Come posso riconquistare il mio ex ragazzo ed il suo amore

Inviata da Venere · 31 mar 2015 Terapia di coppia

Ho 29 anni, circa tre anni fa iniziai una storia con un ragazzo che mi adorava, ma dopo 7 mesi a causa della mia forte insicurezza e della mia poca libertà mi lasciò dicendomi che a causa di ciò non andava oltre il volermi bene, decisi di sparire ma dopo una settimana lo ricontattai con una scusa e lui accettò subito (perché pure lui stava soffrendo); ci vedemmo, parlammo tranquillamente e ci abbracciammo... mi strinse e da lì tutto ripartì alla grande...mi spronava a cambiare, a ribellarmi e mi promise di aiutarmi e che sarebbe stato a fianco a me in questa battaglia...mi disse Ti amo, mi volle presentare ai suoi genitori e volle conoscere i miei e andammo avanti per un anno...ma passarono i mesi e la situazione non cambiò molto da parte mia, rimasi purtroppo la stessa... e mi lasciò di nuovo...dicendomi che non sapeva cosa volesse dalla vita! Stavolta però decisi di non ricontattarlo più... e dopo un mese con la scusa degli auguri di Pasqua mi ricontattò dicendomi appunto che era una scusa e mi chiese di rivederci...ovviamente risposi di si...venne sotto casa mia...parlammo per un paio d'ore, mi chiese di fargli capire cos'era l'amore, mi disse che gli mancavo e che non era abitudine e che tra di noi c'era chimica ma era il suo cervello a portarlo via da me... si mise quasi a piangere, mi prese e mi abbracciò e da lì piano piano si fece risentire, iniziammo dunque a rifrequentarci... mi disse che ero io quella giusta e che ogni volta quando si allontanava non era perché cercasse qualcun'altra, perché infatti nelle altre cercava me e che forse stava rovinando una storia solo per non avere il coraggio e la pazienza di aspettare un mio cambiamento, perché lui era sicuro che ci fosse un'altra me nascosta dietro questi divieti, una persona migliore ma lui non poteva chiedermi in quel momento di andare a vivere insieme perché sarebbe stato come prendere una scatola chiusa, mi seguì in un viaggio a Malta dove mi mostrò tanto amore. A novembre mi decisi di dirgli ti amo, lui mi strinse forte mi baciò ma non rispose, io nell'imbarazzo cambiai discorso ma quando mi resi conto che non aveva risposto ci rimasi talmente male che diventai freddissima...lui invece diventò ancora più dolce e nn fece altro che ripetermi che mi voleva tanto tanto bene...io ovviamente chiesi spiegazioni e mi allontanai, lui mi disse che io mi ero impuntata sulla parola, che alla fine stavamo insieme quindi il cerchio era chiuso ecc ma io gli risposi che non era così...insomma non lo accettai e una notte mi scrisse che ammetteva il fatto di metterci troppo tempo nel capire i suoi sentimenti ma ciò nasceva dal fatto che non voleva ferirmi più di quanto non avesse già fatto in passato ma che il mio essere glaciale non lo aiutava anzi lo scoraggiava... ma io gli risposi che non potevo costringere nessuno ad amarmi e se lui non era riuscito ad amarmi in tutto questo tempo l'amore non gli sarebbe mai nato e che forse la persona giusta doveva ancora arrivare per entrambi...evidentemente il suo era un volere bene come un'amica o come una sorella ...e lui mi rispose che da molto più valore alla complicità, al volere bene e ai progetti di vita insieme anziché alla parola stessa e che mi voleva bene non come un'amica come intendessi io anzi mi voleva bene più di chiunque altra ma che non riusciva a dirmi cavolate e se questo non mi bastava non poteva costringermi... da lì seguirono 2 mesi di silenzio lui è una persona molto orgogliosa e sicura di se...ma a gennaio decisi di ricontattarlo...lui mi disse che non si aspettava che mi facessi risentire ma a me sembrava contento di ricevere un mio mess infatti quando gli chiesi di vederci mi disse subito di andare a mangiare qualcosa...Solo che la serata non andò bene o meglio partì bene con un po' di imbarazzo da parte di entrambi fino a quando parlammo del più del meno dei vari progetti ecc ma quando toccai l'argomento NOI iniziò ad essere più arrogante, dicendomi che l'amore non esiste o che probabilmente la ragazza per lui non esiste...che non riesce a provare quell'amore incondizionato di cui io gli parlo, quello che lo fa stare con me nonostante tutte le cose che gli danno fastidio, che con me non ci vuole riprovare perché se non cambio saremmo nuovamente punto e a capo ecc... poi però quando la serata stava volgendo al termine iniziò a dirmi (visto che avevo in progetto di farmi la stagione invernale come cameriera da qualche parte ) quindi non ti farai risentire più? neanche quando scenderai? quindi non ci prenderemo mai una birra insieme? Ed io ovviamente risposi sempre no!Si arrabbiò pure quando gli dissi che i soldi(che dovrei ridargli) li avrei messi sul conto o li avrei dati a sua sorella, perché vuole che glieli dia di presenza perché mi dovrà proporre un'altra cosa a cui ha pensato in questi due mesi di silenzio.Comunque Arrivati sotto casa quando lo salutai con un bacio sulla guancia mi accorsi che mi voleva salutare in modo diverso da come lo salutai io ma comunque scesi dalla macchina e dopo un po' mi arrivò un suo mess con su scritto : TI VOGLIO BENE...NOTTE. ma io non risposi. Nei giorni seguenti vidi dei suoi "mi piace" in alcune foto di ragazze sue amiche e da lì lo ricontattai dicendogli che poteva dirmelo tranquillamente che gli interessava qualcun'altra anziché inventarmi scuse come l'amore non esiste bla bla bla... lui mi disse che stavo prendendo un grosso abbaglio che me lo diceva con il cuore in mano che lui ha una sola parola e che non si sarebbe nascosto dietro un dito se gli fosse piaciuta qualcuna e che avevamo bisogno di un'altra chiacchierata. Passarono i giorni e lui non mi contattò per vederci e riparlare però non mise più nessun like a ragazze...allora decisi di SPARIRE ,niente fb niente di niente ... Dopo una settimana mi arrivò un suo mess ( Lui aveva il modo di controllarmi sul social) e mi scrisse :ciao come stai? risposi cordialmente dopo 5 giorni. Dopo un giorno trovai un altro suo mess con su scritto : Ti va se questa settimana continuiamo quel discorso che avevamo lasciato a metà? ed io delusa dal fatto che fossero passate ben tre settimane gli risposi sempre cordialmente di no perché per me andava bene così. L'indomani mi fece gli auguri per il mio onomastico e da lì più nulla.Solo che un sabato ero con una coppia di amici sotto la pioggia per andare a prendere la macchina e l'ho visto dentro la macchina con un suo amico e credo dietro ci fossero ragazze...la sua macchina era appannata dal freddo quindi non credendo di esser visto mi ha fissata per tutto il tragitto che abbiamo fatto a piedi e poi non contento è passato lentamente con la macchina e anziché guardar la strada fissava me!L'indomani verso ora di pranzo mi arriva un mess da parte di Microsoft che mi avvisa che qualcuno poteva aver effettuato l'accesso al mio account ... Guarda caso lui aveva la mia password che io avevo cambiato giusto tre giorni prima...Non so cosa significhi tutto questo, sta di fatto che non si fa sentire.Venerdì sera mentre ero con un'amica seduta sui gradini di una via piena di localini dove si beve e si mangia, l'ho visto con una sua amica...mi è venuto a salutare , era imbarazzatissimo, abbiamo scherzato un po' tutti e 4 ed anche se io non lo guardavo direttamente ci siamo accorte che mi guardava, io ho cercato di essere il più tranquilla possibile anche se in realtà stavo male. Quando mi ha salutata per andare via si è soffermato un po' a guardarmi come se volesse dirmi qualcosa... anche il suo modo di salutare è stato strano è stato lento... ha messo una mano sulla mia gamba e mi ha dato questo bacio molto lentamente, speravo di avergli suscitato qualcosa tanto da portarlo a ricontattarmi ma invece no... ancora silenzio da parte sua. Credo a questo punto di non avere più speranze...lui ha deciso che abbiamo modi diversi di affrontare la vita e quindi basta così, ma io ci sto tanto male e non so più cosa fare per fargli tornare quella voglia di aspettarmi...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 APR 2015

