Come scegliere lo psicologo giusto

Inviata da anonima · 25 nov 2013 Orientamento professionale

Salve vorrei sapere, visto che per un anno sono andata da una counseling per ansia e attacchi di panico son migliorata per certi aspetti ma ancora ne soffro, come scegliere un psicologo/a bravo/a e visto che sono una ragazza è più opportuno andare da una psicologa ?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 18 OTT 2015

Gentile utente,
per un problema di ansia e attacchi di panico è preferibile che lei si rivolga ad uno/a psicologo/a-psicoterapeuta anzichè ad un counselor.
Quanto alla scelta se debba essere maschio o femmina non ritengo che sia rilevante il sesso quanto il fatto che sia competente e si possa costruire con lui/lei un rapporto di fiducia ed una buona alleanza terapeutica.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20219 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2014

Ciao Viola,
come mai hai scelto un counselling e non una psicoterapia? Io ti consiglio senza dubbio di verificare prima all'Albo degli Psicologi della tua Regione e poi di immaginare come puoi sentirti più a tuo agio, se con un uomo o una donna.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 NOV 2013

Grazie per le risposte

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 NOV 2013

Gentile utente prima di tutto le consiglio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta che è formato per curare le patologie e i disturbi a più livelli. Per la scelta il sesso del terapeuta conta poco deve sentire quando lo incontra di potersi fidare cosa fondamentale in un percorso terapeutico. Si accerti che sia iscritto all'albo professionale e in bocca al lupo

Dott.ssa Paola Scala Psicologo a Manfredonia

4 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 NOV 2013

Salve,
può consultare(ad esempio in rete) vi sono molti specialisti che si occupano del suo problema.
Non posso darle indicazioni sulla loro bravura, è insondabile.Tuttavia molte sono le variabili che entrano in gioco in un rapporto terapeutico e ne determinano la buona riuscita . La relazione è una di queste. Quindi rispetto alla sua ultima domanda deve cercare uno specialista con cui si sente a suo agio e lavorare con lui sulla relazione e sulle sue tematiche.
Cordiali saluti Dott.ssa Frandi Claudia

Dott.ssa Frandi Claudia Psicologo a La Spezia

43 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 NOV 2013

Gentilissima Viola, la scelta di uno psicologo non è semplice, anche perchè esistono molti approcci differenti e non sempre sono così chiari e ben conosciuti. Per prima cosa mi verrebbe da suggerirti di cercare uno Psicoterapeuta, ovvero uno psicologo che ha già conseguito (o che sta portando avanti) la scuola di specializzazione, in modo che potrai avere maggiori informazioni anche sul suo modo di lavorare e capirai meglio se ti può essere utile. Se per esempio è uno psicoterapeuta sistemico familiare saprai che il tuo sintomo ansioso verrà affrontato concentrandosi sulla tua storia familiare; se invece ti rechi da uno di tipo cognitivo comportamentale, il lavoro si baserà più sul sintomo e su come gestirlo ed affrontarlo, senza scavare troppo nella tua vita; infine uno psicoanalista effettuerà invece un lavoro più profondo sulla tua persona, sulle emozioni ... Insomma, non è semplice spiegare in poche righe, ma penso che questo possa essere un criterio importante da cui partire. Per quanto riguarda invece il sesso, dipende un pò dalla sintonia che si instaura con l'altra persona, ma anche da quello che ci si sente e quindi se si ha già l'idea che con una donna ci si trova a proprio agio, magari puó essere utile trovare una terapeuta donna. Non scoraggiarti e magari, quando avrai effettuato la tua scelta, potrà essere utile condividere tali dubbi con la persona dalla quale inizierai un percorso!
In bocca al lupo,
Dr.ssa Mazzola Ambra

Dott.ssa Ambra Mazzola Psicologo a Crema

13 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 NOV 2013

Gentile Viola,
non è tanto un problema di sesso (psicologo maschio o femmina) quanto di capacità professionali e disponibilità. Per prima cosa l'importante è che sia iscritto all'Albo dell'Ordine degli Psicologi. Per questo può consultare gli albi che sono pubblici.
dr paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale in friuli venezia giulia (udine)

