Cosa non dire mai a una persona depressa

<strong>Articolo rivisto</strong> dal

Articolo rivisto dal Comitato di GuidaPsicologi

Come bisogna comportarsi con una persona che soffre di depressione? Alcuni consigli su come avere tatto in queste situazioni.

10 lug 2014 · Tempo di lettura: min.
Cosa non dire mai a una persona depressa

È possibile che i famigliari delle persone che soffrono di depressione si sentano impotenti poiché non capiscono cosa stia succedendo ai loro cari e, così, finiscono per chiedere loro: “Insomma, mi vuoi spiegare una volta per tutte cosa ti prende?". La persona depressa non può spiegarlo. È bene specificare che mi sto riferendo alla depressione come disturbo, non alla depressione di coloro che sono tristi a causa di un dispiacere o di una tragedia.

Non capiscono perché sono tristi

Le persone che soffrono di depressione come disturbo psicologico vivono senza capire il perché della loro tristezza. Vivono queste emozioni negative senza che sia successo loro qualcosa in particolare. Per questa ragione non bisogna dire alla persona depressa: “Ma allora? Perché stai così?", perché non lo sa.

Non è il “motivo" della depressione

Nei casi in cui la depressione sorge in seguito alla perdita di una persona cara, la tristezza può essere il fattore scatenante di una depressione latente.

Non essere ripetitivo

Non ripetere sempre gli stessi ragionamenti con la vana intenzione di convincere la persona che la sua tristezza è esagerata:

“Ma se hai un buon lavoro, una bella famiglia…"

E alla fine concludere con un:

“Non capisco perché stai così, non ti manca nulla!"

Se si continua a insistere, si finisce per assillare questa persona invece di tranquillizzarla, penserà che non la capiamo.

Non arrabbiarsi con una persona depressa

A volte i famigliari e gli amici della persona depressa dimenticano che essi non si sentono così per loro scelta. È comune, infatti, dire:

“Forza, dai!"

È come dire a una persona con la febbre di uscire a fare sport.

Non affidare loro troppe mansioni da svolgere

La persona depressa si sente molto poco energica, pertanto sarebbe antiterapeutico proporle di fare altre attività. Questo potrebbe bloccare la sua operosità giacché qualsiasi compito quotidiano e insignificante sembra già un peso opprimente per una persona depressa. La cosa migliore è lasciarla in pace ma, allo stesso tempo, bisogna incoraggiarla a realizzare delle attività piacevoli che richiedono uno sforzo minimo.

Bisogna andare a lavoro?

Alcune persone ritengono che “il lavoro è la miglior medicina". Questo può essere vero nel caso in cui i sintomi della depressione non siano molto intensi. Se i sintomi, invece, sono intensi, la persona depressa otterrà un basso rendimento nel lavoro.

Secondo me dovresti fare un viaggio

Un altro errore è quello di dire alla persona depressa di dover cambiare aria. Di nuovo, se i sintomi sono molto intensi, non servirà a nulla dato che soffrono di anedonia (l'incapacità di provare piacere). Sarà utile solo nei casi di depressione lieve e recente (che non ha subito una forte evoluzione clinica).

psicologi
Scritto da

Nova Psykhê- trad. Denise Tamburrino

Lascia un commento
Commenti 4
  • maurizio bortolucci

    Una persona depressa ha perso ogni stimolo vitale. Non trova più interesse per nulla, la cosa più triste è che ogni attività che prima lo distraeva e lo appassionava ora gli sembra vuota, priva di senso. Resta la sensazione pesantissima di un TEMPO davanti a te che ti schiaccia, un tempo in cui non si sa che fare, interminabile e privo di significato...

  • stefano

    La depressione.. la madre oppure il male oscuro del benessere.. dite che sto esagerando? Non credo non sono studioso di statistica, ma guarda caso il benessere mi ha portato via padre madre .. un figlio... e dulcis fundo una bella diagnosi di linfoma di hodgkin... io depresso..? Certo che si .... e di difficile risoluzione... dateci le risposte senza chiedere soldi!!! Oppure chiedete giusto e non lucrate sulle malattie del benessere!!!

  • Massimo

    Effettivamente condivido il giudizio di Mario... non dire questo, non dire quello... però non lo abbandonare. Va bé: che si deve fare, mi sembra una forchetta, come fai sbagli. E' improponibile!

  • mario calzolaro

    ...ecco, bene, bravi:questo non si dice! Ancor piu bravi se ci direte "cosa dire"!!