Cara Venere,
da quello che tu scrivi, deduco che sei bloccata in una storia che ti porta ossessivamente a cercare il confronto con il tuo ragazzo. Ragazzo che trova mille scuse per non impegnarsi in una storia. Tu potrai con un buon percorso anche cambiare, nel senso però di acquisire maggiore sicurezza in te stessa e non per diventare come lui ti vuole o per essere quanto più vicina all'idea che lui si è fatto di te. Si migliora per sé stessi non per compiacere o piacere agli altri.

Dott.ssa Barbara Anfosso Psicologo a Martano

15 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2015

Salve Venere. Dalla tua descrizione, questo ragazzo di cui parli tanto ostinatamente sembra non voglia accettarti per quello che sei. Un vero amore ama l'altro con tutti i suoi pregi e con tutti i suoi difetti, accettandolo in tutta la sua essenza; ciò implica anche rispetto per chi si ama. Una persona che desidera cambiarti, dunque, essenzialmente non ti rispetta e non desidera stare con te, ma con l'idea che si è creato nella sua mente di te. Pretendi da te stessa rispetto, perché solo se rispetterai te stessa riuscirai a farti rispettare dagli altri e accettare per quella che sei.
Spero di esserti stata d'aiuto. Un caro saluto.
Dott.ssa Culcasi

Dott.ssa Maria Concetta Culcasi Psicologo a Trapani

69 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17300

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88500

Risposte