Perché viene l'ansia notturna? 6 Sintomi e come gestirla

Soffri di ansia notturna? In che modo questo tipo di ansia ci colpisce quando andiamo a dormire? Scopri i sintomi e come gestirli in modo efficace.

28 MAR 2022 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Ansia notturna

L'ansia notturna si verifica spesso nelle persone che sono ossessionate da diverse preoccupazioni su ciò che accade nella loro vita quotidiana. Così, soffrire di ansia prima di andare a letto o durante la notte fa sì che le persone finiscano per sentirsi più stressate e ansiose nel tempo. Quindi, come non essere ansiosi durante la notte?

Perché viene l'ansia notturna?

L'ansia è un disturbo caratterizzato da sentimenti di nervosismo e preoccupazione. In alcuni casi, l'ansia può produrre una certa agitazione notturna dovuta a pensieri ed emozioni disfunzionali. Infatti, uno dei momenti più comuni in cui le persone sperimentano l'ansia è la notte. Tanto che in molti casi, la mancanza di sonno e l'ansia sono spesso strettamente correlate.

Le persone che soffrono di attacchi d'ansia notturni spesso finiscono per vedere la loro routine quotidiana colpita sia dalla stanchezza mentale di non riposare abbastanza, sia dallo stress di non dormire abbastanza. È quindi importante trattare l'ansia notturna se se ne soffre.

Sintomi di ansia notturna

Ognuno sperimenta l'ansia in modo diverso. Alcuni dei sintomi più comuni dell'ansia notturna sono i seguenti:

  1. Ansia fisica: l'ansia è spesso accompagnata da diversi sintomi fisici. Per esempio, durante la notte, possono verificarsi palpitazioni e la sudorazione notturna. I sintomi fisici dell'ansia notturna includono anche difficoltà di respirazione, sudorazione e sensazione di vertigini.
  2. Attacchi di panico notturno: per alcune persone, avere l'ansia notturna significa avere attacchi di panico. In questi casi la persona può sperimentare di essere fuori controllo o una sensazione molto reale che sta per morire.
  3. Ruminazione: La ruminazione è quando una persona pensa troppo a qualcosa che le preoccupa. Per esempio, questi pensieri possono essere legati a un trauma o a una disputa con una persona importante.
  4. Dolori: alcune persone con ansia notturna sperimentano dolori dovuti alla tensione muscolare causata dal disturbo. Questo può manifestarsi in un mal di testa, dolore alla mascella o anche una stretta al petto.
  5. Incubi: in alcuni casi le persone con ansia possono sentirsi ansiose quando dormono perché sono preoccupate di avere incubi.
  6. Pensieri incontrollati: sperimentare l'ansia di notte può anche tradursi nella sensazione di non avere controllo sui propri pensieri. Questo può poi portare ad avere più ansia.

Questi sono alcuni dei sintomi che possono aiutarvi a identificare se state davvero soffrendo di ansia di notte. Se questo sta influenzando la tua routine quotidiana, ti consigliamo di vedere uno psicologi specializzati.

Ansia notturna sintomi

Come ci influenza l'ansia di notte?

Quando l'ansia provoca un sonno inadeguato, può finire per influenzare più della semplice stanchezza dovuta al fatto di non riposare abbastanza. L'ansia notturna può causare il seguente scompiglio:

  • Cambiamenti d'umore
  • Scarso rendimento sul lavoro o a scuola
  • Difficoltà di concentrazione e attenzione
  • Aumento della probabilità di depressione
  • Problemi associati ai disturbi del sonno (malattie cardiache, pressione alta, ictus, diabete e obesità).

Come calmare l'ansia prima di andare a letto?

Se l'ansia notturna finisce per interferire con la nostra vita quotidiana, ci sono una serie di strategie che possono aiutarci a rilassare sia il nostro corpo che la nostra mente e permetterci di addormentarci. Tra i più efficaci ci sono i seguenti:

  1. Pratica la meditazione: La meditazione può aiutarci a calmare l'ansia prima di andare a letto. Infatti, la ricerca ha dimostrato che le tecniche di rilassamento con respirazione diaframmatica o la meditazione possono aiutare a ridurre significativamente l'ansia durante la notte.
  2. Esercizio: l'esercizio fisico regolare durante il giorno aiuterà a calmare l'ansia. Inoltre, muoversi vi aiuterà anche ad addormentarvi più velocemente e più profondamente.
  3. Rilassarsi prima di andare a letto: creare una routine rilassante prima di andare a letto può aiutare a ridurre i sentimenti di irrequietezza durante la notte. Questo può includere cose come ascoltare musica rilassante o fare un bagno caldo.
  4. Scrivi le tue preoccupazioni: Mettere su carta i tuoi pensieri può aiutarti a smettere di pensarci o a dare loro meno "forza".
  5. Limitare il tempo trascorso sullo schermo: Una delle azioni che più ci causano ansia durante la notte è proprio l'uso degli schermi, che siano computer o cellulari. Per combattere questo, è necessario cercare di mettere da parte questi dispositivi prima di andare a letto.

Questi sono alcuni dei modi con cui si può calmare l'ansia prima di andare a letto. Tuttavia, se l'ansia ti colpisce in diverse aree della tua vita quotidiana, è importante consultare uno psicologo professionista. Procurare un buon riposo notturno è sicuramente una priorità.

PUBBLICITÀ

Scritto da

Dott. Matteo Agostini

Psicologo
Nº iscrizione: 26275

Sono il Dott. Matteo Agostini, laureato in Scienze Psicologiche Applicate e con Laurea Magistrale in Psicologia Clinica. Ho acquisito competenze nell’ambito della psicologia clinica, della neuropsicologia clinica, e della psico-sessuologia. Sono Tutor per bambini e ragazzi con ADHD/DSA presso il CCNP San Paolo di Roma e consulente sessuale e nutrizionale.

Bibliografia

  • Vilines, V (2021). What to know about anxiety at night. Web MD. https://www.medicalnewstoday.com/articles/anxiety-at-night
  • Locket, E (2019). How to Ease Anxiety at Night. Healthline. https://www.healthline.com/health/anxiety/anxiety-at-night#symptoms 

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su ansia