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1570 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 NOV 2013

Innanzitutto le preciso che il counselor non è uno psicologo e/o psicoterapeuta (a meno che non sia in possesso anche di questa qualifica) e non può svolgere attività psicologica e/o psicoterapeutica.
Detto questo, la scelta dello psicologo è una scelta che non si può consigliare in quanto è una cosa personale.
Le consiglio di cercare lo psicologo/a della sua zona che si occupa del problema di cui soffre. Oggigiorno siamo tutti più o meno online ed è possibile farsi una idea preliminare del professionista e di ciò di cui si occupa.
Controllare sempre la sua corretta iscrizione all'Albo degli Psicologi è la garanzia preliminare perchè indica che è abilitato alla professione.
Sulla scelta uomo/donna, anche qui è una scelta soggettiva. Deve sentire lei con chi si sentirebbe più a suo agio (anche se conta la persona più che il genere). Non ci sono indicazioni terapeutiche in questo senso.
Ora che ha individuato i professionisti che fanno al caso suo può anche provare a fare più colloqui (non infiniti) e provare a sentire con chi si trova più in sintonia e a suo agio. A questo punto avrà selezionato la competenza sul tema, la professionalità, aggiunto il suo sentire e la scelta sarà fatta.

Un caro saluto
Dott.ssa Sonia Bertinat

Anonimo-129351 Psicologo a Torino

30 Risposte

35 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 NOV 2013

Buongiorno Viola,
non esiste un metodo infallibile per scegliere a priori uno psicologo "giusto". La psicoterapia è un'esperienza comunque "relazionale" e come tale va co-costruita. Discorso diverso invece per la tipologia di percorso scelto. Tendenzialmente mi sento di consigliare il counselling per problematiche più "attuali" (es. un evento traumatico, la perdita del lavoro, problemi con i colleghi o simili): si tratta di un approccio molto più orientato al "qui ed ora" e che si basa in gran parte sul corretto utilizzo di risorse già presenti nella persona. Una psicoterapia viceversa si addice maggiormente a problematiche più profonde, legate correnti emotive più forti e antiche. IN tutta sincerità credo che per un problema d'ansia correlato ad attacchi di panico sia più indicato il secondo tipo di percorso, ovvero la psicoterapia.

Cordiali saluti,

SC

Dott. Simone Cucchetti Psicologo a Inveruno

29 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 NOV 2013

Gentile Viola,

L'aspetto primordiale è il fatto di sentirsi totalmente accolta e che si crei un rapporto finalizzato al raggiungimento degli obiettivi che si intendono raggiungere.
Lo psicologo deve essere in grado di empatizzare con i vissuti della persona che si rivolge a lui, in modo tale da riconoscerli a di analizzarli in profondità per conoscere i motivi e le cause profonde del disagio e facilitare maggiori consapevolezze che siano in grado di portare ad un cambiamento o in ogni modo ad una presa di coscienza.

Il genere sessuale del/della professionista al quale rivolgersi è più un fattore soggettivo e non un qualcosa di preponderante sul raggiungimento degli obiettivi per gestire e superare il disagio.

Cordialmente

Dott. Stefano Becagli Psicologo a Milano

12 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 NOV 2013

Gentile Viola,
il counselor se non è psicologo non può assolutamente fare diagnosi e quindi non può trattare il suo caso ne da un punto di vista terapeutico (curativo), ne da un punto di vista di "gestione dell'ansia". Questo punto è fondamentale.
Chi ha fatto la diagnosi di ansia e attacchi di panico?
Gli psicologi sono tutti professionisti validi (ammesso che siano iscritti all'ordine regionale di appartenenza), quindi si tratta semplicemente di fare una ricerca on-line (anche tramite questo portale) e contattare direttamente il Collega. Il sesso non ha importanza, dipende da lei, la cosa più importante (anche al di là dell'orientamento teorico) è la relazione empatica, ossia la costruzione di un'alleanza terapeutica efficace.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

759 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento professionale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento professionale

Altre domande su Orientamento professionale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte