Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Aggiungo un particolare

Inviata da X. il 25 mag 2017 Attacchi di panico

Il trauma legato all'offesa subita (il ragazzo che mi diceva che ero obesa, che pesavo almeno 300 chili ecc) credo sia legato principalmente al fatto che non tollero assolutamente le ingiustizie.
Accetto le critiche, ci mancherebbe.
Ma dirmi che peso 300 kg quando ne peso 60 e che occupo lo spazio di dieci persone quando sono una normalissima taglia 42, questo mi manda in bestia.
La mia intolleranza verso le ingiustizie è altissima.
Come ripeto, accetto le critiche.
Ma ad esempio quando vengo accusata di qualcosa che non è vero sto malissimo.
Ricordo che una volta su un tram volevano farmi la multa dicendomi che il mio tesserino non era valido, invece era valido solo che era nuovo e il controllore non sapeva che c'era questo nuovo tesserino. L'accusa ingiusta mi ha fatto stare male e ho avuto un attacco di panico. Mi sono calmata solo quando il controllore ha ammesso il suo errore e mi ha chiesto scusa.
Ecco, quello che mi fa stare male sono le accuse false e ingiuste.
Falsa e ingiusta era l'accusa di essere obesa, falsa e ingiusta era l'accusa di non avere l'abbonamento valido.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Bene X,
Quindi un tema per lei importante sono le ingiustizie.
A cosa pensa quando subisce un'ingiustizia?
Mi spiego meglio... Cosa potrebbe succedere se qualcuno fosse ingiusto con lei?

Dott.ssa Fabrizia Tudisco Psicologo a Como

503 Risposte

946 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno, le ingiustizie fanno arrabbiare e la rabbia serve e va utilizzata per farsi valere. Quando però ci accorgiamo che è troppa e che ci fa star male dobbiamo imparare a gestirla, a ridimensionarla. Come?
Analizzando e riducendo le nostre vulnerabilità e imparando ad essere assertivi.
Solo se quello che toccano alcune persone è il nostro punto debole ci arrabbiamo ferocemente.
Per esempio se una persona è sicura di lavorare bene e la criticano ingiustamente e in maniera svalutante non verrà colpita come una persona che ha delle insicurezze su questo aspetto.
Attraverso un percorso di psicoterapia potrebbe ridurre le sue vulnerabilità e imparare a rispondere a tono a queste persone oppure a farsi scivolare i loro commenti a seconda della situazione e di quello che la può fare star meglio.
Sperando di esserle stata utile rimango a disposizione per ulteriori domande.

Claudia Guerra

Dott.ssa Guerra Claudia Psicologo a Carugo

15 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
anche alla luce di questa nuova indicazione che lei ci fornisce, avendo letto anche la sua lettera precedente tendo a confermare l'indicazione già data di valutare la possibilità di intraprendere un percorso individuale che la porti a rafforzare sicurezza e autostima e a trovare modi di esprimersi con asservità.
A disposizione,
D.ssa Maura Lanfri

Dott.ssa Maura Lanfri Psicologo a Forlì

133 Risposte

41 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Attacchi di panico

Vedere più psicologi specializzati in Attacchi di panico

Altre domande su Attacchi di panico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15900

psicologi

domande 20300

domande

Risposte 80000

Risposte