Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Amo la mia fidanzata ma un'altra ragazza mi ha rubato il cuore

Inviata da Stefano il 16 lug 2017 Terapia di coppia

Salve a tutti, mi chiamo Stefano e negli ultimi mesi la mia relazione che prosegue ormai da più di 2 anni ha avuto qualche problema. È iniziato tutto nei giorni antecedenti al mio esame di maturità: io già di mio sono una persona che accumula molta ansia, anche nelle situazioni più comuni, e la preparazione al mio esame stava mettendo a dura prova i miei nervi, a questo si aggiungeva lo stress della mia ragazza che in quel momento stava lavorando come stagista e che "giustamente" lo riversava tutto su di me. Studiavo tutto il giorno e poi la sera mi dovevo sorbire le sue paranoie, le sue ansie e il suo essere lunatica.
La situazione fu questa per l'intera durata degli esami e sentivo la mia attrazione affievolirsi ma ho deciso di tener duro nella speranza che alla fine del suo stage le cose sarebbero cambiate.
Tuttavia la situazione non è migliorata poichè ora quando ci sentiamo per telefono o ci vediamo provo noia, alle volte fastidio ma anche affetto. Ho provato a fare qualcosa di diverso insieme a lei per provare a "riscoprire" il mio amore ma nulla da fare.
A tutto questo si aggiunge lo stress della notizia post-esami che lei è quasi rimasta incinta a causa mia sebbene non sia mai riuscita a provocarmi un orgasmo in 2 anni di relazione. E ora non facciamo più sesso da ormai un mese e mezzo perchè ha paura che riaccada. Fatta la scoperta il mio primo pensiero è stato " Cavolo io non so se vorrei passare tutta la mia vita con questa! Non so se vorrei un famiglia con lei.. ci sono molte cose di lei che non mi piacciono."
Mi era già capitata una situazione simile nel Giugno dell'anno scorso (non il fattore dell'essere quasi incinta) e ammetto di avere un grande problema, ovvero quello di "abituarmi" troppo facilmente all'amore. Ero comunque riuscito a risolvere la situazione in un modo forse un po' subdolo per alcuni: le chiesi una pausa prima di partire per il mio stage che si sarebbe svolto in Sardegna in una struttura alberghiera molto grande e famosa, lì non mi sono dato limiti, ho più volte alterato i miei sensi attraverso alcol e cannabis e ho flirtato con più ragazze, con una delle quali stavo per avere un rapporto sessuale. In quel periodo la mia ragazza non mi mancava per nulla e non ci siamo qusi mai sentiti per telefono, tuttavia al mio ritorno lei venne in aereoporto a sorpresa per portarmi a casa e lì mi resi conto di quanto mi fosse mancata e quanto l'amassi. Dopo questo fatto la nostra storia è proseguita serenamente per più di un anno con lei all'oscuro dell'accaduto.
Questa volta però è diverso, non ho vie di fuga che mi possano regalare una boccata di aria fresca, e odio definire la mia relazione come asfissinte perchè io credo di amare ancora la mia ragazza, io sono il suo punto di rifermento, la sua colonna portante, sono io che la spingo costantemente a migliorarsi e a raggiungere i suoi obiettivi e non vorrei mai farla star male. Però ultimamente ho iniziato a parlare più spesso con una mia amica che ho sempre trovato molto carina rendendo il nostro rapporto più intimo. Circa una settimana fa sono andato a festeggire a casa sua insieme ad altri amici e siamo finiti per dormire insieme sul divano, coccole a baci sulle guance e sul collo, nessun rapporto sessuale, anche se lei mi provocava molto. Mi ha detto esplicitamente che lei non è il tipo di ragazza da andare con un tipo fidanzato, e la capisco perfettamente. Tuttavia qualche giorno fa, io, lei ed altri amici siamo andati al mare insieme e la sera si è riproposta la stessa situazione solo che dopo averle confidato la mia situazione sentimentale complicata l'ho baciata, non ho resistito, ci siamo baciati più volte (sempre a stampo) con successive provocazioni sessuali più accentuate durante la serata. La cosa strana è che durante la notte mentre ci accoccolavamo sul letto il suo viso mi sembrava molto quello della mi ragazza e finivo spesso per confondere i nomi finendo per smorzarmi la voce immediatamente appena me ne rendevo conto.
Ora io non so più che fare perchè io amo la mia ragazza ma la mia amica mi fa star bene, mi attrae fisicamente molto di più della mia fidanzata e mi sta facendo provare sensazioni che ormai avevo dimenticato. Ho paura a pensare di perdere una persona con cui condivido 2 anni di vita e con la quale ho tanti bei ricordi, ma allo stesso tempo sono curioso di quello che la vita mi può offrire. Ho paura di uscire dai binari di una relazione "sicura" per lanciarmi nell'ignoto. Sono due ragazze molto diverse l'una dall'altra e finisco speso in questi giorni per compararle fra loro. Non mi sto dando pace, sembra che il mio cervello e il mio cuore stiano giocando al tiro alla fune con i miei sentimenti.

ALTRE INFO: io sto per iniziare l'università e passerò la maggior parte del tempo lontano da casa, la mia ragazza ha la mia stessa età ma è stata bocciata un anno e alla fine delle scuole superiori ha intenzione di iniziare gli studi ad un'università abbastanza lontana dalla mia, la mia amica lavora come cameriera e la cosa mi spaventa perchè vuol dire che se nascesse un rapporto fra noi due non ci vedremmo per lunghi periodi di tempo e fra un anno ha intenzione di andare a lavorare a Dubai per almeno 3 mesi.
P.S. Scusate per eventuali errori di battitura ma sto scrivendo via telefono.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Stefano,
da quello che scrivi si deduce che sei molto giovane e in quanto tale desideroso di sperimentare nuove sensazioni/emozioni nonchè un pò confuso sui sentimenti che provi per la ragazza con cui stai da 2 anni.
Per di più, sia con questa ragazza che con l'altra, saresti destinato per i prossimi anni a vivere una relazione a distanza che presumibilmente farà aumentare i tuoi dubbi in merito.
Il suggerimento è di dare la priorità allo studio senza prendere impegni o fare promesse che rischieresti di non poter o voler mantenere aggiungendo alla inquietudine già presente anche pesanti sensi di colpa.
Ti consiglio inoltre un percorso di psicoterapia che può aiutarti a stare meglio con te stesso e ritrovare la necessaria serenità.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6777 Risposte

18957 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20700

domande

Risposte 80350

Risposte