Soffro di gelosia patologica?

Le cause della gelosia patologica non sono provocate dal comportamento del partner ma da una scarsa autostima della persona che la prova.

17 lug 2017 Psicopatologie - Tempo di lettura: min.

psicologi

Come si riconosce la gelosia patologica? Quali sono i sintomi e le cause?

"La gelosia è sovente solo un inquieto bisogno di tirannide applicato alle cose dell'amore", diceva Marcel Proust. La gelosia sembra un sentimento molto comune, specialmente nei rapporti di coppia. Chi non è mai stato geloso o non è mai stato oggetto della gelosia del partner? Eppure, molto più spesso di quanto si pensi, la gelosia può nascondere una vera e propria patologia. Infatti, in quantità ridotte potrebbe anche essere positiva per il rapporto, ma se eccessiva può trasformarsi in un'incubo per la persona amata ma anche per chi vive questo sentimento.

Con il termine "gelosia" si indica la paura irrazionale di perdere la persona amata. Si manifesta spesso attraverso comportamenti piuttosto sproporzionati, ad esempio tramite il controllo eccessivo con cui si cerca di evitare la perdita. Si tratta di un sentimento di possesso nei confronti dell'altra persona che vogliamo solo per noi, come se fosse una nostra proprietà.

Sintomi e cause

Quando si trasforma in patologia, la gelosia diventa patologica e si manifesta attraverso pensieri ricorrenti che portano a immaginare un eventuale tradimento, alla ricerca compulsiva di prove, e a un'angoscia profonda che non può essere placata. A causa della paura di essere lasciato solo, come avviene nella dipendenza affettiva, il geloso patologico mette in atto un controllo sistematico nei confronti dell'altra persona e può arrivare a rendersi colpevole di episodi di aggressività se non addirittura, nei casi più estremi, di omicidio. Questi sintomi della gelosia patologica, infatti, non rendono impossibile solamente la vita di chi la patisce ma anche della persona verso cui viene rivolta. In alcuni casi, l'aggressività può essere canalizzata anche verso il presunto amante.

Ecco alcuni dei campanelli d'allarme che possono farci capire che soffriamo di gelosia patologica o che ne soffre il nostro partner:

  • voglio che il mio partner sia solo di mia "proprietà";
  • sospetto di qualsiasi cosa o rispetto a qualsiasi comportamento;
  • critico spesso i gusti del mio partner;
  • ho bisogno di controllare ogni sua azione;
  • paura della perdita;
  • atteggiamento persecutorio verso il partner;
  • paura irrazionale dell'abbandono;
  • invidia verso ipotetici rivali;
  • inadeguatezza e scarsa autostima.

Le cause della gelosia patologica non sono provocate dal comportamento del partner ma da una scarsa autostima della persona che la prova, dalla sua paura di rimanere solo e da una forte dipendenza nei confronti degli altri. Spesso, chi soffre di gelosia patologica ha vissuto episodi di abbandono da parte dei genitori e, per questo, ha paura che possa succedere anche durante l'età adulta.

Non serve che ci siano prove di un'eventuale infedeltà, tutto parte dalla mente del geloso che, a causa di una profonda insicurezza, inizia una vera e propria "caccia alle streghe" per evitare di perdere la persona amata. Ogni azione o frase viene mal interpretata e vista come una prova di un possibile tradimento. Non si tratta di una gelosia temporanea ma può durare durante tutta la relazione.

Il trattamento

Le principali difficoltà del geloso patologico sono quelle di rendersi conto di avere un problema e poi di avere il coraggio di chiedere aiuto. Se da una parte il partner, gli amici e la famiglia possono aiutare enormemente nel riconoscimento di questo problema, dall'altra potrebbe essere indispensabile l'aiuto di uno psicologo o di uno psicoterapeuta per cercare di arrivare all'origine del problema. Nei casi più gravi, inoltre, può essere utile, durante un certo periodo, l'utilizzo di psicofarmaci che però devono essere assunti solamente sotto stretto controllo medico.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sul tema, puoi consultare il nostro elenco di professionisti esperti specializzati.

0 Mi piace

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su guidapsicologi.it/proteccion_datos

Articoli correlati