra ho un po' paura.
Grazie a chi vorrà rispondermi.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 3 LUG 2020

Gentile Cami, come spiegatole da altre colleghe, l'esperienza del lutto è formata da varie fasi che generalmente seguono un ordine prestabilito, ma che sempre si modellano sulla base delle risorse e alle debolezze personali. Inoltre le esperienze di lutto non sono mai uguali tra di loro; ecco spiegato come mai quando lei ha perso il suo fidanzato ha avuto una reazione e ora ne sta avendo un'altra. In questi casi la "strategia" migliore è quella di essere estremamente tolleranti verso se stessi e le proprie reazioni.. nessuna è giusta in assoluto e nessuna è sbagliata. Lei ha delle risorse importanti all'esterno di sé prima fra tutte la sua bimba, ma la forza per reagire va sempre cercata dentro di noi. Viva giorno per giorno e qualora comprenda di non farcela, chieda aiuto ad uno specialista. L'aver avuto un'esperienza negativa in passato, non significa che si troverebbe male anche ora. Forza! Dott. Valeria Ricci

Dott.ssa Valeria Ricci Psicologo a Roma

3 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 LUG 2020

Cara Cami, il percorso dell'elaborazione del lutto clinicamente dura 9 mesi, l'importante è che tu ricordi, se inizialmente ricordi delle cose belle va bene, non è un percorso rigido, sicuramente avrai un periodo dove la sofferenza aumenterà e la perdita potrebbe diventare struggente, l'importante è che il processo di elaborazione del lutto è cominciato, poi se ti troverai in difficoltà nella gestione dello stesso, non esitare a chiedere aiuto ad un professionista.
Un abbraccio
Dott.ssa Rosanna Sbrighi

Dott.ssa Rosanna Sbrighi Psicologo a Livorno

12 Risposte

3 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 LUG 2020

Gentile Cami, mi spice molto per la perdita di suo padre. Perdere un genitore, anche se si tratta di una tappa di vita, comporta sempre un grande dolore ed una forte sofferenza. L'elaborazione di un lutto attraversa varie fasi, ma ognuno le attraversa con i suoi tempi e le sue modalità, non esistono percorsi prestabiliti ed uguali per tutti. Da quello che descrive sembra aver attraversato una fase iniziale di dolore quasi insostenibile, da cui via via ha cercato di proteggersi immaginando accanto a lei ancora la sua presenza e pensando a lui in maniera piacevole (sorride guardando le foto, le sembra che sia con lei). Credo sia un normale percorso di elaborazione in cui potrà attraversare altre fasi in cui sperimenterà altre emozioni. Si dia del tempo e se la sofferenza o il disagio dovessero divenire difficili da gestire non tema di chiedere un consulto con uno specialista che possa aiutarla in questo suo percorso.
Un saluto,
dott.ssa Ferraro Francesca

Dott.ssa Francesca Ferraro Psicologo a Firenze

42 Risposte

24 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86900

Risposte