Fuoricorso all'università, demotivata e stanca

Inviata da Nana · 22 apr 2021

Salve, sono una ragazza di quasi 30 anni e studio Giurisprudenza. é una scelta in cui ho sempre creduto, non tanto perché avessi una particolare passione per il diritto ma perché ho sempre ritenuto fosse una facoltà che mi potesse aprire diverse porte e fosse una scelta azzeccata per chi, come me, non avesse particolari inclinazioni o passioni, perciò, l'ho sempre vista come un mezzo per poter trovare un lavoro che mi permettesse di vivere dignitosamente. Ora, per me, il fatto di essere fuori corso è un grosso problema e motivo di forte disagio, ma, nonostante mi rechi disagio, non faccio niente per migliorare, anzi, faccio peggio: studio, passo mesi sui libri, ma poi non mi presento agli esami. E generalmente la decisione di non presentarmi la prendo il giorno prima o il giorno stesso dell'esame. Mi autoconvinco che sia una decisione presa razionalmente ma in realtà è dettata dall'ansia, dal fatto che questa non mi permette di essere lucida, di avere una buona proprietà di linguaggio e fare tutti i ragionamenti che mi vengono richiesti in sede d'esame. Risulto palesemente in ansia, ogni tanto balbetto e mi mangio le parole. Ho terrore di fare scena muta e quindi brutta figura. In realtà non sono neanche tanto sicura che il mio studio sia efficace. Sono diventata terribilmente lenta, il mio studio ha perso di qualità, spesso sono svogliata e non riesco a concentrarmi. Passo pomeriggi interi sui libri e a volte se leggo 10 pagine è anche troppo; mi distraggo continuamente, penso a tutte le cose di cui non sono contenta, al passato, al futuro che vorrei ma che vedo lontano e difficilmente realizzabile. Sono stanca, stanca della mia condizione di studente, stanca di rispondere alle domande di chi mi chiede della mia situazione universitaria, per quanto io cerchi di evitare. Penso agli altri, a chi alla mia età si sta piano piano costruendo un futuro e io sono ancora intrappolata all'università. Mi sento frustrata, demotivata e apatica, mi pare di non avere interesse per niente e in effetti è così. Mancano 2 esami alla laurea e non posso certo abbandonare, ma vedo tutto terribilmente in salita e non riesco a immaginarmi laureata. Specialmente negli ultimi anni sono lenta, ci metto mesi e mesi a preparare esami che richiederebbero meno tempo. Tutto ciò è terribilmente inappagante. Alla frustrazione per l'università si aggiunge quella per una vita sociale poco entusiasmante, anzi, quasi nulla, un po' per una situazione amicale poco felice, un po' perché io stessa, specialmente negli ultimi anni, ho teso a isolarmi.
Vorrei aggiungere un'ultima cosa, forse di scarsa importanza: mi rendo conto che in sede d'esame non riesco a dilungarmi molto nelle risposte, cerco sempre di essere sbrigativa, giusto il tanto di dire le cose giuste che mi facciano prendere un voto nella media. Non mi trovo a mio agio con i professori che fanno una domanda in generale e lasciano parlare liberamente il candidato, io preferisco essere interrotta e che mi si rivolgano anche più domande specifiche, il che è strano perché la maggior parte degli studenti con cui mi sono confrontata preferisce sempre poter esporre liberamente. Ora, questa forse è una sciocchezza, ma io la riconduco a una mia incapacità di stare al centro dell'attenzione per troppo tempo e a una conseguenza di un'ansia sociale che mi porto dietro da diverso tempo.
Tra qualche mese inizierò un lavoretto part time che mi permetterà di intraprendere un percorso di psicoterapia, ma vorrei, nel frattempo, qualche opinione su ciò che ho descritto, sperando non sia troppo confusionario.
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 23 APR 2021

Buongiorno,
la scelta di cercare un lavoro è utile: denota una ottima analisi della realtà e dei mezzi da utilizzare. Lavorare per permettersi una terapia così come scrivere su questa piattaforma significa aver chiaro che il suo problema di concentrazione e di esposizione può essere psicologico.
il percorso psicoterapeutico la aiuterà anche nella professione e nelle relazioni a dare il meglio di sé
G. Gibellini

Dott.ssa Giuliana Gibellini Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Carpi

372 Risposte

260 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2021

Salve, mi dispiace per il disagio espresso. Potrebbe essere utile crearsi uno spazio in cui riflettere su ciò che sente, avviando un percorso psicologico che possa esserle di supporto e utile a costruire una maggiore consapevolezza dei propri vissuti, oltre che individuare le risorse a sua disposizione.
Cordialmente,
Dott.ssa F.M.

Dott.ssa Francesca Moscetta Psicologo a Roma

145 Risposte

47 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2021

Carissima, é molto lucida in ciò che riporta. Sono diversi i fattori che La portano alla situazione che sta vivendo. In primis, l'ansia e una difficoltà nel gestirla; in secundis, il desiderio di una Sua realizzazione e il timore di non riuscire, e infine il Suo stile di vita e il Suo temperamento che La portano a chiudersi rispetto all'ambiente esterno, schiva e timorosa del giudizio altrui. Penso che certamente un lavoro su se stessa potrà aiutarLa a gestire i Suoi vissuti, a modificare quegli aspetti che non Le consentono di vivere serenamente, a superare la paura intrinseca del cambiamento e aprirsi al nuovo che La attenda, alla Sua realizzazione.
Si immagini su di un percorso, su un sentiero, immagini I Suoi piedi in un punto preciso, non c'é prima e non c'é dopo, ma solo i Suoi passi, che uno dietro l'altro, La porteranno dove deve arrivare. Un passo dopo l'altro, si focalizzi su questo!
Buona fortuna
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

870 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2021

Carissima Nana,
le sue difficoltà, pesantezze e demotivazioni traspaiono molto bene dalle righe che ha scritto.
Già l'intenzione di volersi rivolgere ad uno specialista è segno che vuole cambiare, una spinta ad uscire da questo suo torpore.
Sicuramente un percorso che la aiuti ad una maggiore consapevolezza di sé e ad un recupero delle risorse che sicuramente ha, la aiuterebbe molto a dare un movimento diverso alla sua vita.
Sono a disposizione
Un caro saluto
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

551 Risposte

159 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2021

Gentile Nana,
mi sembra la scelta del percorso di studi e le manifestazioni di ansia meritino una conoscenza e approfondimento psicologico. Credo appropriata l’intenzione di un aiuto psicoterapeutico in tal senso per uscire e vivere la sua vita.
Rimango a disposizione
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Psicologo a Milano

504 Risposte

175 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 APR 2021

Gentile Nana,
comprendo che si sta stanca e demotivata, si si trova all' interno di un circolo vizioso e si percepisce la sua angoscia. Ci sono delle piccole strategie che può attuare per gestire l'ansia, ma è inutile dirle che è fondamentale che lavori su di se con un percorso psicologico.
Capisco la difficoltà economica ma cerchi di non rimandare perché lavorare su di sè è il modo migliore per non "perdere" altro tempo e denaro.Se vuole può contattarmi un attimo per delle dritte. Si fidi di quello che le sto dicendo non si trascuri, si prenda cura subito di se dato che il traguardo è prossimo.

Dott.ssa Riso Maria Lucrezia
Psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Maria Lucrezia Riso Psicologo a Padova

64 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101200

Risposte