Come crescere un bambino mentalmente forte

Attraverso l'esempio e gli insegnamenti, i genitori possono potenziare la forza mentale del proprio figlio.

9 GEN 2017 · Tempo di lettura: min.

PUBBLICITÀ

Come crescere un bambino mentalmente forte

I bambini possono imparare, fin da subito, ad affrontare le situazioni complesse.

Essere genitori è una funzione molto complessa. Padri e madri sono sempre divisi fra la protezione del bambino e la necessità di renderlo forte e capace di affrontare le sfide della vita. Il compito dei genitori, dunque, dev'essere quello di accompagnare per mano il proprio figlio nello sviluppo di determinate capacità che lo rendano mentalmente forte.

Per poter raggiungere questo obiettivo è necessario potenziare alcune caratteristiche del bambino, quali l'autostima o la fiducia in se stessi. Ciò è possibile solamente insegnando ai figli la maniera migliore di agire nelle situazioni più difficili, evitando i pensieri negativi e senza lasciarsi trascinare dalle emozioni controproducenti. Ecco alcuni consigli per aiutare vostro figlio a sviluppare la propria forza mentale:

Essere d'esempio

Innanzitutto, è necessario che il bambino abbia la possibilità di avere buoni modelli. Per questo, nonostante l'importanza dell'esperienza, il miglior insegnamento resta l'esempio. I genitori possono aiutare il proprio figlio mostrandogli quali strategie utilizzano per affrontare le situazioni più complesse e, in generale, la giornata.

Sbagliando s'impara

Non si può proteggere costantemente il proprio figlio. Lasciare che commetta i propri errori è utile affinché impari che sbagliare è solamente una parte del percorso e che non è sinonimo di fallimento. Al contrario, i genitori devono spronare i propri figli ad andare avanti, imparando dagli errori commessi.

Affrontare le situazione complesse

Cercate di non aiutare costantemente il bambino o di offrirgli immediatamente tutte le soluzioni. Permettete al bambino di analizzare le situazioni e di trovare la maniera di risolvere i problemi. Il bambino imparerà, pian piano, a gestire le circostanze in modo indipendente.

Controllare le emozioni

Per poter affrontare le situazioni più critiche è necessario saper controllare le proprie emozioni. Ciò non vuol dire azzerarle ma piuttosto saperle incanalare in modo tale da trasformarle in sensazioni utili a vivere serenamente le sfide della giornata.

Essere positivi

Se i bambini sono pieni di pensieri negativi, ciò non li aiuterà ad affrontare le situazioni più complicate. I genitori hanno il compito di aiutare i propri figli a gestire i pensieri controproducenti e a sviluppare una concezione più reale e positiva della vita. Questo obiettivo può essere raggiunto solamente incrementando la fiducia in sé stessi.

No alla paura

Fra le emozioni che hanno maggior potere di guidare le scelte di piccoli e grandi c'è la paura. I bambini devono imparare ad affrontare le proprie paure con l'aiuto dei genitori, in modo da affrontare fin da subito lo stress provocato dalla situazione scatenante. Ciò li aiuterà a superare le sfide che si presenteranno nell'età adulta.

Prendersi le proprie responsabilità

Per fare in modo che il bambino sia consapevole delle proprie capacità ma anche dei propri errori, è necessario che sia in grado di riconoscere la responsabilità delle proprie azioni. Per raggiungere questo obiettivo, è necessario che il bambino spieghi le motivazioni delle sue azioni cercando di essere il più sincero possibile.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni, puoi consultare il nostro elenco di professionisti esperti in psicologia infantile.

PUBBLICITÀ

psicologi
Linkedin
Scritto da

GuidaPsicologi.it

Lascia un commento

PUBBLICITÀ

ultimi articoli su psicologia infantile